venerdì 10 giugno 2016

22 aziende. Al 52%

Il 9 giugno 2016 è il giorno in cui, col secondo passaggio di proprietà in due mesi e mezzo, la Mens Sana apre il nuovo capitolo con cui auspica di entrare nel futuro. Il Consorzio Basket e Sport a Siena ha rilevato in mattinata il 50% delle quote del club dall'Associazione Io Tifo Mens Sana (che resta così al 20%) e il 2% dalla Polisportiva Mens Sana (che resta così al 10%, la quota che aveva detto di voler raggiungere) ed è il nuovo socio di maggioranza della società. In serata il Consorzio ha svelato i nomi delle aziende fondatrici, 22. E ha delineato i prossimi passi.

Questi, in ordine sparso, i consorziati:


Athena Srl
Centro Diagnostico Senese
Electra Commerciale
Felsina Spa
Florida Srl
Macron Store Ravenna
Pasticceria Pierini
Peragnoli Auto Srl
Pool Group Piscine
Sagi Srl
Sali & Giorgi
Terrecablate Rete e Servizi Srl
Dolcezze di Siena
Co.mo.l.a.s. Srl
La Sovrana Pulizie
Zurich Assicurazioni
LdP Progetti
Tuttomatic Siena
Sport Center
Hotel Monteriggioni
Tutto Rosso Srl (Bar dell'Orso)
Stosa Spa

E' interessante l'eterogeneità della compagine. Anche con nomi importanti, tra fatturati delle aziende e numero di persone a cui danno lavoro.  Da Terrecablate presieduto dal sindaco di Gaiole Pescini a Felsina di Poggiali, da Dolcezze di Siena di Filippini del Panforte Fiore all'Hotel Athena di Bianciardi di Federalberghi. Dalla Comolas di Fabio Bruttini con la sua forza alla Sovrana di Berni, che vengono dall'ambiente Virtus come Zurich Assicurazioni di Trisciani.

Forze senesi come Sali e Giorgi, Sagi e Centro Diagnostico Senese di Arezzini. Pierini, Florida, Bar dell'Orso. Altre forze dalla provincia come Electra Commerciale e Pool Piscine di Poggibonsi, e anche Peragnoli è una realtà non solo senese. Una big del mobile come Stosa, da Radicofani. Macron. Oltre a chi è notoriamente impegnato da tempo nell'attività di salvataggio della Mens Sana: Gentili, Cagnazzo, Franceschini, Bono.

Altre dieci-dodici proposte sono in fase di maturazione, ed è realistico pensare che sette-otto tra questi possano salire a bordo. Sarebbe un modo per raggiungere anzitempo quella quota 30 aziende coinvolte che è l'obiettivo minimo da qui a fine giugno.

C'è un lavoro da proseguire, anzi quattro: continuare a far crescere il Consorzio, continuare a cercare sponsor (il primo e gli altri), dare via libera alla parte tecnica (dirigenti, allenatori) e cominciare a organizzarsi per la fidejussione da 100mila euro che servirà per iscriversi al campionato. Tra una settimana i soci del Consorzio nomineranno il proprio consiglio (a 9?) e il loro presidente. Il tempo di prendersi una nottata di fiato, assaporare la storicità di questo passaggio. E ripartire.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (24) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (47) Fortitudo (1) Frullanti (24) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (92) mercato (77) Minucci (26) Moretti (2) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (36) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (392) Tafani (11) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Viviani (3)