martedì 12 febbraio 2019

Istiantanea

La fotografia sull'orlo del baratro è quella di una squadra il cui primo allenamento della settimana - la settimana che porta a una delle partite che in teoria non si potevano fallire nella corsa salvezza - non è neanche un allenamento ma una seduta di tiro. Ed è una seduta di tiro con quattro giocatori "senior". Sono più o meno le condizioni in cui con ogni probabilità la Mens Sana dovrà scendere in campo domenica con Scafati. Non è solo questione di come finirà, ma anche del diritto alla dignità di una società, di una storia, di un popolo: nella tradizione di questo patrimonio della città e del basket, ci sono stati dolori forti e momenti sportivamente meno nobili, ma mai si sono vissute queste umiliazioni. Una pena, una tortura, uno scempio.

lunedì 11 febbraio 2019

Basket City: Cuore Virtus. Grande vittoria e playout più vicini. Coraggio Poggibonsi in D

Missione compiuta. Dopo 10 sconfitte la Virtus ritrova la vittoria battendo Montecatini al PalaCorsoni per 82-69. Prestazione super per la squadra di coach Maurizio Tozzi che, complice la sconfitta di misura di Domodossola contro Valsesia, allunga in classifica rispetto all’ultimo posto facendo così un deciso passo in avanti verso i playout.

domenica 10 febbraio 2019

Giochi senza frontiere

La Mens Sana è durata quanto ha potuto (96-82) sul campo di Trapani, che al di là delle tre sconfitte di fila da cui veniva non dev'essere messa benissimo se ha fatto questa partita contro una squadra come la On Sharing che ha giocato con animo e idee, ma obiettivamente era in condizioni singolari. Senza rappresentanti della proprietà a casa del presidente di Lega Pietro Basciano, patron di Trapani, la Mens Sana era in Sicilia senza i due lunghi titolari della squadra estiva, Pacher e Poletti, nonché i due giocatori più pagati (per dire il peso specifico nel roster), tra cui uno dei due stranieri. E altri due giocatori sono in uscita: gli abbracci sul parquet di Morais a fine partita hanno fatto pensare molti. Sarebbe stato bello conoscerti in circostanze normali, Carlos. Certo, che così diventa Giochi senza Frontiere. Come quelli fuori dal campo.
 

venerdì 8 febbraio 2019

Strada facendo

E' maturata negli ultimi giorni una strada stretta per provare dare un futuro alla Mens Sana. Di breve termine, per fronteggiare l'emergenza. Una volta sopravvissuti, sul lungo termine si ragionerebbe più avanti, a fine stagione. Non è l'unico tra gli sforzi in cantiere per salvare la Mens Sana, né per ora neanche necessariamente è quello vincente rispetto agli altri. E' il primo che sta scoprendo le carte. Tenendo fermo l'attuale assetto societario, in cui la Siena Sport Network ha una maggioranza quasi totalitaria, e sempre sotto la presidenza di Massimo Macchi, prevederebbe l'arrivo, "benedetto" dalla volontà dell'attuale proprietà, di una diversa figura alla direzione della società, la cui presenza aiuterebbe a sbloccare i canali per l'arrivo di nuove risorse provenienti da sponsorizzazioni, anche riconducibili al settore pubblico, deducibile sinonimo di una "benedizione" anche dell'amministrazione.
 

mercoledì 6 febbraio 2019

Panico da zero a dieci: I link, Sanremo, gli sfoghi e il Protocollo P.D.M.

 "Chi glielo dice ora che anche la FIP vuole essere pagata con le fatture elettroniche?"

10 Vittoria Servivano solo i due punti contro Cassino, e due punti sono arrivati. Sporchi, sudati, contro una squadra che era molto più organizzata di quanto possa far intendere la posizione in classifica e molto motivata a fare bene. Due punti arrivati alla fine di una partita a larghi tratti inguardabile, decisa da episodi e conclusa con un clima infernale. Ma sono arrivati.
                    

lunedì 4 febbraio 2019

Basket City: Virtus, nove ko di fila. In C Colle marcia da grande squadra

Maledetto fu il secondo quarto. O più in generale il primo tempo. È una Virtus che si lecca le ferite quella reduce dal pesante ko di Pavia (79-53 il punteggio finale), nona sconfitta consecutiva per le Vu senesi. Al di là delle pesanti assenze (vedi Olleia out per infortunio), non è certo quella del secondo periodo la Virtus che può cercare la salvezza in Serie B: il parziale di 26-7 la dice molto lunga, al di là di ogni commento tecnico o tattico. Ci sono due note liete però, o perlomeno di speranza.

domenica 3 febbraio 2019

Un bel Cassino

Il risultato è il lieto fine del film horror. Senza intento di offendere nessuno, ma tra la mortificante situazione fuori dal campo, la partita vista in campo e i veleni in cui è finita, qualcuno può dire di aver passato una serata divertente? Battuta 67-65 col sospirone di sollievo in fondo, Cassino è più forte di quanto dica una classifica da 18 sconfitte in 20 partite. Sulla Mens Sana non poteva non pesare la precarietà della terza partita in sette giorni, nel momento in cui la cessione del centro titolare ha costretto a cambiare pelle. Le tensioni arbitrali e le provocazioni di alcuni avversari l'hanno fatta finire nelle sabbie mobili di un nervosismo che ha intossicato la serata.

Resterà purtroppo sotto i riflettori un'accusa infamante, che non si può ignorare. A caldo c'è solo la parola di Mike Hall. Se veramente qualcuno dovesse essersi reso protagonista di episodi di razzismo, non illudiamoci che arrivi a capire che dovrebbe solo vergognarsi. Innanzi tutto per la mancanza dei minimi strumenti linguistici e culturali (cultura umana e sportiva, non accademica) che sono comunque a disposizione di chi a una partita di basket vuole fare il tifo... anche tifo contro! E soprattutto per aver dato il nome, la reputazione e la dignità di una città intera e della sua gente in pasto al circo mediatico che, non senza senso, si scatenerà adesso per colpa di un idiota. Non è giusto.
 

giovedì 31 gennaio 2019

Noche Latina

E' andata abbastanza come doveva andare, sul campo della squadra terza in classifica e dell'attacco più prolifico del campionato. Pensare di andare a Latina e fare la partita sarebbe stato bello. Ma a parte i problemi di energia legati al turno infrasettimanale (vale per entrambe, certo), la Mens Sana oggi per ragioni di organico gioca un basket tutti fuori, con 4 e a volte anche 5 piccoli in campo, anche divertente per le situazioni che si creano, a tratti estremo, ma sicuramente particolare. Al di là delle risorse umane (e dei corpi) a disposizione, non sarebbe neanche giusto aspettarsi in difesa un basket di trincea, da una squadra che ha bisogno di ritmi alti per avere un senso dall'altra parte del campo, con l'assetto che ha oggi. Un volto imprevedibile con cui tentare un'impresa più che la solidità di provare a imporsi. Il -5 finale (89-84) rende merito alla capacità di essere andati comunque a giocarsela.


martedì 29 gennaio 2019

St.Sal.Stats: Due vittorie nelle ultime 8 gare. La ricetta: sopra il 50% da due e il 40% da tre

Contro Casale è arrivata la seconda vittoria nelle ultime otto partite. Un successo bello rotondo, con la miglior performance offensiva degli ultimi quattro anni (contro Roma, due anni fa, ci si era fermati sul 106-103 in una partita di fine stagione a briglie sciolte). Non è questo il focus. Cerchiamo di capire cosa ha funzionato nelle due prove vincenti del 2019, quella con Agrigento e quella di domenica scorsa.
 

lunedì 28 gennaio 2019

Basket City: Virtus, sprofondo viola e tre gare per risollevarsi. Impresa di Asciano in D

Non è tanto il punteggio finale a far male: se si guardano i valori assoluti del campionato, un 102-66 subito in casa di una corazzata come la Fiorentina, ci può anche stare. È la classifica che adesso ha assunto dei connotati negativi: con la vittoria interna di Cecina sul fanalino di coda Domodossola, è chiaro che da adesso in poi sarà corsa a due per la Virtus - proprio contro i piemontesi - per evitare l’ultimo posto e quindi la retrocessione diretta. Un fattore non di poco conto per il team rossoblù, soprattutto a livello mentale, con i ragazzi di Tozzi che dovranno guardarsi costantemente le spalle, cercando di mantenere quel minimo vantaggio (+2 in classifica, ma scontro diretto dell’andata in favore di Domodossola) accumulato sino ad ora. C’è solo una via per scrollarsi un po’ di paure dalle spalle: tornare a vincere il più presto possibile.

gli argomenti

altre senesi (43) Anichini (43) Asciano (6) associazione (55) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (8) Coldebella (2) Colle (7) Comune (13) consorzio (68) Costone (5) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (45) giovanili (28) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (34) Macchi (17) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (86) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (5) Polisportiva (44) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (57) sponsor (26) statistiche (105) sul campo (477) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (81) titoli (21) trasferte (22) Virtus (17) Viviani (3)