sabato 1 aprile 2023

Mai dire Gold: La preview del Derby - Per chi vale di più, chi ci arriva meglio, i precedenti

Ultimo derby stagionale, sempre che non si proponga un accoppiamento analogo nel primo turno dei playoff (e sembrano esserci buone premesse perché ciò accada). Costone e Virtus in campo per la sesta stracittadina: finora chi ha giocato in casa è 5-0.
 
PER CHI VALE – Aridaje, tocca utilizzare la solita frasaccia fatta: ‘per entrambe vale moltissimo’. Ma è effettivamente così: la Virtus, per cui ormai sembra sfumata ogni possibilità di entrare fra le prime quattro, deve consolidare almeno la sesta posizione dall’assalto di Arezzo (che le ha mangiato otto punti di distacco in meno di un mese), casella da cui potrebbe fregiarsi del fattore campo a favore sia nel primo turno sia nell’eventuale finale playoff. Il Costone deve ancora lottare per validare il suo piazzamento tra le prime dodici; il recupero tra Mens Sana e Altopascio ha modificato la classifica nelle parti basse, il confronto diretto con i rosablù fra due settimane potrebbe risultare decisivo per l’apparizione nella postseason.
 
L’ANDATA – Non ci fu grande storia. Il Costone arrivava dal fresco esonero di Fattorini, non ancora sostituito da Ricci (il cui ingaggio fu ufficializzato nelle ore successive al derby) ma per la circostanza da Terrosi in qualità di giocatore/allenatore. La Virtus vecchia versione, con Cacciatori e Caridi (e Franceschini) ma senza Paunovic, Dal Maso e Laffitte (e Lasi), prese il sopravvento nel secondo periodo, con un parziale di 32-14, per poi gestire comodamente l’ampio margine nel resto della gara.
 
CHI ARRIVA MEGLIO – L’ago della bilancia pende dalla parte del Costone

La Virtus arriva decisamente male: dal +14 a sei minuti dal termine della sfida con la Mens Sana si è spenta la luce al punto che si è arrivati all’avvicendamento in panchina. I ko di viale Sclavo e quello senza combattimento di Legnaia, uniti ai due casalinghi sul filo di lana con Spezia e Quarrata, hanno azzoppato la corsa verso i primi quattro posti. Da quando è arrivato il cambiamento ufficiale di formula (il 9 marzo) Olleia e compagni non hanno ottenuto alcun successo, un ruolino di marcia ai livelli delle derelitte Synergy e Don Bosco.

Il Costone arriva da una sconfitta preventivabile, a Cecina, dove ha giocato priva dei suoi due uomini migliori, Bruttini e Ondo Mengue. Una battuta d’arresto che era stata preceduta da due partite non certo proibitive (Valdisieve e Don Bosco) nelle quali comunque si era fatto il necessario, cioè incamerare la parte buona del referto. Al netto dei problemi fisici (mancava anche Pisoni), la truppa gialloverde vive un momento sicuramente di minore inquietudine rispetto ai rivali di giornata. E ha quel pizzico di urgenza in più di fare risultato che potrebbe essere una chiave importante.
 

Stefano Salvadori


I NOSTRI PRONOSTICI

Francesco Anichini 112-107
Andrea Frullanti 71-76 
Andrea Monciatti 66-69 
Giuseppe Nigro 85-68 
Stefano Salvadori 65-63



***
  
Leggi anche:



 
  


 
 



  




   
























  




 

 

 
 






 























 
 









 
 


 
  
  

 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (76) Anichini (69) Asciano (34) associazione (63) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (260) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (24) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (292) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (153) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) Palio a Canestro (1) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (183) Serie A (3) Serie D (26) Sguerri (22) silver (1) società (88) sponsor (30) statistiche (107) storia (71) sul campo (858) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (298) Viviani (3)