venerdì 20 gennaio 2023

Mai dire Gold: Le gerarchie, le prime sei per tre posti. Mens Sana, serie no da interrompere

Il campionato di C Gold è arrivato al giro di boa. Dopo quindici giornate di campionato i valori espressi iniziano ad essere abbastanza chiari; gli interventi di mercato potranno confermare o ribaltare il giudizio (semicit.), però ad oggi si è delineata una situazione fluida.
  
Primo gruppo di sei squadre in lizza per i tre posti di nobiltà assoluta. Castelfiorentino e Cecina sembrano destinate a non uscirne mai, le altre quattro potrebbero fare avanti e indietro, a seconda di momenti di forma e particolarità del calendario.
A metà del guado il terzetto Agliana-Quarrata-Arezzo; manca qualcosa per inserirsi nella corsa ai vertici, c’è abbastanza per tenersi lontani dalle ultime cinque posizioni.
Le ritardatarie: Altopascio, Mens Sana e Costone, le tre provenienti dalla Silver. Ma va detto che per i pronostici di inizio stagione in ritardo c’è solo la squadra di Ricci/Riccardini. Anche Lucca era quotata per stare un po’ più su, rispetto al terzultimo posto.
Le cenerentole: Synergy e Don Bosco avevano dato segnali di ripresa, nell’ultimo turno però hanno fallito l’opportunità di agganciarsi al treno che le precede.
 
LA PARTITA – Il match della giornata che ha chiuso l’andata è stato sicuramente Legnaia-Prato. Hanno vinto i padroni di casa per 75-71, trascinati dai 21 punti di Merlo e da altri tre giocatori (Scampone, Del Secco e Sakellariou) in doppia cifra. La squadra di coach Zanardo ha condotto per gran parte dell’incontro, anche di diciannove lunghezze (sul 43-24) prima di dover fronteggiare la rimontona ospite, concretizzata col pareggio a quota 66 a cinque minuti dal termine. Da lì fino al termine facevano la differenza le percentuali dalla lunetta: qualche 1/2 di troppo per Prato, Merlo invece infallibile segnava il 73-71, Del Secco rubava la palla che sanciva la sesta vittoria consecutiva in campionato.
 
IL PROSSIMO TURNO – Il match clou è Spezia – Castelfiorentino, ovvero quarta contro prima. Mens Sana a Pontassieve per provare a interrompere la striscia di quattro sconfitte consecutive, Virtus e Costone in casa rispettivamente contro Altopascio e Agliana.
 
Stefano Salvadori



***
  
Leggi anche:











  




 

 

 
 






 























 
 









 
 


 
 
 
  
  

   

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (71) Anichini (69) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (56) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (18) Coldebella (2) Colle (38) Comune (25) consorzio (71) Costone (134) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (16) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (3) Fortitudo (1) Frullanti (199) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (149) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (11) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (8) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (62) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (141) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (85) sponsor (28) statistiche (107) storia (60) sul campo (724) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (178) Viviani (3)