lunedì 12 novembre 2018

Basket City: Mayday Virtus, servono rinforzi. Colle capolista in Serie C

Virtus in crisi di risultati. Le due sconfitte casalinghe dell’ultima settimana, prima contro la Fiorentina e poi contro Piombino, fanno restare La Sovrana ferma a quota 2 punti in classifica. Prima la Fiorentina è apparsa troppo più forte rispetto ai senesi, con questi ultimi sempre indietro e sempre costretti a provare a ricucire i pesanti parziali gigliati per tutto l’incontro. Poi, contro Piombino, la Virtus è rimasta in gara per 20’ salvo lasciar andar via i portuali nel secondo tempo. E comunque, anche in questo caso, il Basket Golfo è apparso un gradino sopra alle V senesi. Il risultato finale ancora molto pesante per la Virtus: -18.

Non è la prima volta che i ragazzi di Tozzi subiscono simili batoste, anche perché spesso, dopo aver comunque lottato e dato tutto in campo, quando molli (specie a livello di concentrazione) rischi di prendere delle sonore imbarcate. E alla Virtus è capitato spesso in questi primi 7 incontri di campionato. Insomma, il mayday è lanciato: servono rinforzi per cercare di invertire la tendenza. Non una cosa semplice, conoscendo anche la filosofia storica della società di Via Vivaldi e guardando anche a cosa offre il mercato. Però un paio di innesti sembrano onestamente necessari.


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

Tra Fiorentina e Piombino, a distinguersi in chiave positiva, il giramondo di casa Virtus: Stefano Simeoli. Centro atipico, classe 1986, 96 chili distribuiti su 206 centimetri di altezza, Simeoli è tornato l’anno scorso alla Virtus dopo aver vissuto e giocato 3 anni in Australia. Si tratta di un giocatore che ha militato in pressoché tutte le categorie maggiori della pallacanestro italiana: è pertanto un elemento tra i più esperti per le V Senesi. Brillanti le sue prove contro Fiorentina e Piombino. Nel primo incontro, nonostante le oggettive difficoltà del match, è stato un po’ il motore di tutta la squadra, concludendo con 6 punti, 8 rimbalzi e 8 assist: un match da 20 di valutazione complessiva. Numeri importanti anche con Piombino, dove ha chiuso con 19 punti in 26 minuti d’impiego.

Fisicamente e tecnicamente ben dotato, Stefano Simeoli deve forse migliorare nella continuità, dote che, l’anno scorso, lo ha reso un elemento letteralmente trascinante per il salto di categoria virtussino. In questa nuova stagione deve ritrovare una sua nuova dimensione. L’impatto con la B non è stato facile, anche perché non stiamo parlando del classico “centrone”: si tratta bensì di un giocatore molto mobile, in grado di smuovere le difese avversarie e distribuire palle importanti per i suoi compagni. In sintesi, una pedina di grande importanza nello scacchiere tattico virussino. Ed anche per lui, a livello individuale, si tratta di una stagione molto importante. Simeoli, globetrotter virtussino, è chiamato a far valere la sua esperienza, cercando di far crescere tutto il gruppo rossoblù. Un po’ come fa anche con le giovanili di Via Vivaldi: dotato di patentino da preparatore atletico, esercita già questo ruolo nella cantera rossoblù. Pertanto, un apporto doppiamente importante, considerando quanto la Virtus tiene al settore giovanile…


IL TEMA DELLA SETTIMANA

In attesa di novità da Radio Mercato è bene che la Virtus si concentri su quel che c’è da fare. Il calendario non aiuta visto che, nella restante parte di novembre, i rossoblù saranno attesi da due incontri non agevolissimi: trattasi della trasferta a San Giorgio su Legnano e dell’arrivo al PalaCorsoni di Varese. Partite toste anche perché da giocare contro due squadre che stanno ben figurando in stagione. A seguire arriverà a Siena Cecina e poi ci sarà la trasferta a Domodossola, attuale fanalino di coda della classifica.

Ecco, con maggiore probabilità, saranno questi ultimi due incontri quelli dove andare a cercare punti salvezza. Attenzione però, saranno comunque partite da giocare con il coltello tra i denti perché è così che si lotta per la permanenza in categoria e anche perché l’attuale condizione di classifica non lascia altre alternative alla Virtus. In tal senso, le partite con Sangiorgese e Varese offrono lo spunto per cercare di calarsi in questa parte. Serve uno sforzo mentale oltre che tecnico.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Colle vola. Da matricola terribile, il team colligiano si sta trasformando in una splendida realtà del campionato di Serie C Silver. Con la vittoria casalinga nello scontro al vertice con Fucecchio, i ragazzi di coach Mario Pacini hanno fatto un deciso passo in avanti per continuare a vivere un campionato da assoluta protagonista. Una neo-promossa che sogna da grande, una mentalità vincente, un gruppo che si sta confermando anche dopo il salto di categoria. Sono solo note positive quelle che arrivano da Colle. Contro Fucecchio, è arrivata l’ennesima buona prova di squadra di tutto il collettivo biancorosso: il +12 finale nasce da una super prova difensiva che, di fatto, ha bagnato le polveri all’attacco dei fiorentini. In attacco buonissima distribuzione di punti e responsabilità. Insomma: bene, bene, bene.

Adesso serve una conferma: sabato prossimo arriva Prato, una delle squadre maggiormente attrezzate per la vittoria finale. Sarà un match che, in caso di vittoria, potrebbe lanciare definitivamente i colligiani. Sarà pertanto una partita importantissima e da vivere con grande attenzione e trasporto. Già il fatto di essere arrivati, più o meno a metà del girone d’andata, a giocare un incontro che mette sul piatto una simile posta in palio è qualcosa che deve inorgoglire e rendere fiero tutto il team colligiano. La speranza è che i ragazzi di Pacini, al di là del risultato che potrà venire fuori, continuino a giocare come hanno fatto nelle prime uscite stagionali. Motivi per essere fiduciosi ce ne sono, e come. E poi, anche se la classifica non è definitiva, c’è comunque da godersi un importante primato in graduatoria.

Passando alle altre, il Costone si vede superare in casa dal Biancorosso Empoli al termine di una partita molto spigolosa e combattuta: 75-67 il risultato finale in favore degli ospiti. In Serie D, Asciano vede interrompersi a 5 la sua striscia di vittorie consecutive. Infatti, dopo il successo esterno nel turno infrasettimanale a Firenze contro la Laurenziana, è arrivato il ko interno contro Certaldo (64-59 per i fiorentini). Stesso percorso anche per Poggibonsi: prima una vittoria netta contro Buratti (+18), poi una sconfitta altrettanto roboante a Campi Bisenzio (-10). A livello di classifica, Asciano resta comunque attaccata al treno di testa, Poggibonsi si attesta poco sopra la zona salvezza.

RISULTATI - Serie C. Colle-Fucecchio 65-53; Costone-Biancorosso Empoli 67-75. Serie D. Poggibonsi-Buratti 95-67; Laurenziana-Asciano 57-65; Campi Bisenzio-Poggibonsi 67-57; Asciano-Certaldo 59-64.
PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Sabato 17 novembre, ore 17.30: Colle-Prato; domenica 18 novembre, ore 18: Alberto Galli-Costone. Serie D. Sabato 17 novembre, ore 18: Poggibonsi-Firenze 2; domenica 18 novembre, ore 20.30: Biancoverde Firenze-Asciano.




***


Pick-and-Tom: Qual è il vero Morais? Cosa è cambiato (e cosa no) dalle gioie ai dolori



Basket City: Virtus quanto è tosta la B. Il cuore (del Treccia) non basta. In C Magic Colle





Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)