giovedì 1 dicembre 2022

Mai dire Gold: Mens Sana corta, niente aggancio. Vola Quarrata, Virtus avvisata

Poteva essere il giorno dell’aggancio in classifica alla Virtus, invece è arrivata una sconfitta beffarda che non permette di fare un bel passettino in avanti in graduatoria. Lucca piega la Mens Sana 70-65 nel finale in volata e si riavvicina alla ‘zona playoff’. Zona dove era deputata a stare in sede di pronostico, ma dove per un motivo o per l’altro non è mai entrata in questo primo terzo di campionato. 

Per i biancoverdi il rimpianto è quello di non aver capitalizzato i due momenti migliori della partita: i primissimi minuti, con circolazione della palla e selezione dei tiri efficace ma qualche distrazione di troppo in difesa, e l’avvio di secondo periodo, quando si era raggiunto un discreto gruzzoletto di nove lunghezze di margine salvo vedere gli avversari rientrare ancora prima del riposo.
 
ROTAZIONI - 41 punti nel primo tempo, 24 nel secondo. Ricorda qualcosa? Le proporzioni sono più o meno le stesse del derby con la Virtus, quando furono 42 nei primi venti minuti e 22 nella restante metà di gara. È un problema di rotazioni limitate? Può essere una chiave di lettura. Pannini non è ancora disponibile, Sabia ha avuto quasi più falli che minuti (tre penalità in quattro minuti scarsi), si è visto in campo anche Bovo, ma alla fine la coperta è corta. Di fatto ora come ora si gira in sette uomini, col rischio di arrivare alle fasi cruciali della partita con le energie che scarseggiano.
 
Fasi cruciali in cui la qualità dell’esecuzione offensiva scende mano a mano che ci si appropinqua al traguardo. Dopo il sorpasso Bcl firmato dalla tripla di Tempestini, i tre possessi successivi biancoverdi non sono andati a punti; errore dalla lunga distanza di Bacci, infrazione di 14 secondi in uscita da timeout, pesantissimo 0/2 dalla lunetta di Iozzi, in genere molto affidabile a cronometro fermo.
 
LIBERI – Ecco, i liberi, una delle piaghe della passata stagione che ogni tanto si ripresenta. L’8/14 finale, di per sé non obbrobrioso, fa specie soprattutto paragonato al 19/20 degli avversari, praticamente infallibili dalla lunetta. Tanto per infierire, dal primo e unico errore, di Tempestini sul 68-65, è arrivato il rimbalzo offensivo trasformato in un altro 2/2 dalla lunetta da parte dell’ex Del Debbio.
 
E così si resta nella ‘parte destra’ della classifica, sempre in orbita playoff, cui si accede fino all’undicesimo posto, ma con il sapore amaro di un’occasione mancata.

***
 
Le altre
 
L’IMPRESA/1 – È quella che ha compiuto Quarrata espugnando Cecina. La formazione pistoiese ha condotto le danze praticamente per quaranta minuti, toccando il +13 nel primo tempo, resistendo ad una prima rimonta dei padroni di casa per ripiazzare un altro allungo, stavolta quello decisivo. Non è mancato il thrilling nel finale, con la tripla di Bruni da metà campo che avrebbe spedito tutti all’overtime sul 70 pari. La prodezza è arrivata con pochi decimi di ritardo rispetto allo scoccare dello zero sul cronometro, così gli arbitri hanno giustamente annullato il cesto.
 
L’IMPRESA/2 - È quella che ha sfiorato Synergy andando ad un solo possesso dalla vittoria contro Castelfiorentino. Che alla fine si è imposta per 92-90 sul parquet di San Giovanni Valdarno non senza patemi: i padroni di casa hanno avuto due opportunità nei secondi finali per portare la contesa al supplementare.

C'è un rimescolamento dei valori? No, però la forbice tra big e squadre meno attrezzate in questo turno sembra essersi leggermente ridotta. Con l'eccezione della sfida tra Prato e Valdisieve, vinta dai primi in campo esterno con uno scarto di 42 punti.
 
IL PROSSIMO TURNO – Spicca la sfida tra Castelfiorentino e Agliana, entrambe reduci da quattro vittorie in fila. Ghiotta opportunità di riscatto per la Mens Sana (in casa con Synergy), impegni decisamente più proibitivi per Virtus, a Quarrata, e Costone, tra le mura amiche con Cecina.
 
Stefano Salvadori
 
 

***
  
Leggi anche:




 























 
 









 
 


 
 











 
 
 
  
 

 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (71) Anichini (69) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (56) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (18) Coldebella (2) Colle (38) Comune (25) consorzio (71) Costone (134) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (16) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (3) Fortitudo (1) Frullanti (199) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (149) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (11) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (8) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (62) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (141) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (85) sponsor (28) statistiche (107) storia (60) sul campo (724) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (178) Viviani (3)