domenica 22 dicembre 2019

Mai dire Gold: Derby show, Chiusi supera la Virtus in volata. San Giobbe campione d’inverno

Più bel regalo di Natale non poteva esserci. Il derby tra San Giobbe e Virtus ha regalato grande basket ed emozioni fino alla fine quando, a spuntarla, è stato la formazione chiusina: 76-74 il punteggio finale per la squadra satellite della Reyer Venezia che, per effetto di questo di risultato, è ormai sicura del primo posto in classifica al termine del girone di andata. Grande onore però ad una superlativa Virtus che esce sconfitta dall’incontro ma assolutamente non ridimensionata nelle ambizioni.


QUI VIRTUS

È ovvio che possa esserci dispiacere per essere tornati da Chiusi a mani vuote, vedendo per di più sfumare il sogno di laurearsi campioni d’inverno. Coach Maurizio Tozzi però non può che essere orgoglioso della sua squadra e di come si è comportata non solo a Chiusi ma in tutto il girone di andata.

Orgoglio quindi ma non solo: la parola chiave in casa Virtus è consapevolezza. Nei propri mezzi e nelle proprie potenzialità. La sfida col San Giobbe dice sostanzialmente che i rossoblù possono essere un’autentica e valida alternativa ai grandi favoriti chiusini. E siamo sicuri che questa Virtus se la giocherà fino in fondo, a partire dalle final-4 di Coppa Toscana ad Arezzo (4-5 gennaio).


QUI CHIUSI

«Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l'intelligenza che si vincono i campionati». Ci affidiamo allo storico aforisma di “Sua altezza aerea” Micheal Jeffrey Jordan per descrivere il significato del successo del San Giobbe. Due punti importanti non solo per la classifica e per il morale ma soprattutto per il peso specifico, immane, che possono avere sulla stagione.

Intanto Chiusi si è confermata squadra da battere e primatista in solitaria della classifica a metà campionato. E questo è un dato di fatto. Poi parliamo di talento, quello dei suoi giocatori in grado di decidere l’incontro: il riferimento va soprattutto a Radunic, rientrato alla grande dall’infortunio con 20 punti alla sirena finale ed una mano fermissima nell’ultimo concitatissimo quarto di gioco.

Con Kuvekalovic in una giornata meno brillante del solito (“solo” 9 punti contro la Virtus), altri grandi protagonisti sono stati Infanti, Lombardo e Criconia (rispettivamente 19, 12 e 11 realizzazioni complessive). Tutti elemeni, già forti sia chiaro, che stanno crescendo ulterioremente grazie al lavoro di squadra e all’applicazione messa in campo da coach Andrea Monciatti. In quest’ottica, il primato al termine del girone di andata non può che essere un nuovo punto di partenza per Chiusi, per crescere ancora e in maniera ancor più decisiva nella seconda metà dell’annata.


LA SITUAZIONE

Nonostante il ko chiusino, la Virtus è matematicamente sicura del secondo posto al giro di boa. E anche questo è un fattore che deve rendere fiera la società e lo staff di Via Vivaldi del lavoro sin qui svolto. Alle spalle delle Vu senesi rallentano un po’ tutti, certificando l’ottimo livello di questo campionato e le insidie sempre presenti dietro ogni singolo incontro. Va letta così la sconfitta di Castelfiorentino, battuta a Montevarchi dalla Fides. L’ABC è stata adesso raggiunta al terzo posto da Agliana, vittoriosa nello scontro diretto contro la Pielle Livorno. Labronici che restano a quota 16 punti, così come Legnaia (battuta a sorpresa da Valdisieve). Legnaia che affronterà La Spezia nella prima semifinale di Coppa Toscana sabato 4 gennaio ad Arezzo. Nell’altro incontro (ore 21) Virtus di fronte ai padroni di casa della SBA, squadra talentuosa e pericolosa anche perché – con la Coppa – vuole risollevare le sorti di una stagione fino a questo momento molto incolore.

I risultati
Chiusi-Virtus 76-74 (Chiusi: Radunic 20, Infanti 19, Lombardo 12. Virtus: Olleia 22, Imbrò 14, Ndour 12)

La classifica
CHIUSI 22 punti; VIRTUS 20 punti; Castelfiorentino e Agliana 18 punti; Legnaia e Pielle Livorno 16 punti; Prato 14 punti; Montale, Arezzo, Montevarchi e Valdisieve 12 punti; La Spezia 10 punti; Valdarno 6 punti; Don Bosco Livorno e Altopascio 4 punti.

Prossimi incontri
Domenica 12 gennaio, ore 18: Virtus-Agliana; La Spezia-Chiusi.




***














Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (55) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (25) città (13) Coldebella (2) Colle (38) Comune (19) consorzio (70) Costone (44) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) Fortitudo (1) Frullanti (114) giovanili (36) Grandi (34) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (30) Maginot (1) maglia (4) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (140) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (8) palazzetto (3) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (52) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (64) Serie A (3) Sguerri (22) società (80) sponsor (27) statistiche (105) storia (44) sul campo (573) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (102) titoli (21) trasferte (22) Virtus (56) Viviani (3)