lunedì 21 ottobre 2019

Mai dire Gold: Pazza Virtus, rimonta ancora ed è in vetta da sola. Chiusi, prima vittoria esterna

«Amala. Pazza Virtus, amala». Impossibile non prendere spunto dal celebre inno interista per parlare di questa Virtus, capolista in solitaria e a punteggio pieno del campionato di Serie C Gold dopo il successo (82-76), per la seconda volta a fila di rimonta, su Castelfiorentino. Un primato che la dice lunga sul carattere e lo spirito, mai domo, dei rossoblù. Infallibile anche il San Giobbe Chiusi che, alla prima trasferta stagionale, regola agilmente Valdisieve per 87-69.


QUI VIRTUS

Poker di vittorie per la Virtus Siena nelle prime 4 giornate di campionato. È questo il risultato più importante e incoraggiante per i ragazzi di coach Maurizio Tozzi. Oltre a questo c’è da esaltare il cuore e il carattere di questa Virtus che, per la seconda volta consecutiva, centra il successo grazie ad una rimonta tanto perentoria quanto esaltante. Per di più arrivata contro una delle grandi favorite del campionato, Castelfiorentino, squadra forte e fisica che al PalaPerucatti si è potuta addirittura permettere il lusso di partire con Zani e Delli Carri in panchina: giocatori, questi, autori rispettivamente di 20 e 16 punti e in grado di avere un grandissimo impatto sull’incontro, portando avanti con grande merito la squadra di coach Betti.

Esaltante l’ultimo quarto virtussino, iniziato anche con l’infortunio di Terrosi (Castelfiorentino) che ha ulteriormente penalizzato l’ABC. Ciò non toglie i meriti all’Acea: l’inerzia dell’incontro era già tornata nelle mani dei senesi, trascinati da un sempre più convincente Bartoletti in regia e da un solidissimo Casoni. Nel finale, nonostante il grande tourbillon di emozioni, le mani di Imbrò e Bianchi non hanno tremato e la Virtus ha potuto celebrare la bellissima vittoria.

Un successo che non può che dare coraggio alla squadra di Tozzi per cercare di allungare quanto più possibile questa striscia di risultati positivi. Assolutamente vietato fare schemi, ma è altrettanto sconsigliato porsi limiti: questa Virtus sta dimostrando sul campo di avere le carte in regola per giocarsela contro tutti.


QUI CHIUSI

Resta a bottino pieno anche il San Giobbe Chiusi. Agile il primo successo esterno che conferma tutta la forza del team chiusino. Il match di Pontassieve si è risolto sostanzialmente nel primo quarto con un 29-18 per i ragazzi di coach Monciatti che poco spazio ha lasciato alle speranze di rimonta dei fiorentini. O meglio, nel secondo quarto una reazione da parte di Valdisieve c’è stata ma Chiusi, è riuscita a tenere sempre a distanza di sicurezza gli avversari. Insomma, è stata l’ennesima dimostrazione di forza del San Giobbe trascinato da un super Radunic, 26 punti a referto e miglior marcatore di giornata di tutto il campionato.


LA SITUAZIONE
Con le due senesi che viaggiano a punteggio pieno (Chiusi ha già osservato il turno di riposo), è bagarre alle spalle di Virtus e San Giobbe. Legnaia tiene il passo grazie al successo 70-60 sulla Fides Montevarchi ma a far notizia sono soprattutto il ko interno di La Spezia contro Altopascio (56-67) e la tanta fatica che ha dovuto fare Arezzo per battere in casa il Don Bosco Livorno: straordinaria la rimonta della squadra di coach Milli nell’ultimo periodo, iniziato con il +12 labronico, poi i canestri dell’argentino Rodriguez e la zampata finale di De Bartolo hanno regalato il successo alla SBA. Arezzo nel prossimo turno se la vedrà con l’altra livornese, la Pielle, reduce dal successo un po’ a sorpresa su Prato per 80-70. Come a ribadire il solito concetto: questa C Gold è durissima, mai dare per scontato nessun incontrato.

I risultati
Virtus Siena-Castelfiorentino 82-76 (Bartoletti 17, Bianchi e Imbrò 16)
Valdisieve-San Giobbe Chiusi 69-87 (Radunic 26, Kuvekalovic 14, Sabbatino 12)

La classifica
VIRTUS 8 punti, CHIUSI, Castelfiorentino, Legnaia 6 punti; Arezzo, Agliana, Pielle Livorno, Valdisieve, La Spezia e Prato 4 punti, Montevarchi, Altopascio, Don Bosco Livorno 2 punti; Valdarno, Montale 0 punti.

Prossimi incontri
Domenica 27 ottobre, ore 18: Prato-Virtus, Chiusi-Don Bosco Livorno.



***


Mai dire Gold: Esordio vittorioso per Virtus e Chiusi, ma c’è ancora da lavorare








Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (50) Asciano (18) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (9) città (12) Coldebella (2) Colle (22) Comune (18) consorzio (69) Costone (28) Costone femminile (4) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (83) giovanili (36) Grandi (6) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (102) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (11) Pianigiani (4) Poggibonsi (15) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (45) Serie A (3) Sguerri (14) società (77) sponsor (27) statistiche (105) storia (5) sul campo (524) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (96) titoli (21) trasferte (22) Virtus (40) Viviani (3)