lunedì 16 dicembre 2019

Mai dire Gold: Prova di forza più che derby. San Giobbe-Virtus, scontro al vertice

«Caro Babbo Natale, visto che Chiusi-Virtus è l’ultima partita dell’anno solare, vorrei che le due squadre arrivassero all’incontro nella miglior posizione di classifica, per vedere così un grandissimo scontro al vertice tra le due senesi di Serie C Gold». Il bambino che ha scritto questa letterina deve essere stato veramente molto buono: domenica 22 dicembre, penultimo turno del girone di andata (l’ultimo è in programma il 12 gennaio 2020), va in scena San Giobbe-Virtus, sfida al vertice tra le due prime della classe. Bello vedere le due senesi protagoniste di questo incontro: Chiusi e Siena si ritrovano, prime e appaiate in graduatoria, in questo faccia a faccia sotto l’albero, utile anche per lanciare e lanciarsi dei chiari messaggi nell’ottica di un campionato difficile, avvincente e di grandissimo livello.




QUI VIRTUS

Ritrovati Bartoletti (rientrato dall’infortunio) e Nepi (tornato dalla Nuova Zelanda), la Virtus è tornata a respirare l’aria leggera e pura della vetta della classifica dopo il successo per 70-61 sul Don Bosco Livorno. Al di là del valore dell’avversario una partita non semplice per la squadra di Maurizio Tozzi che ha dovuto replicare, nel secondo tempo, alla buonissima prestazione dei labronici nei primi 20 minuti di partita.

Una prova in crescendo per le Vu senesi, autrici di una superlativa seconda metà di gara, trascinati anche dal rientrante Bartoletti oltre che dai canestri dei soliti Casoni e Olleia. Se si guarda a Nepi, impiegato più da guardia che da play, buono anche il suo contributo nonostante ancora debba ritrovare la migliore condizione fisica. E sappiamo quanto l’atletismo possa essere un valore aggiunto per questo giocatore.

In ogni caso, quel che più conta è che la Virtus arriva al big-match di Chiusi con tanta consapevolezza e autostima: è un momento di grande fiducia per i rossoblù che possono andare a giocare la partita con il San Giobbe senza alcun timore reverenziale. Vietato però dire che la Virtus non ha nulla da perdere: è uno scontro al vertice e pertanto c’è in ballo il primato in classifica. La posta in palio è alta: chi vince si laurea campione d’inverno. Un titolo che non assegna trofei, è vero, ma che comunque lancia un messaggio chiaro e preciso a tutto il campionato su chi vuole essere (o sarà) la squadra da battere nei mesi a venire.


QUI CHIUSI

Senza Radunic (ancora out) e con un Sabbatino non al meglio, Chiusi ha dovuto issare bandiera bianca a Livorno, contro la Pielle. Il finale, 70-64 labronico, condanna il San Giobbe alla seconda sconfitta del suo campionato maturata soprattutto nell’ultimo quarto di gioco. Segno evidente che il San Giobbe è arrivato un po’ con il fiato corto al rush finale dell’incontro.

È con queste premesse che Chiusi arriva a sfidare la Virtus: è chiaro che sulla carta resta favorita, specie perché giocherà in casa in un palazzetto che si annuncia caldissimo, ma lo stato di forma potrebbe essere migliore. Specie perché ancora non si ha la certezza se Radunic potrà esserci o meno: e questo è un fattore che anche dal punto di vista tattico può cambiare le carte in tavola per coach Andrea Monciatti.

Detto questo, lo scontro al vertice rappresenta un’importante occasione per Chiusi per “misurare la febbre” ai suoi giovani: è sotto gli occhi di tutti l’ottimo contributo che stanno dando Lombardo, Ceccarelli e Zambonin in questo periodo di rotazioni accorciate. Ecco, la sfida alla Virtus per loro sarà un’importante opportunità per dimostrare il proprio valore e guadagnarsi minuti e spazi nella mente e negli schemi di coach Monciatti.

Del resto, sfide così importanti si vincono dimostrando di avere da dare qualcosa in più, specie dentro di sé. Per Chiusi e tutti i suoi giocatori è il momento di dimostrare di che pasta sono fatti, al cospetto di una Virtus tosta e agguerrita. Uno spettacolo anche solo immaginare un derby senese così bello e importante.


LA SITUAZIONE

Con le luci della ribalta fissate su San Giobbe-Virtus, alle loro spalle c’è una Castelfiorentino che cercherà di agganciare chi uscirà sconfitta dal derby senese: i fiorentini, da sempre con fiato sul collo sulle battistrada senese, hanno regolato la Synergy Valdarno nell’ultimo turno e adesso attendono la non irresistibile Fides Montevarchi per proseguire nel loro trend positivo. Attenzione però anche alla sfida tra Agliana e Pielle Livorno, due squadre di assoluto livello e che hanno confermato tutta la loro forza in questa prima metà di stagione: difatti sono entrambe appaiate a quota 16 in classifica insieme a Legnaia che, nell’ultimo turno, ha battuto Montale, staccando in due tronconi la classifica e distanziando pertanto le altre inseguitrici.

I risultati
Virtus-Don Bosco Livorno 70-61 (Casoni 22, Olleia 19, Bartoletti 14)
Pielle Livorno-Chiusi 70-64 (Kuveckalovic 15, Lombardo 14, Infanti 10)

La classifica
VIRTUS e CHIUSI 20 punti; Castelfiorentino 18 punti; Agliana Legnaia e Pielle Livorno 16 punti; Montale e Prato 12 punti; Arezzo, Montevarchi e Valdisieve 10 punti; La Spezia  8 punti; Valdarno 6 punti; Don Bosco Livorno e  Altopascio 4 punti.

Prossimi incontri
Domenica 22 dicembre, ore 18: Chiusi-Virtus.




***













Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (55) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (25) città (13) Coldebella (2) Colle (38) Comune (19) consorzio (70) Costone (44) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) Fortitudo (1) Frullanti (115) giovanili (36) Grandi (36) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (30) Maginot (1) maglia (5) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (142) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (8) palazzetto (3) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (52) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (65) Serie A (3) Sguerri (22) società (81) sponsor (27) statistiche (105) storia (48) sul campo (573) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (103) titoli (21) trasferte (22) Virtus (57) Viviani (3)