lunedì 3 dicembre 2018

Basket City: La Virtus si rilancia con “Air” Nepi, Cecina ko. Bandiera gialla corsara in C

È la vittoria che tutto l’ambiente Virtus stava aspettando. Il successo nello scontro diretto con Cecina rilancia le ambizioni della Sovrana e non solo per quello che è stato l’esito finale del match, 77-74 il punteggio: quella dei rossoblù è stata un’affermazione di carattere, di cuore e determinazione, ottenuta per di più di rimonta dopo essere finiti anche sul -17 nel corso del terzo quarto. Tutte doti che devono essere trainanti per la Virtus nel perseguire l’obiettivo salvezza. Adesso anche la classifica ha preso una piega più positiva: la vittoria permette di agganciare e pertanto superare proprio Cecina, raggiungendo un vantaggio estremamente importante da difendere in ottica playout. A partire dalla prossima trasferta a Domodossola.


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

Cuore e determinazione applicate a mezzi tecnici e fisici notevolissimi. C’è lo zampino di Alessandro Nepi nella vittoria della Virtus contro Cecina. E non solo per i 14 punti messi a segno dal giocatore, senese doc, classe 1993, da 3 anni alla Virtus dopo una lunga militanza al Costone. Doverosa parentesi: a livello di scout è stata notevolissima anche la prova di un altro veterano rossoblù, Gerlando Imbrò, 21 di valutazione complessiva con 16 punti e 9 rimbalzi a referto.

Però, guardando al match contro Cecina, c’è un motivo in più per parlare di Alessandro “Air” Nepi, guardia di 183 centimetri di altezza ma dai notevolissimi mezzi atletici: il nuovo ruolo che ha escogitato per lui coach Maurizio Tozzi, cioè quello del cambio del play, in grado di uscire dalla panchina e spezzare il ritmo della partita. Con Cecina è stato effettivamente così, anche grazie alle doti tecniche di Nepi, assolutamente complementari rispetto a quelle di Maccaferri. Nei momenti della rimonta virtussina Nepi ha avuto un ruolo decisivo, approfittando delle rotazioni accorciate di Cecina e spezzando a più riprese gli adattamenti della difesa avversaria.

Del resto, queste sono le doti caratteristiche del giocatore: una buonissima tecnica unita ad un notevolissimo cambio passo per accelerazioni che gli permettono di attaccare il ferro con grande convinzione (da cui il soprannome “Air”). Alessandro Nepi ha fatto un po’ di fatica ad inizio campionato per adattarsi alla nuova categoria ma è un giocatore che in Serie B può starci benissimo, molto più come cambio-play che come guardia. La speranza è che Cecina sia stata la rampa di lancio definitiva, per la Virtus e per lo stesso “Air” Nepi.


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Battere il ferro ora che è caldo. La vittoria con Cecina dà morale e nuove speranze per una Virtus adesso attesa da un altro appuntamento da non fallire. Stiamo parlando della trasferta a Domodossola, ultima forza del campionato ancora ferma a 0 punti in classifica. Si gioca domenica 9 dicembre, alle 18, in Piemonte. Fattore non di poco conto considerando i tanti chilometri che separano Siena dal territorio verbanese.

Le Vu senesi però dovranno andare oltre a tutto questo. Al di là dei singoli, la seconda metà della partita con Cecina ha fatto vedere un collettivo carico, che difende di squadra, che si aiuta e che riesce a trasformare quanto fatto in fase di non possesso in buone esecuzioni offensive. Insomma la rotta è tracciata: è questa la Virtus deve affrontare la Serie B, è questa la squadra che può e deve cercare la salvezza. Le potenzialità, per una squadra che gioca così, ci sono tutte.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Fine settimana positivo per le senesi di Serie C. Il Costone si conferma squadra formato trasferta e, a Carrara, ottiene il suo secondo successo consecutivo (dopo la vittoria in extremis su Pescia) e, soprattutto, la sua terza affermazione fuori casa di questo primo scorcio di stagione. Numeri alla mano, significa che i ragazzi di coach Braccagni viaggiano ad una media di una vittoria esterna ogni tre incontri: niente male per il Vismederi, specialmente se si considera che a Carrara la squadra della Piaggia era orfana di Benincasa.

Il progetto del nuovo Costone procede quindi a ritmo spedito: in una squadra molto rinnovata, i giovani si stanno dimostrando decisamente all’altezza della situazione, il loro contributo si fa sentire in maniera sempre più costante. A Carrara, per esempio, buonissime cose sono arrivate da un autorevole Ceccatelli in cabina di regia, ma anche da Giulio Chiti e Tognazzi (rispettivamente 14 e 16 punti), oltre che dal solito Gigi Bruttini (17 alla sirena finale). Se poi tutto questo arriva lontano dalle mura amiche del PalaOrlandi, è lecito aspettarsi grande cose da questo Costone, anche in prospettiva playoff, dove ribaltare il fattore campo è importantissimo.

Vietato però mettere il carro davanti ai buoi: a coach Braccagni e a tutto il team costoniano il compito di proseguire su questa strada, passo dopo passo, cercando di migliorarsi in maniera costante e progressiva. Poniamo intanto un obiettivo a breve termine: mettere il segno più nel computo tra vittorie e sconfitte nei match interni, visto che quello fuori casa già lo ha (3-2). L’occasione è subito dietro l’angolo visto che domenica 9 dicembre arriva a Siena l’abbordabile Livorno: far risuonare “Bandiera gialla” al PalaOrlandi significherebbe ottenere una vittoria che consacrerebbe in maniera decisamente più concreta le ambizioni costoniane di questa stagione.

La rassegna delle minors di questa settimana si conclude con un salto in Val d’Elsa. Weekend dalle due facce per Colle e Poggibonsi. I primi (Serie C Silver) interrompono la striscia di 2 sconfitte consecutive e tornano al successo battendo in casa la Meloria Livorno per 74-70. Rovinosa invece la caduta interna di Poggibonsi (Serie D, girone A) battuta da Sesto Fiorentino per 64-47. Chiuderà il programma di giornata, martedì 4 dicembre, il posticipo di Castelfiorentino dove è impegnata Asciano.

RISULTATI - Serie C. Carrara-Costone 53-63; Colle-Meloria Livorno 74-70. Serie D. Poggibonsi-Sestese 47-64.
PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Domenica 9 dicembre, ore 18: Carrara-Colle; Costone-Livorno. Serie D. Martedì 4 dicembre, ore 21: Castelfiorentino-Asciano. Sabato 8 dicembre, ore 20.30: Calenzano-Poggibonsi. Domenica 9 dicembre, ore 18.30: Asciano-Alberto Galli San Giovanni.





***


  


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (58) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (11) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (34) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (87) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (73) sponsor (26) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (90) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)