lunedì 31 dicembre 2018

Basket City: Rammarico Virtus, sfiorato il colpo a Vigevano. Pagellone di fine anno in Serie C

Forse la più bella Virtus della stagione. Sicuramente tra le migliori viste in trasferta. C’è rammarico in Via Vivaldi per l’esito della trasferta a Vigevano dove i locali si sono imposti per 84-76 al termine di una partita dalle due facce per la Virtus. Sono stati infatti i rossoblù a giocare meglio nella prima metà di partita, raggiungendo anche il +8 e costruendosi, pertanto, un considerevole vantaggio. Poi...  
      
L’antisportivo sanzionato a Pucci ha scompaginato totalmente le carte in tavola: è stato l’ex Mens Sana Panzini a realizzare i 5 punti consecutivi (due liberi e una tripla dopo la rimessa) che hanno ribaltato in maniera decisiva le sorti del match. Da lì in poi, eravamo alla fine del secondo quarto, l’inerzia è cambiata in maniera radicale, la squadra di coach Maurizio Tozzi ha accusato il colpo, subendo troppo gli attacchi del team lombardo. La Virtus ci ha comunque provato ed anche questo, se vogliamo, è un altro segnale incoraggiante. Certo, stiamo parlando di tante buone cose, di una Sovrana che avrebbe meritato molto di più ma che, in fondo, non è riuscita a portare a casa due punti che sembravano alla sua portata e che - soprattutto - avrebbero fatto molto comodo in classifica, oltre che dare convinzione a una squadra che, adesso, dovrà chiudere il girone d’andata cercando un successo in uno scontro diretto casalingo: il 6 gennaio arriva infatti al PalaCorsoni la Mamy Oleggio.
    

IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

Sta prendendo sempre maggiore consapevolezza con il nuovo campionato e con una dimensione, umana e professionale (extra-basket), che comporta tanti sacrifici. Gerlando Imbrò c’è sempre, nel bene e nel male, è una presenza fissa e, in estrema sintesi, una garanzia. Anche nelle gerarchie di spogliatoio, oltre che nelle rotazioni di coach Tozzi. In Lombardia una prova notevolissima per il classe ’92, nativo di Agrigento ma ormai senese di adozione: contro Vigevano ha chiuso la sua partita con 18 punti, 5 rimbalzi e un 19 totale di valutazione. Gerlando è una delle bandiere della Virtus (al pari di Olleia e Bianchi) e come tale si sta comportando. Dal punto di vista tecnico sta prendendo sempre maggior confidenza con il nuovo campionato: lui è un giocatore che può stare benissimo in Serie B e lo sta dimostrando, partita dopo partita. Un’altra statistica del suo match a Vigevano: i 4 falli subiti. Un segnale, chiaro, di come stia cercando sempre più di buttarsi dentro l’area per cercare di arrivare il ferro, nonostante le fisicità delle difese avversarie. Un fattore su cui deve lavorare per migliorare ancora. Il 2019 si aspetta ancora grandi cose da Gerlando Imbrò.


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Non ci sono pause nelle Festività della Virtus. Per l’Epifania (palla a due alle 18) i rossoblù tornano a giocare. Lo fanno in casa, dopo le due trasferte consecutive di Empoli e Vigevano, e lo fanno in un incontro dal peso specifico immane se si guarda alla classifica. Arriva infatti a Siena Oleggio, quart’ultima forza del campionato (la Virtus è terz’ultima in classifica) distante solo 6 punti dai rossoblù. Oleggio è reduce dal ko interno contro San Miniato ma attenzione a non sottovalutare il team piemontese, squadra giovane e atletica, non costante nei rendimenti ma sicuramente pericolosa. In questo campionato, i ragazzi di coach Paolo Remoni hanno già battuto squadre come Piombino, Vigevano ed Empoli. L’ultimo successo esterno è della vigilia di Natale quando i novaresi si cono imposti di misura a Cecina (83-82). Si tratta pertanto di una partita da prendere con le molle per la Virtus. E’ uno scontro diretto, l’importante è non farsi assalire dalla frenesia e dalla paura di non riuscire a vincere. I ragazzi di Tozzi dovranno riproporre quell’atteggiamento, tecnico e caratteriale, visto nella prima metà di gara a Vigevano. Quella Virtus può far paura a diversi avversari, è quella lì la Virtus che può e deve andarsi a cercare la salvezza in Serie B.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Campionati fermi in Serie C Silver e Serie D, dove sono impegnate rispettivamente le senesi Colle e Costone, Asciano e Poggibonsi. Passate le Feste, si tornerà a giocare nel weekend del 12-13 gennaio. Per noi l’occasione di stilare un bilancio di questo primo scorcio di stagione e dare un giudizio sull’anno solare 2018 di queste squadre. Oggi tocca alla Serie C, tra sette giorni alla D.

Costone: voto 7.
E’ stata un’annata sulle montagne russe per la società della Piaggia. La prima stagione con coach Francesco Braccagni si era conclusa con tanto amaro in bocca per i playoff sfumati beffardamente all’ultima giornata. Era la scorsa primavera e la lunga rincorsa dei gialloverdi si concluse con un nulla di fatto che però non ha scoraggiato la società del presidente Montomoli. Anzi, il progetto costoniano è andato avanti con maggiore spinta e coraggio. In estate il roster gialloverde è stato fortemente rivoluzionato, con l’inserimento di molti validi giovani che sono andati ad affiancare le vecchie bandiere Benincasa, Bruttini e Tognazzi. Oggi il Costone è in piena corsa playoff, a sgomitare tra le inseguitrici che inseguono i battistrada della classifica, Prato e Quarrata su tutte. Il Costone c’è e lotterà fino alla fine, come è storicamente nello spirito di questa società. Non sarà un percorso facile, le insidie sono veramente tante. A partire dalla prossima ostica trasferta a Quarrata. I gialloverdi però hanno dimostrato grande attitudine e tenacia, basti vedere come si è concluso l’anno solare 2018, cioè con il successo - lottatissimo - nel derby contro Colle. Con quello spirito il Costone potrà fare ancora tanta e tanta strada in questa stagione

Colle: voto 9.
Il 2018 è stato un anno da incorniciare per il Colle Basket, tornato in Serie C al termine di una bellissima ed entusiasmante cavalcata con coach Binella in panchina. Il tecnico senese, subentrato a stagiona in corso a Vertaldi, aveva ereditato una squadra di grande talento che fino a quel momento non era riuscita ad esprimere a pieno tutto il suo talento. La scossa voluta dalla società aveva però sortito i suoi effetti e il finale di stagione è stato un crescendo di emozioni: prima al termine della regular season, Colle ha superato nei playoff il Biancoblu Firenze, poi Poggibonsi in un infuocato derby di semifinale e infine Campi Bisenzio in una finale che ha visto riempirsi all’inverosimile il PalaFrancioli. Un’apoteosi per il basket colligiano che, però, non si è fermata alla sbornia estiva per il salto di categoria. L’avvicendamento in panchina, con l’arrivo di coach Mario Pacini, non ha cambiato il trend positivo di Colle: il roster, confermatissimo con il solo innesto dell’ex Mens Sana Academy Misljenovic, sta facendo vedere grandi cose anche nella nuova categoria. Colle non è più una matricola terribile ma una splendida realtà della Serie C contro cui tutti dovranno fare i conti. Basti vedere la posizione in classifica: terza in solitaria alle spalle delle corazzate Prato e Quarrata. Insomma, è Colle a guidare il gruppo della inseguitrici: la squadra ha tutte le carte in regola per continuare a recitare un ruolo da protagonista fino alla fine. 


PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Domenica 13 gennaio, ore 18: Quarrata-Costone; ore 18.30: Colle-Arezzo. Classifica: Colle: 16 punti, 3° in classifica; Costone: 14 punti, 6° in classifica. Serie D. Sabato 12 gennaio, ore 21: Campi Bisenzio-Asciano. Domenica 13 gennaio, ore 18: Poggibonsi-Laurenziana. Classifica: Asciano: 22 punti, 2° in classifica; Poggibonsi: 14 punti, 8° in classifica




***












  

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (58) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (11) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (34) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (87) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (73) sponsor (26) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (90) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)