mercoledì 1 febbraio 2023

Il mercato Virtus non finisce più: arriva anche Laffitte. Come cambiano gli equilibri

Si dice che l’appetito vien mangiando. Frase che si presta alla perfezione descrivere la fame e la voracità della Virtus che, sulla scia di 7 vittorie consecutive e di un quarto posto in solitaria nel cuore della lotta per la promozione diretta in Interregionale, assesta un altro importante colpo di mercato: dalla Herons Montecatini arriva in prestito Dominic Laffitte.
 

CHI È? - Dominic Laffitte è un play/guardia classe 2000. Nato a San Diego in California, è figlio d’arte e ha doppia cittadinanza, italiana e statunitense. Ha vissuto in America per 9 anni, prima di trasferirsi a Roma, alla Stella Azzurra, dove ha fatto vedere tutto il suo talento in una delle società più attive a livello di settore giovanili sul fronte nazionale. È qui che, tra le altre cose, esordisce giovanissimo in Serie B. Lo scorso anno è stato tra i grandi protagonisti della cavalcata promozione della Herons Montecatini (39 presenze, 7,4 punti di media, best score 18) dove aveva iniziato anche questa stagione in Serie B (viaggiava a 5.5 punti a partita e 24 minuti di impiego medio). Lascia momentaneamente la società termale, in accordo con il club, per cercare maggior minutaggio in C Gold. E arriva alla Virtus.


L’OPERAZIONE – A questo punto è lecito incoronare la Virtus come la regina del mercato cestistico invernale. Dopo Paunovic e Dal Maso è arrivato anche Laffitte: tutti nomi importanti e altisonanti per la categoria che testimoniano tutta l’ambizione e la volontà della Virtus di centrare il salto di categoria senza passare dai playoff. Se vogliamo si tratta anche di un cambio di mentalità da parte della società di via Vivaldi che, dopo anni di lavoro sui propri giovani affiancati nella loro crescita da una vecchia guardia di senatori, ha deciso di puntellare il roster con quelle individualità che nello sport servono per fare il definitivo salto di qualità. Senza dimenticarsi dell'arrivo di Maurizio Sani e di un marchio importante come Stosa che, di fatto, hanno impresso una chiara accelerata al progetto sportivo della prima squadra. Queste operazioni di mercato ne sono una chiara dimostrazione.


COME CAMBIANO GLI EQUILIBRI DEL CAMPIONATO – Una Virtus così “cannibale” sul mercato è adesso a tutti gli effetti tra le grandi favorite per il campionato. Se non la grande favorita, considerando che nel girone di ritorno tutti gli scontri diretti con gli altri battistrada si giocano al PalaPerucatti. La squadra guidata da coach Filippo Franceschini non si può più nascondere: sulla carta, sembra del tutto colmato il gap iniziale che sembrava potesse separare la Virtus da Castelfiorentino e Cecina per esempio. Dirette concorrenti tutte molto vicine alla Virtus in classifica, così come Prato (sono distanti rispettivamente solo 6, 4 e 2 punti). Tutte squadre che inesorabilmente devono guardarsi le spalle: se il mercato invernale ha acceso i riflettori sulla Virtus, il mirino virtussino è puntato su di loro.


Andrea Frullanti

  

  
***
  
Leggi anche:



















  




 

 

 
 






 























 
 









 
 


 
 
 
  
  

  

 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (63) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (248) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (24) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (278) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (151) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (182) Serie A (3) Serie D (25) Sguerri (22) silver (1) società (88) sponsor (30) statistiche (107) storia (69) sul campo (844) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (292) Viviani (3)