venerdì 7 febbraio 2020

I feel Promotion: La gestione, gli infortuni, il biglietto sì/no/boh, la Kiss Cam a San Valentino

Diciamo la verità, aspettavamo tutti la rivincita con Libero dall’11 novembre scorso e finalmente è arrivato quel momento. Ah no, è ancora troppo presto. L’appuntamento è tra una settimana, venerdì 14. San Valentino potremo festeggiarlo prima o dopo le 21 (durante solo se qualcuno improvvisa una Kiss Cam), a quell’ora c’è il derby che vale il primo posto in classifica. Ora si parla di San Miniato, di una partita affrontata senza Sprugnoli e Carapelli, assenze dell’ultim'ora che si sono aggiunte a quella abbastanza recente di Franceschini, a quella piuttosto lunga di Mancini e a quella, ahinoi, stagionale di Barbucci.

LA PARTITA - È finita 77-48, cioè tanto a poco, ancora una volta. Un primo quarto da trentatré punti significativo: gli allenatori nel centodieci per cento dei casi parlano sempre dell’intensità difensiva, ma certamente non ci rimangono male quando la loro squadra segna praticamente ad ogni possesso o capitalizza con alte percentuali dalla lunetta il gran numero di falli subiti. Da lì in avanti è stata gestione abbastanza comoda del vantaggio e dei minutaggi, con un margine tra le due squadre che ha superato anche le trenta lunghezze.

INDECISIONE - Il mercoledì la dirigenza de La Crocetta San Miniato comunica che il biglietto costa dieci euro (!). All’indomani comunica che si entra gratis. Per la prossima volta, se mai ci sarà: una via di mezzo può anche starci, che ne so, 5 euro, però fate voi, siete padroni di casa, noi ci adeguiamo.

I SINGOLI - Come spesso accade, c’è Dolfi in cima alla lista dei top scorer. Come sempre in ordine di tabellino: Pannini 8, Giorgi 6, Manetti 8, Bruni 10, Gualtieri, Falsini, Collet 15, Toscano 2, Dolfi 22, Milano 6, Santini, Di Domenico.

LA DICHIARAZIONE - “Avevo chiesto ai ragazzi di essere arrembanti sin dalla palla a due, cercando di alzare il ritmo e di correre. Lo abbiamo fatto partendo dalla buona difesa. Sono contento perché l’approccio è stato quello che volevo in un contesto particolare visto che ci mancavano diversi giocatori. Gli Under 18 hanno dato un contributo importante, siamo riusciti a coinvolgerli nel modo migliore. Sono buoni segnali del fatto che tutti sono allineati sul nostro tipo di lavoro. Ora aspettiamo la sfida con Libero: è un avversario temibile che sta facendo un campionato importante, sarà una partita stimolante che vogliamo preparare nel miglior modo possibile”. (coach Pierfrancesco Binella)

LA PROSSIMA - Già detto, si gioca venerdì alle 21. Il sabato c’è la Endbol contro l’insormontabile Mfood Carburex Gaeta e non si può. Sfugge il motivo per cui non si giochi di domenica, visto che l’Emma Villas è impegnata a Castellana Grotte, cittadina pugliese più piccola di Colle Val d’Elsa con due squadre in serie A2 di volley. Se qualcuno sa perché la domenica non si può ci informi.



Storia da Grandi: I 9000 contro Varese, Anchisi da centrocampo e il passing game di Brenci









Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (56) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (25) città (13) Coldebella (2) Colle (38) Comune (19) consorzio (70) Costone (44) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) Fortitudo (1) Frullanti (115) giovanili (36) Grandi (36) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (30) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (143) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (8) palazzetto (3) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (52) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (67) Serie A (3) Sguerri (22) società (81) sponsor (27) statistiche (105) storia (51) sul campo (573) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (103) titoli (21) trasferte (22) Virtus (57) Viviani (3)