sabato 31 ottobre 2015

Cosa chiedere alla trasferta di Trapani

Il giorno in cui il volley sbarca al PalaEstra, trasformandolo con il taraflex per la prima partita casalinga di campionato della Emma Villas, è anche il giorno del ritorno della Mens Sana su una tv nazionale per la prima volta dal 27 giugno 2014. Alle 14.15 su Sky. A Trapani in una sfida dal passato fortissimo. Contro il fratello della stella dei Clippers Blake Griffin.

venerdì 30 ottobre 2015

Amarcord, the best of

La trasferta a Trapani è stata unanimemente l'occasione per riaprire l'album dei ricordi, che hanno finito fatalmente per essere quelli dolorosi, forse i più dolorosi prima dell'estate 2014. L'amarcord ha sollevato un impeto mediatico con rievocazioni di pregio di cui merita di rendere conto: questo sarà il post per segnalarle. Prima però un bignamino, nel caso ce ne fosse bisogno.

giovedì 29 ottobre 2015

Orari atipici: Perché? Istruzioni per l'uso

Campionato 2007/2008, Fortitudo Bologna - Mens Sana si gioca alle 14,15 per esigenze tv (era il basket day, con cinque gare in diretta una dopo l’altra a partire da mezzogiorno). Il primo tempo al Paladozza sembra più un tiro al piccione che una partita di basket, con le squadre che non segnano quasi mai. Intercettato a fine partita, Terrell McIntyre prova a spiegare così “secondo me sulle cattive percentuali può aver influito anche l’orario insolito”. Già, le 14,15, un orario insolito. Trapani si allena all’ora di pranzo per adeguarsi, la Mens Sana fa altrettanto. E dovrà farlo anche per la partita successiva, contro Reggio Calabria, programmata alla stessa ora sempre per esigenze tv.

mercoledì 28 ottobre 2015

Capo d'Orlando, provincia di Siena

Se è capitato più di una volta di parlare di Giulio Griccioli non è per una particolare predizilezione o per amicizia, ma perché tra i figli di Siena impegnati in qualche campionato è sicuramente da un paio d'anni quello che sta dando prova di sé al più alto livello. Figlio di Siena a 360 gradi, perché è nato virtussino e prima di andarsene non si è fatto mancare anche una stagione da allenatore anche del Cus. E non è un grande mistero che sia stato visto come punto di riferimento della ripartenza della Mens Sana.

martedì 27 ottobre 2015

Ma quanto è difficile vincere in trasferta?

Le parole di Ramagli dopo la partita contro Barcellona ancora rimbombano: "Non va bene essere leoni in casa e agnelli in trasferta". Sicuramente la Mens Sana tra le mure domestiche ha dimostrato una sicurezza che ha stentato a riproporre una volta al di fuori di esse. Ma la domanda che ci dovremmo anche fare è quanto sia difficile vincere in trasferta in questo campionato.

lunedì 26 ottobre 2015

Truckeggiando

In fase di costruzione della squadra si scelse di puntare su una coppia di esterni americani con, possibilmente, tanti punti nelle mani. Questo anche per avere chi, detto grossolanamente, cavava le castagne dal fuoco nei momenti di difficoltà mentre i tanti under del roster andavano avanti nel percorso di crescita quotidiano. Dopo quattro partite di campionato si scopre che spesso, a cavare le castagne, ci hanno pensato gli altri, quelli che americani non sono.

domenica 25 ottobre 2015

La peggiore fin qui

E così, alla quarta gara, è arrivata anche la prima partita sbagliata dalla Mens Sana quest'anno. Sbagliata anche se ha avuto per le mani il tiro del supplementare. Sbagliata non per il valore in sé di Barcellona, che è meglio di quanto sembrava inizio estate e che, al di là delle due vinte e due perse, praticamente fin qui non ha veramente sbagliato nessuna partita. Sbagliata non per le prestazioni individuali negative ma per come sono arrivate.

sabato 24 ottobre 2015

Cose da vedere a Barcellona

Il gioco di parole sulla trasferta a Barcellona è fin troppo facile. Si gioca alle 20. In un ambiente carico che attende la Mens Sana come se fosse, lei sì, quella dell'Eurolega, e dei sette scudetti di fila. Ogni partita fin qui è stata cruciale nella crescita della squadra di Ramagli. Questa non è da meno.

venerdì 23 ottobre 2015

Sponsor cucù, c'è la Mens Sana alla tivvù

Dalla settimana prossima e nel giro di un mese, la Mens Sana avrà tre passaggi in diretta televisiva: il 1° novembre a Trapani, l'8 novembre in casa contro Reggio Calabria, il 6 dicembre a Roma. Magari i tempi sarebbero stati maturi comunque, ma è la congiuntura astrale ideale perché si sblocchi la questione sponsor.

giovedì 22 ottobre 2015

Pochi (pochi?) ma buoni

Ricordandoci un momento della partita di domenica con Casale, il post di Stefano Salvadori su Roberts ha aperto uno squarcio sull'ambiente respirato in alcuni momenti al PalaEstra. "Caldo come ai bei tempi", ha detto chi c'era.

mercoledì 21 ottobre 2015

Segnali di Roberts

Secondo periodo, Cucci commette due falli in due secondi su Natali. Il secondo fischio è dubbio e manda su tutte le furie il palazzo. Anche Ramagli, a venti metri dall’azione, l’ha vista come il resto del palasport e fa notare il suo disappunto alla terna. Il giovane biancoverde vorrebbe protestare in maniera convinta come fa chi pensa di avere ricevuto un torto, ma si avvicina Roberts e gli fa cenno di alzare il braccio, di riconoscere l’infrazione. Poi il texano va da Borsato e gli sussurra qualche altra cosa.

martedì 20 ottobre 2015

Abbonamenti: 1500 sono tanti o pochi? La risposta è nel budget

La Mens Sana ha annunciato la chiusura della campagna abbonamenti col dato definitivo di 1508 tessere sottoscritte. Come valutarle? E' una quota soddisfacente? Non lo è? Parliamone.

CAMPAGNA ABBONAMENTI SI CHIUDE A QUOTA 1508Mens Sana Basket 1871 ringrazia vivamente i 1508 abbonati che hanno deciso...
Posted by Mens Sana Basket 1871 on Martedì 20 ottobre 2015


lunedì 19 ottobre 2015

Il valore di Cucci

Nella partita contro Casale gli acciacchi di Diliegro hanno costretto Ramagli a tenere in campo Cucci per gli ultimi, decisivi, minuti. Probabilmente 'costretto' non è la parola giusta, visto che l'ex Veroli ha speso minuti di qualità e ha fatto la differenza in difesa nei momenti più importanti della partita.

domenica 18 ottobre 2015

Anche a punteggi bassi, con lo strappo difensivo, e con gli Usa che si tolgono la maschera: Mens Sana-Casale

Di nuovo di fronte a una squadra da playoff, una che era stata capace di vincere a Reggio Calabria, l'unica affrontata fin qui che l'anno scorso era in Gold (e l'ha chiusa al quarto posto...), la Mens Sana si è confermata competitiva. Dimostrando con Casale che essersela giocata alla pari a Scafati una settimana fa non è stato un caso. E migliorando il risultato.

sabato 17 ottobre 2015

Ricordi di A e livello Gold. A fari spenti e a punteggi bassi. C'è Casale

“C’è Siena-Casale? Una partita particolare. Vivo a Casale, mi sento senese”. A margine di una chiacchierata di lavoro sulla sua Verona, invitato a dare uno sguardo a quel suggestivo incrocio nell'altro girone, Marco Crespi ha avuto un velo di malinconia parlando delle sue due case (Casale, dove abita, e Siena, che è Siena): con entrambe la separazione non è stata indolore... Il senso di raccontare il dettaglio non è l'ennesima crespiade anche posticcia con cui celebrare l'ultimo coach della Mens Sana in Serie A, ma ricordare quell'incrocio in Serie A del 27 dicembre 2011.

venerdì 16 ottobre 2015

Sponsor secondari, quanto pesano

Ancora in attesa del main sponsor, ma evidentemente con la fiducia di trovarlo a breve se si è deciso di lasciare lo spazio bianco sulla maglia invece di riempirlo diversamente (promuovendo un altro marchio, o mettendo il nome della società come Avellino e Caserta in Serie A), la Mens Sana ha convocato urbi et orbi i media per presentare "i marchi addizionali", "gli sponsor secondari". Quelli che il popolo chiama secondo, terzo e quarto sponsor. Quanto valgono?

giovedì 15 ottobre 2015

Ramagli-Mecacci, il rapporto da cui passano molte fortune della Mens Sana

Quest'estate per svariate settimane ha tenuto banco la discussione su chi dovesse sedersi sulla panchina della Mens Sana in A2. L'opinione pubblica si è prontamente divisa su tre fronti differenti
 

mercoledì 14 ottobre 2015

Il quintetto base, Cucci, gli americani: chi c'è in campo quando la Mens Sana va meglio (e peggio)

Qual è lo schieramento migliore della Mens Sana? Qual è il quintetto che rende di più come plusminus? Ramagli ne ha cambiati 21 tra Scafati e Latina, l’inserimento di Cacace e Marini nelle rotazioni del Palamangano ha fatto sì che solo il quintetto base e la variante con Ranuzzi da 4 al posto di Udom fossero impiegati sia nella prima che nella seconda esibizione.

martedì 13 ottobre 2015

Ricomincio da tre

Questo blog era nato a ottobre 2014 come il soliloquio di chi, pur in circostanze diverse, aveva piacere di continuare a occuparsi di ciò di cui ha sempre scritto. Con la voglia di dimostrare che si può provare a parlare con cadenza quotidiana di Mens Sana anche in quarta serie, con la stessa voglia di approfondire le chiacchiere da basket come quando era in Eurolega, perché Siena resta Siena, e la pallacanestro resta la pallacanestro.

lunedì 12 ottobre 2015

Le prime due giornate, comparate. Quasi la stessa Mens Sana

C'è l'occhio nudo e c'è il conforto dei numeri, per valutare le prime due partite di campionato della Mens Sana. Che, dopo un precampionato a cercare di leggere nei fondi di bicchiere di che pasta è fatta la squadra di Ramagli, traendone indicazioni confortanti, evidenzia intanto un rendimento praticamente identico della Mens Sana tra le partite con Latina e a Scafati.

domenica 11 ottobre 2015

Cos'ha detto la sconfitta della Mens Sana a Scafati

Trentasei minuti di cui essere soddisfatti, rispetto alle aspettative. Quattro minuti di cui esserlo meno. Poteva andare peggio, per la Mens Sana, sconfitta di 4 a Scafati. A un certo punto poteva anche andare meglio, ma non era nei programmi con cui la Mens Sana era scesa in Campania. Prima facendo la partita, poi comunque giocandosela alla pari sul campo di una squadra che viene considerata tra le favorite per la promozione, capaci - i mensanini - per tre quarti e mezzo di non scomporsi di fronte al talento inevitabile di Simmons e Mayo.

sabato 10 ottobre 2015

Cosa chiedere alla prima trasferta dell'anno

"Dovremo portare in trasferta quella personalità che abbiamo dimostrato domenica scorsa davanti al nostro pubblico, consapevoli di giocare contro una squadra forte che ha tanto talento, giocatori di qualità ed esperienza. Avere la stessa faccia in un campo avverso contro una squadra di questo tipo sarà sicuramente un bel test".

venerdì 9 ottobre 2015

I precedenti, la scalata, quintetto super e lo Sceriffo: chi è Scafati

Scafati e Mens Sana si sono già affrontati in Serie A. E' la sfida, tra le 16 della giornata di A2, che si è giocata più volte in Serie A: Casale-Biella nel massimo campionato c'è stata un anno solo, Scafati-Mens Sana due. Erano i primi due anni dell'era Pianigiani, il 4-0 mensanino non ha mai visto una partita con meno di 19 punti di scarto. La retorica richiederebbe di dire adesso che oggi le parti si sono ribaltate. Forse è eccessivo. Sicuramente è una storia molto diversa da allora.

giovedì 8 ottobre 2015

Cosa significa per la Mens Sana il cambio di annata per gli Under obbligatori

Un paio di giorni fa Spicchi d'Arancia ha sparato l'indiscrezione per cui l'anno prossimo sarà saltata un'annata nel considerare i giocatori Under obbligatori da schierare a referto in A2. Quest'anno c'è l'obbligo di utilizzare almeno tre Under 22 (nati dal 1994 in poi), salvo pagamento di una cifra prefissata. Il mercato della Mens Sana aveva avuto una connotazione lungimirante perché i quattro Under su cui ha puntato quest'anno sarebbero stati Under anche l'anno prossimo. Invece...

mercoledì 7 ottobre 2015

Cinquanta giorni in apnea

Un mese e mezzo di prova del fuoco. Il primo scoglio era la prima partita, e la Mens Sana l'ha superato. Superato bene, perché evitare l'impaccio da debutto è stato particolarmente importante per mettere fieno in cascina e anche darsi fiducia, entrando in un periodo di calendario che rischia di essere molto severo. Da ora e fino a fine novembre la Mens Sana deve affrontare tutte le big del campionato (tranne Ferentino) e tutte le trasferte più lunghe dell'anno. 

martedì 6 ottobre 2015

Ondate

Ranuzzi, Udom e DiLiegro, e dalla panchina bene Cucci, Borsato e Bucarelli. L'impressione dell'occhio ha sempre un senso, e dopo la partita con Latina ha detto questo sui mensanini che sono andati meglio. Si fa prima a dire chi non c'è, gli americani, e allora forse si capisce che è anche una questione di aspettative. Riesaminata momento per momento, però, la prima giornata aiuta a vedere meglio alcune sfumature su chi c'era in campo quando la Mens Sana ha girato meglio.

lunedì 5 ottobre 2015

Sì alla tessera

Come previsto, la Mens Sana ha esteso la campagna abbonamenti di due settimane, fino alla prossima partita casalinga, il 18 settembre con Casale (peraltro una partita di cartello, vincendo a Reggio Calabria al debutto i piemontesi hanno reclamato un posto tra le big del campionato). Quello che non era previsto, perlomeno fino a 10-15 giorni fa, era arrivare all'inizio di stagione con 1400 abbonati.

domenica 4 ottobre 2015

Altra foto nell'album: la prima vittoria della rinata Mens Sana in A2

Latina is the new Piombino. La prima vittoria della storia della rinata Mens Sana in A2 è stata meno tribolata - anche logisticamente - della prima in Serie B, un anno fa. I 500 di allora in trasferta erano stavolta i 2000 in casa, e non chiedere ricordi epici a una partita del genere è anche un segno della strada fatta rispetto a dodici mesi fa. Ma è stato comunque un successo arrivato in una maniera che conquista.

sabato 3 ottobre 2015

Let's get it started - (A)2

Ci siamo, è il momento in cui si fa sul serio. Il giorno del debutto in A-2, del ritorno in A-2. Dopo un'estate in cui ne sono successe mille. Dopo un anno e mezzo in cui ne sono successe un miliardo. La prima avversaria si chiama Latina, in panchina ha un vecchio lupo di mare come Gramenzi, con in mano un quintetto di qualità, ed è un bel benvenuto nella categoria: le grandi piazze che ci saranno di fronte, una lega dinamica, un'identità societaria in ricostruzione in cerca di idee giuste per proseguire il lavoro, il ritorno degli americani, il fascino (non privo di arrabbiature, ma anche di soddisfazioni) del lavoro sui giovani. E tanto altro.

venerdì 2 ottobre 2015

Vigilia di campionato in tribunale

Solo per ricordare che è organizzata per la mattinata della vigilia di campionato, alle 11 davanti al tribunale, la manifestazione pensata dal Comitato La Mens Sana è una Fede “per tenere viva l’attenzione sulla triste vicenda sportiva e ancor più per caldeggiare l’approdo delle indagini nelle competenti sedi di giudizio”. Si parla naturalmente dell'inchiesta Time Out sui conti della Mens Sana Basket dichiarata fallita nel luglio 2014.

giovedì 1 ottobre 2015

La distribuzione dei punti, in precampionato

Quattro giocatori da doppia cifra di media e almeno tre non molto distanti. E' il patrimonio che il precampionato consegna ad Alessandro Ramagli in vista della Serie A2 al via nel weekend. Ogni volta è stato necessario sperticarsi in premesse per prendere con le molle l'attendibilità delle partite di preparazione, ed è tutto verissimo, ma restano questi i dati di partenza da cui comincia la stagione.

Quelli che hanno permesso di dire, per esempio, che a questa squadra non mancano i punti nelle mani (79.1, che diventano 80.5 contro le avversarie di A2), fermo restando che il volano del rendimento resterà la difesa perché sinonimo di un'energia complessiva senza cui difficilmente si riesce a essere competitivi. Questa la distribuzione dei punti della Mens Sana in precampionato (isolando i dati della metà delle partite giocate contro squadre di A2, e dunque teoricamente più indicative):

gli argomenti

altre senesi (24) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (2) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (23) giovanili (26) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (76) Minucci (25) Moretti (1) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (34) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (391) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)