giovedì 16 gennaio 2020

Storia da Grandi: I 9000 contro Varese, Anchisi da centrocampo e il passing game di Brenci

Una volta di più parliamo della storia della pallacanestro mensanina provando a districarci nella fittissima selva di date, nomi, numeri e informazioni.
Vi offro qui una piccola parte di quanto successo nella terza settimana del mese di Gennaio, col criterio di sempre: non necessariamente i fatti più conosciuti e celebrati, ma magari quelli più curiosi e particolari.

martedì 14 gennaio 2020

Basket Land: Il Costone vola con Benincasa e Bruttini. Forze fresche: riparte Poggibonsi

È un bottino in chiaroscuro quello delle senesi di C Silver e Serie D: una vittoria e una sconfitta per categoria nel primo match del nuovo anno solare, nonché ultimo impegno del girone d’andata. Costone a valanga su Carrara e Colle battuta in casa da Livorno dopo un supplementare in C, Poggibonsi interrompe la striscia negativa in D mentre Asciano registra il primo stop dopo ben 4 vittorie a fila.

lunedì 13 gennaio 2020

Mai dire Gold: Virtus, torna Lenardon (dopo il k.o. con Agliana). E Chiusi cade a La Spezia

Il girone di andata di Virtus e San Giobbe si chiude con una doppia sconfitta. Non un buon inizio di 2020 per le due senesi di Serie C gold, battute rispettivamente da Agliana e La Spezia. Due risultati che confermano le difficoltà e le insidie di un campionato dove non c’è nulla di scontato. Così come non banale è il ritorno di Simone Lenardon sul parquet. Ovviamente con la maglia della Virtus.

domenica 12 gennaio 2020

I feel Promotion: L'intensità, i gomiti, le zone e il canestro delle paste. Per 727

52 punti di scarto alla quarta in classifica. Sì, “è tutto vero” (cit.), è questo il gap maturato tra prima e quarta forza del lotto. Avevamo presentato la partita con frasi del tipo “ci sono motivi di interesse”, una sorta di “antipasto dei playoff”… perdonateci. Ne usciamo con la convinzione che da qui alla fine di questa agonia chiamata Promozione manchino soltanto 16 episodi, cioè tutte le gare del girone di ritorno e le quattro di semifinali e finali della postseason.

giovedì 9 gennaio 2020

Oggetti smarriti: I tubetti di Voltaren di Ksistof

Un attimo. Sappiamo benissimo che noi in questa rubrica non ci potremmo stare. In un ipotetico armadietto di memorabilia, saremmo graditi come un piccione malato in una città che teme la peste. Eppure ci siamo, gioco forza. Anzi, in certi frangenti siamo stati decisivi per il risultato, quando la tenuta fisica del nostro assistito vacillava. 
 

martedì 7 gennaio 2020

Storia da Grandi: Impresa da ragazzi a Cagliari, la rissa con Pistoia e Gorenc "Cristo redentore"

Un grande imbarazzo nel selezionare date, eventi, nomi e numeri della seconda settimana dei Gennaio mensanini. Imbarazzo della scelta, ovviamente, talmente tante sarebbero state le cose di cui parlare. Ho provato a ricordarne il maggior numero possibile, ma pur sempre altre altrettanto importanti rimangono fuori. Non me ne vogliate.

Mi prendo la licenza di incominciare con Ron Behagen, nato a New York il 14 Gennaio 1951, uomo dalle riprovevoli cadute ma, ed è quello che a noi interessa, giocatore assolutamente incantevole per gli standard italiani. Nello specifico, nell'élite dei migliori visti all'opera in maglia biancoverde.

lunedì 6 gennaio 2020

I feel Promotion: La prontezza dopo la pausa, le vittorie sporche, il contributo dei ragazzi

Vittoria 66-46 a Montespertoli (pardon, a Molino del Ponte, Baccaiano) per la penultima giornata del girone d’andata. La Mens Sana archivia un altro successo e prosegue la rincorsa a Libero attesa, nella giornata di martedì 7, dal derby esterno con la Maginot. È stata una partita che non ha visto la presenza in panchina di Pierfrancesco Binella, colpito nella mattinata di domenica dalla perdita della madre. Condoglianze coach, un abbraccio sincero da parte di tutta la redazione di Pallalcerchio, di cui sei stato valido collaboratore nell’angolo tecnico un paio di stagioni fa.

giovedì 2 gennaio 2020

Cosa resta della Mens Sana Basket 1871

Il 2019 è stato l'anno che ha visto finire l'esperienza della Mens Sana Basket 1871. Con la dichiarazione di fallimento di venerdì 13 dicembre, il giudice delegato Valentina Lisi ha deciso di non accordare ulteriori proroghe alla richiesta di concordato preventivo avanzata dalla Siena Sport Network, affidando alla commercialista Franca Carta l'incarico di curatrice fallimentare: in agenda, per lei e per un centinaio di creditori, l'udienza per l'esame dello stato passivo fissata al 15 aprile prossimo, come appreso dagli approfondimenti della Nazione e del Corriere di Siena. Resta in attesa di un esito l'inchiesta penale aperta a marzo dalla Procura, mossa da un'ipotesi accusatoria di appropriazione indebita.

Il finale sanguinoso di una traversata nel deserto lunga cinque anni, da suggellare ora provando a portarsi dietro dieci lezioni dalla nascita, la vita e la morte della Mens Sana Basket 1871 e di quello che le se è mossa attorno. Lezioni del tutto opinabili, perché si tratta di opinioni (per quanto basate su fatti) e in quanto tali contestabili, per carità. Magari può essere l'inizio di un ragionamento, sensibile di essere aggiornato, sviluppato, proseguito, anche perché sicuramente qualcosa è sfuggito. Anche perché cinque anni del genere non si possono chiudere così frettolosamente (per quanto la brevità non sia esattamente la cifra stilistica di questo post). Di certo è l'elaborazione di un lutto.

mercoledì 1 gennaio 2020

Storia da Grandi: Capodanno sullo Stretto e quel Bobby Brown da annali contro il Fener-Mens Sana

Per quanto possa sembrare incredibile, anni dopo esser state costrette ad andare a Cagliari nel giorno di Santo Stefano (era il 1976 e per gli spostamenti le alternative erano assai meno numerose, funzionali ed economiche delle attuali), le famiglie che a vario titolo nella stagione '94/'95 componevano il gruppo della prima squadra della Mens Sana Basket (dirigenti, staff tecnico e medico, giocatori, addetti e accompagnatori vari) ebbero la sfortuna di leggere nel calendario della stagione agonistica partorito dalla LegaBasket: Quinta giornata ritorno, 1 Gennaio 1995, Viola Reggio Calabria – Mens Sana Siena.
Addìo bacio sotto il vischio, capatina con brindisi oltre la mezzanotte, fiaccolate, falò: la trasferta più scomoda del torneo, nel giorno meno opportuno.

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (51) Asciano (25) associazione (60) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (16) città (13) Coldebella (2) Colle (29) Comune (19) consorzio (70) Costone (35) Costone femminile (9) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (96) giovanili (36) Grandi (15) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (30) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (114) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (3) palazzetto (3) personaggi (14) Pianigiani (4) Poggibonsi (22) Polisportiva (52) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (53) Serie A (3) Sguerri (17) società (79) sponsor (27) statistiche (105) storia (18) sul campo (546) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (99) titoli (21) trasferte (22) Virtus (46) Viviani (3)