martedì 2 maggio 2023

Difesa e rimonta, Mens Sana a due liberi dal colpo grosso a Prato: 1-0

Impresa solo sfiorata per la Mens Sana a Prato che, in gara-1 della semifinale playoff, riesce a risalire da uno svantaggio che ha toccato anche il -15 (-11 a metà partita), impattando le sorti dell’incontro a 100” dalla sirena finale e arrendendosi solo dalla lunetta in virtù dei due liberi falliti da Milano praticamente a cronometro esaurito. Un risultato che lascia l’amaro in bocca per come è maturato ma che, al tempo stesso, certifica che la Mens Sana può (e deve) giocarsela con Prato


L’ANDAMENTO – Dopo un primo quarto di sostanziale equilibrio, Prato ha preso il largo nel secondo periodo, grazie all’ottima verve realizzativa di Pacini, Staino e Salvadori, rispettivamente 15, 15 e 14 punti alla sirena finale per loro. La Mens Sana, che nel frattempo perdeva Bacci per infortunio, ha saputo adeguarsi difensivamente nella seconda metà di partita, trascinando la partita al finale punto a punto che ha fatto correre più di un brivido lungo la schiena alla formazione pratese.


IL PROTAGONISTA – 16 punti complessivi, tra cui la tripla che ha regalato il momentaneo pareggio alla Mens Sana a meno di due minuti dalla fine. Edoardo Pannini ha sfoderato una prestazione da vero capitano in gara-1: personalità, grinta e canestri pesanti. Chiamato agli straordinari dopo l’infortunio di Bacci ha risposto sul campo con una prestazione di grande carattere che, al pari di quelle dei suoi compagni, avrebbe meritato miglior sorte.


COSA HA FUNZIONATO – La difesa nel secondo tempo. Fattore determinante per ridurre il gap e arrivare a giocarsela fino alla fine. Binella, rinunciando di fatto a Buca (non ancora al meglio) e quindi a un pivot di ruolo, ha impostato una difesa molto mobile fatta di adeguamenti, aiuti e recuperi, cercando di negare facili linee di passaggio che potessero mettere in ritmo i tiratori pratesi. Una ricetta che ha dato i suoi frutti, anche se non concretizzati al massimo dall'esito della partita.


COSA NON HA FUNZIONATO – Gli errori ai liberi: non c’è una differenza abissale con Prato ma si tratta comunque di un fattore risultato decisivo, specie in una partita decisa sul filo di lana. La Mens Sana ha chiuso con un 14/26, 54%: troppo poco forse per poter sperare di strappare la vittoria fuori casa. Prato ha fatto solo leggermente meglio, 14/21, 67%: percentuale comunque sufficiente per portarsi a casa la prima partita della serie. Esuliamo poi dal contesto i due liberi falliti nel finale da Milano: oltre 3 minuti di attesa per il reset del cronometro a 0,5” sono stati una vera eternità che hanno fatto pesare oltremodo il pallone tra le mani del 15 mensanino. Negli anni abbiamo visto anche tanti professionisti non riuscire a stare restare calmi in simili contesti. 


*

IL TABELLINO

PRATO - MENS SANA 68-66 (22-16; 40-29; 55-49)

PRATO: Manfredini 2, Sangermano n.e., Danesi 10, Magni 7, Staino 15, Navicelli, Ndoie, Smecca 5, Salvadori 14, Rosati n.e., Pacini 15, Mascagni n.e. All. Pinelli. 

MENS SANA: Buca, Pannini 16, Iozzi 8, Menconi 8, Benincasa 4, Empilo 6, Milano 1, Sabia 5, Tognazzi 18, Bacci. All. Binella. 


*

LE DATE

  • Gara2: giovedì 4 maggio, ore 21.15. Palestra Toscanini, Via Toscanini – PRATO
  • Gara3: domenica 7 maggio, ore 18. Palaestra, Viale Sclavo - SIENA
  • Gara4 (ev.): mercoledì 10 maggio, ore 21. Palaestra, Viale Sclavo - SIENA
  • Gara5 (ev.): domenica 14 maggio, ore 18. Palestra Toscanini, Via Toscanini – PRATO

*

L’ALTRA SERIE – Anche Arezzo riesce a mantenere il fattore campo. Anche in questo caso dovendo faticare e non poco, visto che Lucca è stata capace anche di condurre di ben 13 lunghezze nel corso del primo tempo. Gara-1 è stata decisa da tempo supplementare a cui Arezzo e Lucca erano arrivate dopo aver concluso in perfetta parità i punteggi di secondo, terzo e quarto periodo (40-40, 62-62, 74-74). Nell’overtime il team aretino, con un parziale di 18-9, è riuscito a chiudere la contesa in suo favore. La serie comunque sembra apertissima: gara-2 si disputa ancora ad Arezzo, mercoledì 3 maggio alle 21.


Andrea Frullanti


***

Leggi anche:



 





 










 
  


 
 



  




   
























  




 

 

 
 






 























 
 









 
 


 
  
  

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (63) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (245) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (24) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (274) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (151) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (180) Serie A (3) Serie D (23) Sguerri (22) silver (1) società (88) sponsor (30) statistiche (107) storia (69) sul campo (841) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (291) Viviani (3)