martedì 11 aprile 2023

Basket City: Mens Sana, Virtus e Costone, per cosa si gioca ora. E un derby sempre più vicino

80 minuti al termine della stagione regolare e ancora molte sentenze devono ancora essere emesse. Certo, Cecina già festeggia la promozione e Legnaia ha messo lo champagne in fresco. Ma per le altre nulla è deciso. A Siena, per esempio, la Mens Sana si prepara per i playoff, da affrontare con orgoglio e leggerezza a prescindere dall’avversario che le spetterà. Sugli altri versanti cittadini, Virtus e Costone devono arrivare fino in fondo alla corsa per vedere quello che sarà il loro destino. E ancora ci sono vari scenari aperti, alcuni addirittura clamorosi.

Prima di addentrarsi nelle situazioni specifiche delle senesi è bene fare un ripasso della formula visto che non sono da escludersi arrivi al fotofinish con una o più squadre appaiate allo stesso punteggio. Quindi: 

  • in caso di arrivo con 2 squadre a pari punti: vale, in primis, la differenza canestri negli scontri diretti e, in secundis, il quoziente canestri (totale canestri fatti / totale canestri subiti);
  • in caso di arrivo a 3 o più squadre a pari punti: si guarda in primo luogo la classifica avulsa e poi la differenza canestri complessiva degli scontri diretti in questione.

Tante quindi ancore le ipotesi possibili, impossibile azzardare previsioni sugli accoppiamenti playoff. Anche se, come vedremo, è decisamente probabile avere un altro derby in post season*.


QUI MENS SANA

La Mens Sana si gode il momento e, in virtù della premessa di poc’anzi, la matematica certezza di disputare i playoff arrivata dopo il successo di Prato e la vittoria del Costone ad Altopascio. Certo, si potrebbe ancora verificare un ipotetico arrivo a tre a quota 24 punti ma anche in quel caso sarebbero i ragazzi Binella ad avere la miglior classifica avulsa: 3 vittorie a fronte delle due del Costone (di cui parleremo dopo) e una sola di Altopascio. 

Le ultime due partite di stagione regolare servono adesso per recuperare la condizione degli acciaccati Buca ed Empilo e prepararsi al meglio a dei playoff da vivere, come dicevamo, con orgoglio e leggerezza. Ma anche con la convinzione di chi ha lavorato sodo per arrivare fin qui. Insomma, doti tipiche di chi non ha nulla da perdere ma tutto da guadagnare dalla post season.


QUI VIRTUS

Da quello più semplice (specie a livello umorale) allo scenario più complicato. Alla Virtus può ancora succedere di tutto, remote speranze di promozione diretta comprese.

Guardiamo la classifica:

  • 2. Legnaia 40 punti
  • 3. Spezia 40 punti
  • 4. Castelfiorentino 38 punti
  • 5. Prato 38 punti
  • 6. Virtus 36 punti
  • 7. Arezzo 36 punti

Il computo delle ipotesi è molto ampio, soprattutto per capire quali potrebbero essere i possibili accoppiamenti nella griglia playoff. Per essere un po’ più lucidi occorre guardare anche agli avversari che toccheranno a ciascuna nelle ultime due giornate:

  • 2. Legnaia: Agliana in casa; Prato fuori
  • 3. Spezia: Prato in casa; Arezzo fuori
  • 4. Castelfiorentino: Valdisieve fuori; Mens Sana in casa
  • 5. Prato: Spezia fuori; Legnaia in casa 
  • 6. Virtus: Cecina fuori; Valdisieve in casa
  • 7. Arezzo: Mens Sana fuori; Spezia in casa

Numeri alla mano la Virtus può ancora sperare nella promozione diretta: bastano un harakiri di Castelfiorentino, un paio di favori da parte della Mens Sana e che Prato perda entrambi gli scontri diretti. Però, senza fare voli pindarici, è bene guardare agli scenari possibili con più pragmatismo e magari aspettare che si disputino i prossimi 40 minuti per fare un punto della situazione più efficace. Anche perché, nel frattempo, qualche altra tessera del puzzle potrebbe trovare la sua collocazione.


QUI COSTONE

Vincere quella che tutti descrivevano come finale – noi compresi -, ma non essere certi che possa bastare. È la situazione paradossale del Costone all’indomani del successo sul parquet di Ponte Buggianese, casa di Altopascio. Non è un discorso solo legato al mancato ribaltamento della differenza canestri, anche perché - è chiaro - che in caso di arrivo a pari merito con la sola Altopascio le porte dei playoff si chiuderebbero in faccia al Costone. 

La squadra di Ricci è padrona del proprio destino: ci sono due punti di vantaggio in classifica da difendere nelle ultime due giornate e, in queste partite, basterà fare gli stessi risultati di Altopascio. O, meglio ancora, vincerle entrambe.

Sul piatto anche un ipotetico arrivo a 4 con Lucca, Mens Sana e Altopascio a quota 24. Un’ipotesi ben augurante per i colori gialloverdi perché significherebbe aver vinto lo scontro diretto con Lucca di domenica prossima: una prospettiva che, in virtù della classifica avulsa, proietterebbe addirittura il Costone al decimo posto, lasciando a Lucca l’undicesimo, alla Mens Sana il dodicesimo ed escludendo nuovamente Altopascio dalla post season. Ma anche in questo caso, vietato mettere il carro davanti ai buoi: aspettiamo l’esito dei prossimi incontri per capire in quali termini sarà decisivo (e lo sarà) l’ultimo turno di campionato.


*PS: DERBY DI PLAYOFF, QUALI PROBABILITÀ

Con la Virtus che potrebbe arrivare dalla quarta alla settima posizione e Mens Sana e Costone in lotta per un piazzamento che va dal decimo al dodicesimo posto, è facilmente intuibile come un derby nei playoff sia da prendere in assoluta considerazione: un’ipotesi che potrebbe verificarsi in 3 circostanze su 4 circa, 75% quindi la percentuale (non aritmetica ma “empirico-orienativa”, passateci il termine). Se la classifica finale fosse quella di oggi, la stracittadina in questione sarebbe Virtus-Mens Sana ma ancora nulla è ancora deciso perché la posizione della Virtus non è ancora definita così come quelle di Mens Sana e Costone. Insomma, per dirla alla Borghese: questi ultimi 80 minuti «potrebbero confermare o ribaltare il risultato».


Andrea Frullanti


***

Leggi anche:








 
  


 
 



  




   
























  




 

 

 
 






 























 
 









 
 


 
  
  

 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (62) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (228) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (22) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (261) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (150) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (176) Serie A (3) Serie D (18) Sguerri (22) silver (1) società (87) sponsor (29) statistiche (107) storia (69) sul campo (823) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (277) Viviani (3)