mercoledì 31 marzo 2021

5 Momenti da Panico: L'ultimo quarto, gli Over e gli scenari

 "Il prossimo Over che affrontiamo è Thanos, ma senza Guanto dell'Infinito è comunque alla nostra portata"

Ultimo quarto

Quello che nelle prime partite di questa stagione era solitamente ad appannaggio della Mens Sana. Dieci minuti in cui i biancoverdi riuscivano a far ruzzolare in qualche modo la partita dalla loro parte, cosa che non è riuscita invece contro Empoli. Un ribaltamento di molte delle sicurezze che ci eravamo costruiti fino a qualche settimana fa su questa squadra, ma anche l'evidenza che le altre formazioni stanno iniziando a prendere le misure alla Mens Sana e ad adattarsi di conseguenza. Le ultime due sconfitte sono maturate in modi diametralmente opposti, quella contro Empoli però fa particolarmente male proprio perché queste partite tirate, fatte di strappi e contro-strappi, fino a ora erano territorio privilegiato per la Mens Sana.

martedì 30 marzo 2021

Un'altra sconfitta, come è maturata e quello che manca: ora la Mens Sana non può più sbagliare

Questa fa male, molto male. Quanto, in termini di qualificazione alla Poule A, lo sapremo più avanti, ma certamente il ko di Empoli mette un brutto accento su questo momento biancoverde. Di colpo, tutto quello che sembrava riuscire non riesce più, il flow è sparito, la capacità di sfruttare gli errori degli avversari si è ridotta. Così una banda di giovani presi per mano dall’ottuagenario Ghizzani riesce a giocare a cento all’ora per quaranta minuti impedendo alla Mens Sana di trovare ritmo e confidenza.
 

lunedì 29 marzo 2021

I giovani, la (quasi) matematica e i narcisismi da evitare: la Virtus marcia spedita

La Virtus prosegue il suo percorso, netto e senza sconfitte, in testa al campionato di Serie C Gold, girone C. Nel primo match del girone di ritorno battuta la Synergy Valdarno in una partita che, più o meno, è durata forse 3 o 4 minuti: giusto il tempo del momentaneo vantaggio della quadra di San Giovanno sul 4-0. Poi, come la Virtus ha preso la testa, non ha mai smesso di tenere il comando dell’incontro e il punteggio finale, 77-63, non rende i giusti meriti alla differenza di valori vista in campo. Anche perché c’è da annotare qualcosa sul taccuino degli appunti in vista dei prossimi impegni.

giovedì 25 marzo 2021

5 Momenti da Panico: Tanto a poco, il karma e i postumi

 "L'erba del centrone vicino è sempre più verde" Osho

Tanto a poco

Il punteggio finale contro Quarrata. Uno scarto particolarmente crudele e senza troppi margini di discussioni proprio come è stata la partita, trascorsa interamente a inseguire una squadra che ne aveva di più. Più centimetri, più chili, più sicurezza in quello che doveva e come lo doveva fare, mentre la Mens Sana appariva spersa in attacco e impotente in difesa contro un Toppo onnipotente. Un bagno di umiltà senza dubbio, ma anche un crocevia importante per misurarsi contro quella che è ormai dichiaratamente la testa di serie del girone. Ora sappiamo qual è il valore con cui la Mens Sana si deve misurare per avere delle ambizioni di un certo livello, la domanda è se sarà in grado di colmare un gap così vasto nelle prossime settimane.

martedì 23 marzo 2021

Un innesto e un occhio alla poule promozione: chi temere? La Virtus si affaccia sul ritorno

Il bilancio, a metà della prima fase del campionato, non poteva essere più positivo. Ed è scontato dirlo dopo un percorso netto di 4 vittorie e zero sconfitte che fanno della Virtus l’unica squadra imbattuta del suo girone. Un privilegio, meritato, da condividere con Agliana nel gruppo B. Un vantaggio da difendere e da far fruttare nel girone di ritorno dove coach Andrea Spinello potrà contare anche sul rientro di Niccolò Lazzeri.

lunedì 22 marzo 2021

Stazza, qualità dei tiri, percentuali: Quarrata a un altro livello, il primo ko Mens Sana è -26

Sì, Quarrata è più forte. Molto più forte. La curiosità per vedere come sarebbe finita la sfida tra le prime due della classe si consuma più o meno a metà del secondo periodo, quando la caterva di palloni dati dentro a Toppo, convertiti quasi sempre in punti, costringe Binella ad una zona bucata al primo assalto da una tripla. Se la scatola si apre così, i padroni di casa hanno gioco facile a scavare un solco irraggiungibile. E la differenza di punteggio si allarga inesorabilmente.
  

mercoledì 17 marzo 2021

5 Momenti da Panico: Il derby, le assenze, le chitarre infuocate

 "Da piccolo ero uno di quelli che bruciava le formiche con la lente d'ingrandimento" (Rabbia cieca, caos e risate, la biografia non autorizzata dell'uomo che ha inventato il fallo antisportivo, Bompiani Editori)

Le assenze

È un tema da cui non si può sfuggire per elaborare la partita contro il Costone. Ai gialloverdi mancavano due elementi chiave, oltre ad aver inserito da pochissimo BRUNONDOMENGUETUTTOATTACCATO. Nonostante questo hanno perso per dettagli dopo aver recuperato il parziale subito nel primo quarto ed essere rimasti a contatto per tutti e quaranta minuti, mettendo in grande difficoltà la Mens Sana in più di un'occasione. Il rammarico per quello che poteva essere con una formazione al completo e in una condizione atletica semi accettabile aleggerà ancora per un po' a Montarioso, assieme all'hype per il ritorno...

lunedì 15 marzo 2021

Il clima da derby, il fischiaccio, la panchina: Mens Sana-Costone, ritrovarsi così dopo una vita

Quattro su quattro. Intanto il tassametro corre, si accumulano punti e si continua a guardare tutti dall’alto. Non durerà? È probabile, dai resoconti arrivano inquietanti notizie sulla caratura di Quarrata, l’unica rimasta da affrontare nel sestetto che compone il girone. Le altre, per il momento, sono state rispedite al mittente.
  
Anche il Costone, arrivato alla sfida sull’onda del primo tempo vinto a Empoli (ah, non era il primo tempo quel 46-38?) però privo di due elementi importantissimi come Bruttini e Tognazzi. Una cosa che questa Mens Sana sembra avere: insinuarsi nelle pieghe della partita per speculare sulle mancanze degli avversari. Così è avvenuto per le rotazioni, decisamente più lunghe quelle di sponda biancoverde, sia per le percentuali, con quel 5/32 costoniano da tre punti che ha fatto la differenza.
 

domenica 14 marzo 2021

Di lotta e di fatica: la Virtus cala il poker. Ora si ferma e vede la poule promozione

Quattro su quattro per la Virtus che chiude il suo personale girone di andata (settimana prossima, quando le altre arriveranno al giro di boa, il team rossoblù osserverà il turno di riposo) con un percorso netto di sole vittorie. Contro Legnaia c’è stato da soffrire più del dovuto e, anche per merito degli avversari, la Virtus si è espressa sotto le proprie potenzialità. Ma era troppo importante vincere e così è stato, anche al termine di un incontro sporco e spigoloso (60-56 il finale): grazie a questo successo la Virtus ha adesso un piede e mezzo nella poule promozione.

venerdì 12 marzo 2021

Che bello è

Il ritorno, domenica, della saga tra Mens Sana e Costone ha l'odore antico di quella nuvola di magia che salta fuori a riaprire per la prima volta dopo 54 anni uno scrigno chiuso allora e poi mai più neanche toccato. Quando si deposita la polvere, con la dolcezza del ricordo, resta quel retrogusto malinconico di incantesimo rotto, nel sottrarre un brano di storia cittadina alla mitologia che l'ha tramandata per un paio di generazioni, per riportarlo ora nella dimensione imperfetta del mondo reale, oggi così totalmente diverso da quando era stato congelato.   

giovedì 11 marzo 2021

La novità, la conferma e l'esordio: Mens Sana imbattuta, soffrendo, e ora viene il difficile

Tre su tre. La partita meno bella di questo inizio di campionato si risolve comunque nello stesso modo delle due precedenti, cioè con una vittoria della Mens Sana. Tra gradite conferme e piacevoli novità, la marcia in vetta alla classifica della truppa di coach Binella prosegue. Il ‘bugiardo’ 65-57 finale porta i biancoverdi a quota sei, con l’auspicio che sia un trampolino di lancio per le due partite più difficili della prima fase: il derby di domenica col Costone, la trasferta a Quarrata il 21.
   

mercoledì 10 marzo 2021

Danubio e Carpazi, esperienza e quintetto piccolo: la Virtus vince ancora

Una Virtus di grande sostanza, tenace e compatta, passa al Palasport Estra di Arezzo e centra la terza vittoria in altrettanti impegni di campionato. 86-76 il punteggio finale di una partita vinta con ampio merito e giocata con maggiore continuità e tenuta mentale rispetto alla SBA. I rossoblù sono stati bravi a sfruttare le proprie doti tecniche e la propria esperienza, ma è stata anche una vittoria della panchina, con coach Spinello autore di scelte importanti che hanno indirizzato l’incontro, nonostante le difese tattiche di Arezzo. Soprattutto, però, si tratta di un successo che conferma la Virtus come capolista a punteggio pieno del girone C del campionato di Serie C Silver. Miglior avvio di stagione non poteva esserci.

martedì 9 marzo 2021

5 Momenti da Panico: I fratelli Culatello, gli eroi e gli sdeng

"La mostra del Parmigianino è una sagra di formaggi che si tiene, diciamo annualmente nel parmense. E noi lì ci rechiamo, compriamo un grosso souvenir, una forma di parmigiano, che se la giri viene giù del grattuggiato tipo uomo di neve, e dentro c'è Venezia, coi sette colli e il Maschio Angelino"

Zebrone e il Parmigianino

Il fascino del campo della Laurenziana meritava un approfondimento a parte. Quelle vetrate verticali da cui si stagliava la vista sugli appartamenti di dirimpetto sono state senza dubbio una degli aspetti migliori della partita, assieme al colore del parquet. Forse il fascino deriva dal pensare che da quei balconi sarebbero potuti partire dei drinking game pazzeschi, come "bevi a ogni airball del primo tempo" o "bevi a ogni fallo" (questo qui in un preciso momento della partita avrebbe potuto spedire in coma etilico chiunque).

lunedì 8 marzo 2021

Giorgio Brenci, il saluto a un grandissimo

Senza tanti giri di parole, Giorgio Brenci è stato per la Mens Sana Basket quello che gli americani chiamano “uomo franchigia”.

Di più, a mio modestissimo parere tra i personaggi pubblici è stato l'insuperato esempio, l'archetipo di cosa sia l'assoluta, cieca e disinteressata dedizione alla Società.

Nessuno come lui per decenni ha saputo assumere più volte la responsabilità di alti incarichi tecnici, perfino i maggiori, per poi ogni volta tornare con umiltà al punto di partenza: la cura della crescita delle nuove leve e delle giovani promesse.

La reazione, la difesa, le triple: Mens Sana due su due grazie all'anima da ultimo quarto

Due su due. Per arrivarci è stata percorsa una strada ripida e tortuosa, però alla fine è arrivata una vittoria sul campo della Laurenziana (74 a 65) che (sì, ok, dopo due sole giornate e con due gare del gironcino non disputate), permette di guardare tutti dall’alto. Non durerà, forse, però intanto è così. E non dispiace.
 

domenica 7 marzo 2021

Fuga, vuoto e fotofinish: sofferenza e provvidenza Nepi, Virtus unica imbattuta

Due quarti di assoluto controllo, poi alcuni passaggi a vuoto, una rimonta subita e infine un finale punto a punto. C’è stato tutto questo nella partita tra Virtus e Fides Montevarchi conclusa con la vittoria senese per 73-69. Ed è questa la cosa più importante, la vittoria, specie perché arrivata al termine di una partita molto combattuta e sofferta e che permette alla squadra di Spinello di restare prima al comando del girone e di mantenere inviolato il proprio campo all’esordio stagionale al PalaPerucatti. E questo, in ottica poule promozione, ha un suo peso specifico. Anche se c’è necessariamente qualcosa da rivedere.

giovedì 4 marzo 2021

5 momenti da Panico: la retorica, Starplane Waiting In The Sky, Brunoalcerchio

 "Va ora in onda: Sorry the video does not exist"

Retorica

Ok giochiamocela subito poi non ci pensiamo più. In questo paragrafo ci sfoghiamo in una volta sola con tutta la retorica che potrei centellinare di settimana in settimana, la bruciamo tutta in un colpo solo così non ci dobbiamo tornare sopra MAI PIU’, visto che ci ha già ampiamente fracassato:

mercoledì 3 marzo 2021

L'esordio di Spinello, l'esperienza di Lenardon, i punti decisivi di Ndour: la Virtus è ripartita

La voglia di ripartire e di togliersi la (tanta) ruggine di dosso. Una condizione atletica da migliorare e, in alcuni casi, da ritrovare. Il gusto della vittoria, da riassaporare un anno dopo. C’è tutto questo nel successo riportato dalla Virtus al PalaDrago di San Giovanni Valdarno contro la Sinergy. 71-67 il punteggio finale di una partita tecnicamente (ed eufemisticamente) non bella, ma sicuramente intensa e con alcuni spunti di riflessione degni di nota. Soprattutto per essere finalmente tornati in campo.

lunedì 1 marzo 2021

Biancorosso... e verdone: i volti, le sorprese e le sensazioni del ritorno della Mens Sana

“Ho visto delle partite di serie C. Il momento, i rischi, i costi, i protocolli, è tutto ampiamente discutibile. Tutto tranne l'amore per il gioco di queste persone. Hats off”

In questo pensiero dell’amico e collega Pietro Scibetta c'è anche il nostro personale. Un anno fa, contro Impruneta, c’erano i soliti 7-800 in tribuna, più un manipolo di ‘ultras’ ospiti calorosissimi e rumorosissimi. Oggi sugli spalti, ben distanziati, c’erano soltanto gli accompagnatori delle squadre, i giocatori non a referto e gli operatori dell’informazione, ma la voglia di assistere a quaranta minuti di basket era la stessa.

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (68) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (21) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (14) Coldebella (2) Colle (38) Comune (22) consorzio (70) Costone (67) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (2) Fortitudo (1) Frullanti (139) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (148) mercato (90) Minucci (28) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (5) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (57) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (85) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (59) sul campo (619) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (109) titoli (21) trasferte (22) Virtus (90) Viviani (3)