mercoledì 27 luglio 2016

Questioni tribali e scenari geopolitici: le dimissioni di Fabio Bruttini

Nella giornata di lunedì, attorno all'ora di pranzo, Fabio Bruttini ha inviato agli altri otto componenti del consiglio di amministrazione del Consorzio Basket e Sport a Siena una lettera in cui ha rassegnato le dimissioni dall'incarico di presidente. Il dato di fatto fine a sé stesso, le dimissioni, ha una sola naturale interpretazione possibile, se preso da solo: la rottura. Per estensione: la fine di un progetto, per lo meno per mezzo di una persone da sempre ritenuta centrale. In realtà se contestualizzato non è la fine, per lo meno non oggi, quanto piuttosto l'inizio - obbligato - di una fase di riflessione perché il progetto esca da una fase di stallo.

martedì 26 luglio 2016

La Mens Sana che verrà

Con l'ufficializzazione nelle prossime ore dell'ala forte da quintetto, un lungo esperto reduce da stagioni in calo da decifrare, con un contributo soprattutto quantitativo da decifrare, ma con mano innegabile (anche un paio di stagioni in A oltre il 40% da tre) e indubbia comprensione del gioco da play aggiunto, la Mens Sana ha chiuso la parte italiana roster.

Fissando a tempo di record otto tasselli su dieci nel giro di una settimana da quando è arrivato il via libera all'operatività (e materializzando nel frattempo anche il precampionato, che sarà annunciato nei prossimi giorni), adesso restano "solo" gli americani. Abbastanza per capire che idea c'è dietro la squadra per come è stata costruita, e come dovrà essere in campo.

giovedì 21 luglio 2016

L'impatto culturale di Giulio Griccioli sulla Mens Sana

Per tanti di motivi scegliere un allenatore di Siena, tanto più per una stagione che si preannuncia di transizione e che non nasce per essere necessariamente trionfale, significa aggiungere un bel peso di pressioni sulle spalle del fulcro del progetto tecnico della Mens Sana, il coach. Poi c'è la forza dell'identità. Contrada e Feriae, e tanto basket: sulle radici di Giulio Griccioli è facile la tentazione di banalizzare, per etichette. La profondità la dà, piuttosto, la forza delle immagini con cui ha parlato di Siena quando il lavoro l'ha portato altrove (e merita di essere letto).

Al di là delle valutazioni su quello che Griccioli ha fatto vedere da allenatore nelle giovanili della Mens Sana, al di là delle valutazioni su quello che ha fatto vedere da allenatore tra A2 e Serie A a livello senior, al di là delle valutazioni su quello che ha fatto vedere da allenatore a chi ha avuto modo di vederlo lavorare da più vicino, al di là di tutto questo quello che Griccioli porta è una cultura. La cultura di Mens Sana.

martedì 19 luglio 2016

A difesa della propria storia (adesso i fatti)

L'idea della Procura Federale di revocare gli scudetti della Mens Sana, la conferma delle voci già emerse a gennaio, non è nel comunicato ufficiale con cui la Federazione annuncia il deferimento di una serie di ex dirigenti mensanini, tra cui Ferdinando Minucci, anticipata quasi un mese fa da un annunciato "intendimento di deferimento".

E' negli spifferi di palazzo, è nelle pieghe delle carte, è nell'articolo contestato all'unico deferito che non è stato un dirigente mensanino, ma il curatore fallimentare della Mens Sana Basket. Vista l'aria che tirava, ci si aspettava di arrivare fin qui, e dopo l'estate cominceranno le udienze. Senza entrare nelle valutazioni politiche che spettano a chi considera la valenza politica di questi sviluppi, una parte della questione oggi è come Siena intende affrontare questo passaggio.

sabato 16 luglio 2016

Da adesso in poi

Il cda della Mens Sana in scadenza, e in proroga fino alla sospirata nomina del nuovo cda, ha formalizzato il via libera a Lorenzo Marruganti per cominciare a lavorare dal punto di vista sportivo sulla nuova stagione. In tempo per mettersi in contatto coi rappresentanti di Giulio Griccioli per cominciare a chiudere anche formalmente in queste ore l'accordo per la prossima stagione, e significa poco se poi per l'annuncio ci sarà da aspettare fino a lunedì. Fatto sta che, finalmente forse non ci sarà più da parlarne, il cda della MSB 1871 ha sciolto i nodi per poter finalmente far partire la stagione sportiva.

giovedì 14 luglio 2016

Partire per davvero

Perché la Mens Sana non ha ancora annunciato Giulio Griccioli come nuovo allenatore? Perché quello che sembra semplice nella sostanza, talvolta non lo è nella forma. Perché se il Consorzio dà il via libera con una lettera alla costruzione della nuova stagione, poi bisogna che la comunicazione arrivi a chi deve operare, segnatamente il direttore sportivo Lorenzo Marruganti. Perché al momento, basta un giro tra gli operatori del mercato del basket per verificarlo, non c'è stato nessun mandato ufficiale.

martedì 12 luglio 2016

Basket, si comincia

Lunedì doveva essere il giorno delle nomine del Consorzio per il nuovo cda dalla MSB 1871, che sarebbe dovuto entrare in carica questo mercoledì. Non è successo. Indiscrezioni hanno riaperto la questione sul metodo. Si parlerà di nomine al prossimo cda del Consorzio rinviato a data da destinarsi, cioè al momento in cui si potrà riunire al completo con tutti e nove i suoi membri, forse per dare totale legittimità alla discussione, e alle scelte.

Disastro? Non tutti i mali vengono per nuocere. L'allungarsi dei tempi ha spinto il Consorzio a dare il via libera alla parte sportiva, attraverso la comunicazione del budget, per cominciare a lavorare alla nuova stagione. Una nota distensiva, laddove di distensione ce n'è probabilmente poca all'interno, e sicuramente non ce ne sarebbe all'esterno a fronte di ulteriori rinvii.

domenica 10 luglio 2016

Nomi nuovi, nomi vecchi

Nella serata di venerdì, l'Associazione ha discusso con più di una cinquantina di persone intervenute i temi del momento. Tra questi, le strategie (in particolare ne sono emerse un paio di buon senso) per il ripianamento dei circa 40mila euro di perdita della Mens Sana Basket 1871 a proprio carico, alla chiusura del bilancio 2015/16. E poi la condivisione dei due nomi scelti dal direttivo per il cda della MSB 1871.

Uno dei due nomi è una conferma, l'altro - al di là della discontinuità voluta da una componente, quella dei gruppi di raccolta organizzati dai tifosi, per l'incrinarsi di alcuni rapporti di fiducia - è il nome nuovo di una persona che già in queste settimane e mesi si è fatta apprezzare per il fattivo contributo. Il nuovo cda si insedierà mercoledì, ma già all'ora di pranzo di lunedì si sapranno i cinque nomi dei rappresentanti scelti dal Consorzio. Comprese le figure apicali, il quadro del nuovo cda è praticamente già fatto.

giovedì 7 luglio 2016

Vacatio

Lunedì Mercoledì (edit: c'è stato un ulteriore rinvio dovuto a nuove carte da analizzare arrivate dalla precedente proprietà) la Mens Sana Basket 1871 esprimerà il suo nuovo cda. Nei giorni immediatamente successivi dovrebbe annunciare il suo nuovo allenatore. Questa condizione di "vacatio" non ha solo lasciato un vuoto (in cui ha trovato l'habitat naturale il fermento con la Polisportiva legato ai lavori cominciati a sorpresa in quei locali del palazzetto che andranno divisi col volley). Soprattutto queste tre settimane (e quasi un mese dalla presentazione del Consorzio) sono state un intermezzo devastante, che se Dio vuole è quasi finito, perché il giochino delle nomine ha ampiamente scocciato.

Non c'entra chi ne fa parte, ma una parte della partita si gioca attorno all'Associazione: ai due nomi che presenterà per il cda (l'assemblea di questo venerdì sera discuterà i nomi indicati dal direttivo, oltre alle necessità imposte dal bilancio in approvazione), ma anche ai nomi di chi l'Associazione NON presenterà per il cda, e ai nomi di chi passa dal mazzo dell'Associazione a quello del Consorzio. Servirà a migliorare la squadra o la peggiorerà? Sarebbe comunque ingeneroso non riconoscere che in questa "vacatio" si è lavorato, e uno dei risultati di questo lavoro è tra le novità di giornata.

martedì 5 luglio 2016

Il lavoro da fare

C'è una certa comprensibile insofferenza attorno alla Mens Sana e ai tempi tecnici di cui sembra aver bisogno per mettersi in moto, dalla costruzione della nuova squadra (non l'unico interesse dei tifosi, ma probabilmente il più immediato) a tutto il resto.

In realtà non c'è oggi motivo di prendersela più di quanto ci fosse nei giorni scorsi, da quando ormai un paio di settimane fa è stato chiarito che non ci si potevano aspettare movimenti formali prima del 7-8 luglio. C'era l'auspicio che intanto per alcuni aspetti (budget, allenatore, primi sondaggi per la squadra) ci si potesse comunque cominciare a muovere a livello informale, ma ciò non toglie che l'apparente inattività (almeno verso l'esterno) era stata ampiamente annunciata, e ha poco senso agitarsi ora che il via libera si avvicina.

O meglio: in realtà si allontana leggermente, col nuovo cda della MSB 1871 chiamato a entrare in carica non più venerdì 8 (quando invece per esempio ci sarà l'assemblea dell'Associazione) ma piuttosto - secondo quanto stabilito - lunedì 11. Dopo aver aspettato così a lungo, non sono tre giorni che cambiano la storia. Basta che non si navighi a vista e che ci sia la consapevolezza, da parte di tutti, di quello che è il lavoro da fare.

gli argomenti

altre senesi (35) Anichini (38) Asciano (4) associazione (51) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (8) Coldebella (2) Colle (3) Comune (10) consorzio (65) Costone (2) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (37) giovanili (28) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (34) Macchi (7) Mandriani (10) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (79) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (8) Pianigiani (4) Poggibonsi (3) Polisportiva (40) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (37) Serie A (3) Sguerri (10) società (42) sponsor (25) statistiche (101) sul campo (447) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (9) Viviani (3)