giovedì 7 gennaio 2021

The What-If game: E se Kaukenas fosse stato sano nel 2008?

Ci sono alcune convinzioni che mi accompagnano da sempre, anche se poi alla prova dei fatti vacillano pesantemente. Per esempio: sono sempre stato convinto che La Minaccia Fantasma non è quel film terrificante che fu descritto ai tempi, ma è anche vero che riguardandolo ci sono momenti di puro disagio; oppure, sono l’unico portabandiera del partito “Francesco Nuti come più grande comico toscano”, anche se nella sua filmografia ci sono dei gran brutti momenti.

Apice del cinema fatto da comici toscani

Allo stesso modo ho sempre pensato che la Mens Sana anno 2009/2010 sia la formazione sulla carta più forte mai scesa sul campo del PalaSclavo. Per capirci è quella che come play schierava McIntyre e Zizis e come guardie Domercant e Hawkins, roba che in un mondo corretto dovrebbe essere vietata dalla Convenzione di Ginevra. Forti, fortissimi, ma sbattuti fuori in Europa alle Top16 di Euroleague.

È davanti a questi ragionamenti che solitamente risalgono forti le quotazioni di una Mens Sana tanto forte quanto sfortunata, quella della stagione 2007/2008.

Sigla!

domenica 3 gennaio 2021

Ritorno al basket

La mossa della Fip di includere anche la Serie C Gold e la Silver e la B Femminile tra i campionati di interesse nazionale, sulla scia di quello che la pallavolo aveva fatto da subito, apre scenari di una possibile ripresa del basket forse prima del previsto anche al di sotto di Serie A, A2 e B. Ripresa degli allenamenti intanto, in vista delle partite.

venerdì 18 dicembre 2020

Storia da Grandi - Bonus Track di fine anno: Gocce di memoria, fiammelle di passione

Vrbica Stefanov, Justin Hamilton, Drake Diener, Daniel Hackett, MarQuez Haynes: ma che gran back court, vero?

Com'è noto, i cinque nominati sono mensanini di qualche anno addietro, che hanno giocato in stagioni sportive diverse - comunque mai nessuno insieme agli altri - coprendo i primi due ruoli in campo per una buona parte dell'ultimo decennio prima del fallimento spartiacque del 2014 ma, ecco il fatto singolare, sono accomunati dal medesimo giorno di nascita.

Stefanov classe '73, Hamilton '80, Diener '81, Haynes '86 e Hackett '87: tutti vennero al mondo il 19 Dicembre.

Nel calendario di una Sezione storica com'è la “Basket” per la Mens Sana non possiamo che immaginare un'infinità di post-it a sottolinare altre date con ricorrenze speciali.

Vi sono per esempio dei giorni – una decina in tutto – in cui spiccano ben tre compleanni di ex atleti. Copiosi quelli in cui se ne ricordano due, ma cinque tutti insieme mai, 19 Dicembre a parte.

Vi invito a fare un gioco. Per voi stessi, non per compiacere me. 

martedì 15 dicembre 2020

Tenere vivo il legame, senza basket: il caso Mens Sana

Se sui tempi di ripresa del basket si può solo prendere atto delle decisioni che saranno prese a livelli più alti, non significa che questo debba essere un periodo di cessazione dell'attività sociale a tutti i livelli delle società sportive. A cui anzi è richiesto proprio ora di dare prova di sapersi ingegnare per tenere acceso il fuoco: nei propri ragazzi, nel proprio staff, nella propria gente, per non ritrovarsi con il pozzo della passione prosciugato, quando si potrà riprendere. 

Per questo ha un suo interesse approfondire come la Mens Sana ha deciso di servirsi delle possibilità tecnologiche per mantenere un filo diretto non solo con i giocatori, della prima squadra e delle giovanili, ma anche con lo staff tecnico e fisico e con il proprio pubblico, i tifosi, per continuare a mantenere vivo nelle vite della propria "comunità" il discorso sulla Mens Sana anche in questo lungo periodo totalmente anomalo in cui non ci sono le partite ad alimentarlo. 

sabato 12 dicembre 2020

Brani di Siena

La stagione delle squadre senesi non è iniziata, e non è possibile dire quando inizierà. Ma è iniziata la stagione dei senesi, quel gruppo sempre più ristretto di figli della città - non solo nati a Siena (come Nico Mannion) ma proprio "di Siena" -, unico modo per continuare a vedere pezzi di movimento cittadino a livelli che mancano come l'aria, ora che, per la prima volta praticamente da sempre, per il secondo anno di fila non c'è una squadra di Siena nei primi tre campionati e tra le prime cento squadre d'Italia.  

giovedì 19 novembre 2020

NBA, provincia di Siena

Siena è la città che ha portato il basket in Italia (detto col sorriso. E sulla base di note e indiscutibili prove storiche :D) ma fino al draft Nba ancora non ci era arrivata, e l’evento merita una celebrazione. Ce l’ha portata Nico Mannion, grande speranza azzurra del futuro, già nazionale da anni, un anno al college ad Arizona e la più bella delle città nella carta d’identità. “From Siena, Italy”: così è stata annunciata la sua scelta. 

mercoledì 11 novembre 2020

Basket nel Limbo - Qui Costone: Priorità salute, lavoro all'esterno del palazzo, per la sicurezza

Il PalaNannini, o PalaOrlandi come i più nostalgici amano chiamarlo, è una struttura sportiva poliedrica e multifunzionale. Sicuramente tra i palasport più efficienti e moderni della realtà senese. Ma è una fuoriserie che deve restare ferma ai box: sul parquet non ci si può allenare, gli spogliatoi sono interdetti, la palestra è chiusa. Ciononostante è proprio dalla sua “casa” che il Costone ha trovato il modo e le risorse (intese come spazi) per reinventarsi e mantenere viva l’attività.
 
Il PalaNannini (dopo Virtus e Mens Sana) è l’ultima fermata del nostro viaggio nel Limbo della pallacanestro senese, una sospensione forzata causa Covid-19 che ha ovviamente investito anche la società della Piaggia obbligandola, al pari delle altre, a riorganizzarsi per cercare di salvare qualcosa del lavoro fatto fino a oggi, in vista del nuovo start al campionato del 10 gennaio. A patto che l’emergenza sanitaria lo permetta.

lunedì 9 novembre 2020

Basket nel Limbo - Qui Mens Sana: Nel parcheggio o su Zoom. Per tenersi pronti. Per stare insieme

Facesse testo la data di inizio dei campionati al 10 gennaio come risulta all'ultima comunicazione di Fip Toscana, per forza di cosa aggiornata alla situazione di un paio di settimane fa e non quella attuale, perché le squadre ci arrivino pronte servirebbe una riatletizzazione da subito, appena terminato l'attuale stop agli allenamenti di squadra, che non ha azzerato ma sicuramente compromesso il lavoro fatto in precedenza. 

Nel frattempo si possono fare solo allenamenti individuali all'aperto e per questo la Mens Sana, che sabato ha montato dei canestri nel parcheggio per permettere ai propri ragazzi di fare un po' di attività fisica e con la palla, ha chiesto al Comune la disponibilità di usare il campo di Custoza nel weekend e nel primo pomeriggio. Ma naturalmente la gestione del momento, anche sul solo piano sportivo, è anche più complessa di così.

giovedì 5 novembre 2020

Basket nel Limbo - Qui Virtus: Foresteria, campo scuola, parco e protocolli, per tenersi pronti

Gran duol mi prese al cor quando lo ’ntesi,
però che gente di molto valore
conobbi che ’n quel limbo eran sospesi

(Dante Alighieri, Inferno, Canto 4, 43-45)

Il Limbo è quella parte dell’Inferno descritto da Dante dove si trovano le anime dei non battezzati e di chi quindi non ha ancora espiato il peccato originale. Siamo nel primo cerchio dell’Inferno: tutti sono “sospesi”, in uno strano stato a metà, senza pene ma anche senza la visione salvatrice di Dio.

Ora sgombriamo il campo da scomodi ed elevati paragoni poetici e torniamo a dedicarci al basket di casa nostra. La sospensione dei campionati ci fa vivere settimane assolutamente paradossali: i campionati partiranno il 10 gennaio, ci sono limitazioni importanti per lo svolgimento degli allenamenti ma le attività vanno comunque portate avanti. In un modo o nell’altro.

Ecco il nostro Limbo. Cercare di fare sport senza poterlo praticare a pieno.
 
Ora, senza addentrarci nella stucchevole discussione del perché si sia arrivati a questa situazione, superflua e inconcludente soprattutto dal punto di vista della salute pubblica e dell’emergenza sanitaria che stiamo tutti vivendo, limitiamoci a osservare cosa stanno facendo le società per mantenersi attive e, quindi, in vita. Il nostro viaggio parte da Via Vivaldi, dalla Virtus

martedì 3 novembre 2020

Nuove formule obbligate, protocolli da scrivere: i campionati regionali tra certezze e scenari

Senza degenerare in scale di valori fuori luogo, per questo momento storico, e sociale, c'è uno spazio per cominciare a ragionare liberamente di basket, che anche a questi livelli è vita per alcuni, oltre che passione per tanti. Il realismo e la consapevolezza del periodo che il mondo intero sta vivendo impongono il buon senso di aspettarsi che certe risposte di cui anche il movimento senese ha bisogno, per capire come andare avanti, possano arrivare solo a cascata: rispetto alla situazione sanitaria complessiva, poi rispetto ai provvedimenti che saranno presi per lo sport a livello nazionale, e poi ancora rispetto ai provvedimenti che il mondo del basket prenderà prima per le categorie superiori e poi di conseguenza per gli altri. Ma le poche certezze offrono un punto di partenza per poter cominciare a tratteggiare, anche solo per esclusione, alcuni possibili scenari sullo stop e sulle eventuali modalità di ripartenza concretamente possibili. 

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (57) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (25) città (14) Coldebella (2) Colle (38) Comune (20) consorzio (70) Costone (48) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) Fortitudo (1) Frullanti (117) giovanili (40) Grandi (37) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (12) Mens Sana Basket (144) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (4) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (54) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (67) Serie A (3) Sguerri (22) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (54) sul campo (577) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (106) titoli (21) trasferte (22) Virtus (61) Viviani (3)