lunedì 28 gennaio 2019

Basket City: Virtus, sprofondo viola e tre gare per risollevarsi. Impresa di Asciano in D

Non è tanto il punteggio finale a far male: se si guardano i valori assoluti del campionato, un 102-66 subito in casa di una corazzata come la Fiorentina, ci può anche stare. È la classifica che adesso ha assunto dei connotati negativi: con la vittoria interna di Cecina sul fanalino di coda Domodossola, è chiaro che da adesso in poi sarà corsa a due per la Virtus - proprio contro i piemontesi - per evitare l’ultimo posto e quindi la retrocessione diretta. Un fattore non di poco conto per il team rossoblù, soprattutto a livello mentale, con i ragazzi di Tozzi che dovranno guardarsi costantemente le spalle, cercando di mantenere quel minimo vantaggio (+2 in classifica, ma scontro diretto dell’andata in favore di Domodossola) accumulato sino ad ora. C’è solo una via per scrollarsi un po’ di paure dalle spalle: tornare a vincere il più presto possibile.


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

Per la seconda giornata consecutiva è stato top scorer della Virtus: stiamo parlando di Alessandro Nepi che, dopo i 13 punti contro Alba, si è ripetuto a Firenze facendo registrare un buon 14 nel suo personale tabellino. Nepi, al pari di Bianchi, Imbrò e Olleia, è uno dei senatori di questa Virtus. Uno di quegli elementi, per intendersi, da cui ci si attende tanto per risollevare le sorti di quest’annata. Come già spiegato in più di una circostanza, coach Tozzi ha deciso di trasformarlo progressivamente da guardia a primo cambio del play, avendo Nepi caratteristiche assolutamente complementari con quelle di Maccaferri. Cosa importante, al di là delle contingenze, Alessandro Nepi sembra calarsi sempre meglio nel nuovo ruolo: un fattore, questo, che potrebbe aiutarlo anche nel costruire la sua carriera in Serie B. Nonostante in quest’annata sia un rookie della categoria. Parlare di Nepi ha però un altro valore. Alessandro Nepi rappresenta idealmente l’extra-sforzo che dovrà fare questa Virtus per centrare l’obiettivo play-out: cioè trasformarsi, migliorandosi dal punto di vista tecnico e cercando al tempo stesso risorse nuove, inaspettate e inedite da ognuno dei suoi elementi. 


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Vincere per riacquistare un po’ di fiducia nei propri mezzi, vincere per interrompere la striscia di sconfitte consecutive (8), vincere per risollevare la propria classifica. Sono tante le motivazioni con cui la Virtus dovrà scendere in campo mercoledì 30 gennaio (ore 21, PalaCorsoni), nel match interno contro Borgosesia. Piemontesi in crisi di risultati, reduci da 4 ko di fila, e pertanto avversario abbordabile per le Vu senesi. Si tratta del primo impegno di un trittico potenzialmente decisivo per la Virtus: dopo il turno infrasettimanale ci sarà di fatti la trasferta a Pavia (altra squadra in crisi di spogliatoio con la difficile gestione di Di Bella e compagni), e il match interno contro Montecatini. A prescindere da ciò che farà Domodossola, vincere almeno una di queste tre partite sarebbe un viatico importante per respirare in classifica, cercando di rilanciare le ambizioni virtussine in ottica play-out.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

L’impresa settimanale, nei campionati minors, è quella che arriva dalla Serie D dove Asciano batte la capolista Grosseto, infliggendo ai maremmani la terza sconfitta della loro stagione. Una prestazione tutta cuore e grinta per il team delle Crete, capace di fermare le bocche da fuoco della Gea con una difesa a zona che ha mandato in più di un’occasione in tilt l’attacco grossetano. I 50 punti messi a referto dai maremmani sono lì a dimostrarlo. La squadra di coach Locatelli si merita quindi un grande plauso, complice anche la non ottimale situazione fisica di alcuni suoi elementi. Senza Benocci, Carapelli e Frati, Asciano ha trovato buonissime cose in attacco da Falchi, Falcai e Sabia. Al di là dei singoli, però, è la qualità del gruppo ascianese che emerge con forza dalla vittoria con la Gea. Il risultato consacra la squdara di Locatelli tra le grandi del campionato: non più mina vagante, Asciano è una splendida realtà contro cui tutti dovranno fare i conti. A sue spese, anche la capolista Gea ha capito la lezione.

Passando alle altre, doppio successo per le senesi impegnate nel campionato di Serie C Silver. Ottima la prova del Costone che batte in casa il Minibasket Carrara (79-61), così come importante il successo di Colle che supera in trasferta l’Alberto Galli per 71-61. Entrambe le squadre consolidano pertanto la propria posizione in classifica, sia colligiani che costoniani sono in piena corsa per la post-season. Chiude il quadro di giornata la sconfitta esterna di Poggibonsi, 79-70, sul parquet del Biancoverde Firenze. I valdelsani sono l’unica formazione in ritardo (dal punto di vista della classifica) nel panorama delle minors senesi. E domenica c’è da far visita ad una Grosseto ferita dalla sconfitta di Asciano.

RISULTATI - Serie C. Costone-Carrara 79-61; Alberto Galli San Giovanni-Colle 61-71 (Classifica: Colle 3°, 20 punti; Costone 8°, 16 punti). Serie D. Asciano-Gea Grosseto 64-50; Biancoverde Firenze-Poggibonsi 79-70 (Classifica: Asciano 3°, 24 punti; Poggibonsi 10°, 16 punti).
PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Sabato 2 febbraio, ore 18: Pontedera-Costone; domenica 3 febbraio, ore 21: Colle-Pescia. Serie D. Domenica 3 febbraio: ore 18: Gea Grosseto-Poggibonsi; ore 18:30: Asciano-Sestese.




***
   









Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (59) Anichini (46) Asciano (12) associazione (58) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (10) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (15) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (61) giovanili (32) Griccioli (12) inchiesta (68) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (28) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (87) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (1) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (47) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (70) sponsor (26) statistiche (105) sul campo (495) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (88) titoli (21) trasferte (22) Virtus (30) Viviani (3)