lunedì 7 gennaio 2019

Basket City: la Virtus gira la boa penultima. Pagellone di fine anno in Serie D

Giro di boa dal sapore amaro per la Virtus che cade in casa contro Oleggio, 80-70 il risultato finale in favore dei piemontesi, chiudendo il girone di andata con 2 vittorie su 15 incontri e al penultimo posto in classifica, stante anche la contemporanea vittoria di Cecina (98-84 su Montecatini) che stacca in graduatoria proprio i rossoblù.


Un risultato che penalizza oltremodo le Vu senesi, nonostante i concreti segnali incoraggianti dell’ultimo periodo (specie a livello offensivo). La partita con Oleggio è stata un po’ lo specchio della prima metà di stagione virtussino: male in avvio di partita, molto bene i quarti centrali, errori, sfortuna e poca lucidità nel finale. L’andamento, quasi a specchio, della prima metà del campionato: la Virtus era partita male, subendo l’impatto con il nuovo campionato di Serie B, poi si era ripresa a metà percorso – toccando l’apice con la vittoria nello scontro diretto con Cecina – ma peccando di scarso killer instinct negli ultimi incontri dove gli errori sono stati pagati a caro prezzo. Le sconfitte con Domodossola, Vigevano e Oleggio sono lì a dimostrarlo.


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

Una prova di carattere e di cuore. Gianmarco Olleia, contro Oleggio, ha messo in mostra le sue migliori doti morali e mentali, oltre che tecniche. Sì perché l’ala di Terracina era rimasto fermo ai box per tutta la settimana: senza allenamenti, è stato recuperato in extremis ed ha dato comunque un contributo molto importante alla sua squadra, giocando una partita di sacrificio e resistendo al dolore alla schiena che lo tormenta da tempo (in settimana sono previsti per lui ulteriori esami per capire l’effettiva entità del problema). Del resto stiamo parlando di uno dei trascinatori del gruppo rossoblù, uno di quei giocatori che fa sempre sentire la sua presenza, sia in campo come nello spogliatoio. Parlare di Olleia, oggi, significa pertanto aggrapparsi a ciò che serve alla Virtus per tentare la rimonta nel girone di ritorno. Alle prese per la prima volta con un campionato di Serie B, Olleia si sta battendo contro ogni tipo di avversario. Anche come soluzione tattica alternativa, visto che può è utilizzato sia come 3 che come 4 da coach Tozzi a seconda dell’andamento dei match. Serve questa elasticità, questa abnegazione e questa volontà alla Virtus. Anche la consapevolezza che spesso gli avversari saranno più forti. Non per questo bisogna mollare però. Nonostante tutto e tutti. Anzi, c’è da lavorare e tanto, per misurarsi a questo livello. C’è tutto un girone di ritorno per confermare di esserne all’altezza. Con la ferma determinazione di poterci riuscire.


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Tracciata una linea di demarcazione con il girone di andata, c’è da proiettarsi sulla rimonta – possibile e necessaria – del ritorno. Si riparte, la posizione di classifica permette di mettere un punto e di andare a capo. Con maggiore consapevolezza per di più, sia dei propri limiti che di ciò che serve per cercare la salvezza in questa Serie B. Un missione non impossibile, sebbene molto molto difficile. Sicuramente, se salvezza sarà, questa passerà dai play-out. Fondamentale, in tal senso, sarà mantenere il vantaggio su Domodossola, cercando di ribaltare la sconfitta dell’andata nello scontro diretto del PalaCorsoni del 23 marzo. Di grandissima importanza sarà anche la sfida della settimana precedete, domenica 17 marzo, a Cecina. Insomma, sarà quello un back-to-back che molto deciderà della stagione rossoblù, specie se il campionato confermerà le gerarchie di classifica della prima metà di stagione regolare. Per invertire la tendenza, i ragazzi di Tozzi dovranno cercare di fare molto di più anche negli altri incontri, soprattutto in quelli interni, cercando di riscattare i pesanti ko subito nel girone di andata. Di pari passo, si dovrà cercare quei miglioramenti sul piano tecnico che potranno permettere di avere qualche chance in più negli incontri decisivi. Sarà un lavoro costante e continuo, senza sosta. Quando devi rimontare è così, non ci sono alternative.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Dolci o carbone nella calza della Befana? Come fatto una settimana fa per la Serie C Silver, in questo appuntamento analizziamo l’anno solare 2018 delle due senesi impegnate in Serie D: Asciano e Poggibonsi.

Asciano: voto 7,5
Quinti al termine della scorsa stagione e fuori al primo turno di playoff, Asciano ha iniziato con una marcia in più l’avventura nel nuovo campionato di Serie D 2018-’19. Più che positiva la prima parte di stagione regolare, seppur caratterizzata da infortuni che hanno portato ad alcuni incidenti di percorso (vedi il derby perso in casa con Poggibonsi). Asciano si sta dimostrando un gruppo compatto e in crescita, così come stanno venendo fuori i tanti giovani che compongono il roster. Del resto, la valorizzazione della ‘cantera’ è sempre stato l’obiettivo principale e dichiarato della società delle Crete. Il sodalizio con coach Locatelli sta dando buonissimi frutti anche da questo punto di vista.

Poggibonsi: voto 7
I valdelsani erano partiti per fare un campionato importante, nella stagione 2017-‘18 e così è stato. Un paio di incidenti di percorso hanno portato poi ad uno strano accoppiamento nei playoff, dove la stagione di Poggibonsi si è conclusa nella serie-derby persa contro Colle alla bella. Il bilancio del 2018 è sì positivo ma deve tener conto di una grande ma sfortunata prima parte di anno solare cui ha fatto seguito un avvio di annata 2018-'19 un po’ balbettante. Così si è arrivati al divorzio con coach Marco Meoni e all’arrivo di Paolo Romanelli sulla panchina valdelsana. L’avvicendamento pare inizia a dare i suoi frutti ma il futuro è tutto da scrivere. La classifica è corta e Poggibonsi è agganciata al treno dei playoff. Le carte in regola per risalire posizioni in classifica ci sono tutte: con tanta buona volontà e un pizzico di fortuna in più, Poggibonsi potrà ancora recitare un ruolo da protagonista fino alla fine del campionato.

PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Domenica 13 gennaio, ore 18: Quarrata-Costone; ore 18.30: Colle-Arezzo. Classifica: Colle: 16 punti, 3° in classifica; Costone: 14 punti, 6° in classifica. Serie D. Sabato 12 gennaio, ore 21: Campi Bisenzio-Asciano. Domenica 13 gennaio, ore 18: Poggibonsi-Laurenziana. Classifica: Asciano: 22 punti, 2° in classifica; Poggibonsi: 14 punti, 8° in classifica




***
St.Sal.Stats: Aspettando Marino Godot










  

Il varo

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (59) Anichini (46) Asciano (12) associazione (58) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (10) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (15) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (61) giovanili (32) Griccioli (12) inchiesta (68) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (28) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (87) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (1) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (47) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (70) sponsor (26) statistiche (105) sul campo (495) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (88) titoli (21) trasferte (22) Virtus (30) Viviani (3)