lunedì 30 marzo 2020

Il pagellone: Costone e Colle, un’annata double face

Ci eravamo “inventati” il pagellone dell’interruzione. Un modo per smorzare l’attesa di un campionato sospeso a causa del Covid-19. Mai ci potevamo immaginare che sarebbe diventato il resoconto conclusivo di stagione… e a fine marzo per di più! Ma tant’è, il blocco definitivo ai campionati regionali deciso dalla Fip ci impone di tracciare un bilancio finale che chiuda il sipario sulla stagione 2019/2020. Oggi tocca alla Serie C Silver, a Costone e Colle.


COSTONE: 6

Analizzare la stagione del Costone non è cosa facile. All’inizio dell’anno, è innegabile, c’era molta attesa. Forse più dall’esterno che dall’interno della società. È chiaro che la finale playoff della scorsa stagione e l’aver conteso fino alla fine la promozione ad una corazzata come Arezzo avesse acceso e non poco i riflettori sulla squadra di coach Francesco Braccagni. L’arrivo di Juliatto, poi, aveva caricato ancora di più di aspettative.

Il risultato finale, il 6 in pagella, è quello di una sufficienza forse non così ampia come in tanti (anche noi) si potevano attendere. Proviamo a spiegarci: il rendimento, guardando ai numeri, c’è stato. In casa il bottino è positivo: 8 vittorie e 2 sole sconfitte. Nella prima parte di stagione, il PalaOrlandi (da quest’anno PalaNannini) è stato un autentico fortino su cui la squadra ha costruito le sue fortune e la sua classifica.

Decisamente più zoppicante il rendimento lontano dal proprio parquet, con sole due affermazioni di fronte a ben 8 ko. Troppo poco per poter lottare per le primissime posizioni e, quindi, per giustificare e rispondere alle aspettative iniziali.

A influenzare il giudizio è poi quel senso di amaro in bocca dovuto soprattutto alle ultime uscite del Costone, coincise con due sconfitte consecutive con Empoli e Minibasket Carrara. Un match, quest’ultimo, che aveva anche indotto coach Francesco Braccagni a lasciare il suo incarico. Dimissioni che poi non erano state accettate dalla società, prima dell’interruzione forzata a causa del Coronavirus.

Una situazione, questa, che necessariamente potrà avere degli strascichi quando la società della Piaggia si troverà a disegnare il suo futuro, una volta conclusa l’emergenza sanitaria. Un progetto di ripartenza che, con o senza Braccagni, dovrà tener conto anche della stagione appena conclusa dove si è visto a tratti una buonissima squadra (su tutte segnaliamo la vittoria interna contro Fucecchio del 19 gennaio) che forse non è mai riuscita a esprimere a pieno il suo vero potenziale. A causa anche di numerosi infortuni che hanno attanagliato l’annata giallo verde: si pensi per esempio a Duccio Benincasa, out nelle prime giornate di stagione e poi infortunatosi al ginocchio contro Pontedera il 2 febbraio.

In conclusione: c’è da mettere un punto e andare a capo. Se si vuole guardare al bicchiere mezzo pieno, possiamo almeno dire che, grazie al Corona, c’è più tempo per programmare e pensare al futuro.


COLLE: 7 E MEZZO

C’è poco da dire a Colle e, in particolar modo, ai suoi giocatori. Una cosa su tutte: grazie. Sì, perché è per merito della grande volontà dei componenti di questa squadra che quest’anno si è potuto giocare a basket in una piazza storica come Colle. Gli appelli a istituzioni e sponsor, le iniziative di raccolta fondi, l’autotassazione iniziale: sono tanti gli spunti che fanno meritare un grande plauso a coach Marco Meoni e a tutta i suoi ragazzi. A partire dai vari Capaccio, Noviello e Peruzzi e cioè dalla vecchia guardia: un gruppo solido che ha lottato con ogni forza per far sì che si giocasse ancora al PalaFrancioli.

È qui che si spiega un voto così alto in pagella. Anche perché tutti questi sforzi profusi all’esterno si sono tradotti anche in tanta, troppa, fatica sul campo. Sono stati tanti i risultati sfumati nei minuti finali degli incontri, anche a causa di tanti infortuni che hanno minato le risorse a disposizione di un roster già corto di suo. Un collettivo che comunque ha sempre lottato, con ogni forza, seppur nei bassifondi della classifica.

Ciò nonostante non sono mancati i colpacci messi a segno dai colligiani, su tutti nel derby con il Costone del primo dicembre: un esempio, come altri, delle grandi doti morali del Colle basket 2019/2020.

Peccato che questa piccola-grande storia di sport sia stata interrotta prima del rush finale di stagione. La speranza è che, anche in questo caso, il tempo fermato dal Coronavirus possa essere tempo guadagnato per appianare la situazione societaria e programmare, con calma, il futuro del basket a Colle.


***
   







Basket Land: Folgorante Costone, messa sotto la capolista. E' l'ora del cambio di passo

Mai dire Gold: Aggancio al giro di boa. Chiusi ancora ko, la Virtus ritrova vetta e Lenardon

Basket Land: Il Costone vola con Benincasa e Bruttini. Forze fresche: riparte Poggibonsi

Mai dire Gold: Virtus, torna Lenardon (dopo il k.o. con Agliana). E Chiusi cade a La Spezia

Basket Land: Santa pausa. Senesi col fiato corto, tra Silver e D sorride solo Asciano 

Mai dire Gold: Derby show, Chiusi supera la Virtus in volata. San Giobbe campione d’inverno 

Basket Land: C'è Juliatto ma per il Costone è beffa con Quarrata. Asciano in fiducia in D

Mai dire Gold: Prova di forza più che derby. San Giobbe-Virtus, scontro al vertice

Basket Land: Il Costone si rialza, Colle cade a Livorno. Ad Asciano il derby di D

Mai dire Gold: Rimonta corta, stop Virtus. Chiusi riparte e allunga di nuovo

Basket Land: Derby chiama derby. Colle di cuore sul Costone. Asciano attende Poggibonsi in D
 







Acea, giovanili e non solo: per la Virtus comincia la stagione dell'ambizione




Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (56) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (25) città (14) Coldebella (2) Colle (38) Comune (20) consorzio (70) Costone (46) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) Fortitudo (1) Frullanti (115) giovanili (36) Grandi (36) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (30) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (143) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (8) palazzetto (4) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (54) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (67) Serie A (3) Sguerri (22) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (52) sul campo (574) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (105) titoli (21) trasferte (22) Virtus (58) Viviani (3)