giovedì 2 maggio 2019

Basket City: Virtus, a Siena «o victoria o muerte». Costone in semifinale, Colle alla bella

Niente da fare. Montecatini non ha fatto sconti al PalaTerme, condannando la Virtus a nuovo ko, questa volta più pesante rispetto a gara-1: 65-49 il punteggio in favore dei padroni di casa, adesso ad una sola vittoria dalla salvezza. L’altra faccia della medaglia è che, ahinoi, la Virtus si trova ad una sola sconfitta di distanza dalla retrocessione in Serie C Gold: domenica 5 maggio si gioca al PalaEstra (palla a due alle 18), serve obbligatoriamente un successo per allungare la stagione e cercare di ribaltare una situazione a questo punto disperata (sportivamente parlando). E viene in mente la canzone di Daniele Silvestri, “Cohiba”, dove il cantante fa inneggiare «o victoria o muerte» al popolo cubano dietro Che Guevara: una come tante altre citazioni che circostanziano la situazione virtussina. Serve solo vincere.


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

A decidere gara-2 sono state le individualità di Montecatini: Guido Meini, 17 punti alla sirena finale, e Samuele Moretti, autore di una prova super con 11 realizzazioni, 9 rimbalzi, 5 stoppate e ben 4 assist. Insomma, l’asse play-pivot è stato dominante per il team termale. Da parte senese si segnalano le prove di chi si è opposto ai due mvp di Montecatini: Alessandro Nepi e Federico Casoni. In una serata in cui nessun virtussino è arrivato alla doppia cifra, Nepi e Casoni sono stati i due giocatori maggiormente impiegati da coach Maurizio Tozzi ed entrambi – come è nelle loro corde – hanno cercato di spremere ogni briciolo di energia sul parquet. Certo, per invertire la tendenza di una serie che appare onestamente compromessa serve un altro tipo di apporto, da parte di tutti. Altrimenti si rischia che la fisicità di Montecatini possa risultare dominante anche a Siena.


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Restano poche ore per preparare i correttivi in vista di gara-3, soprattutto per scardinare le strette maglie difensive dei termali. Poco anche il tempo per resettare tutto, specialmente a livello mentale, e cercare di ritrovare energie mentali e nervose, fondamentali per cercare quantomeno di allungare la serie. La società di Via Vivaldi ha già chiamato alle armi tutto il popolo virtussino in vista del match di domenica al PalaEstra, dove quasi incredibilmente (e anche questo è un’altra assurdità delle vicende mensanine) si tornerà a giocare a basket dopo più di un mese e mezzo. L’ultima volta era stato in un paradossale 17 marzo, dove un manipolo di ragazzi delle giovanili della Mens Sana aveva affrontato Biella.

Domenica però sarà diverso: è il minimo che la Siena della palla a spicchi possa aspettarsi. Appellarsi alla spinta dei tifosi deve essere un primo input, poi spetterà a Imbrò e compagni fare il resto. Il cuore Virtus, motto social della società, deve battere più forte delle avversità e delle difficoltà. Una vittoria non ribalta da sé la situazione di una serie eufemisticamente in salita, ma sarebbe comunque un bel modo per regalare alla società un’altra apparizione di fronte al pubblico senese. Sarebbe soprattutto un gran bel gesto di orgoglio da parte di una squadra e di un gruppo da sempre molto attaccata ai colori rossoblù. È il più classico dei match “do or die”, “vinci o sei fuori”: tirare fuori tutto quello che si ha e metterlo sul parquet, ai ragazzi di Tozzi non si chiede altro.


PLAYOFF SERIE C

Il Costone vola e avanza, con carattere, nei playoff di Serie C Silver. Inarrestabile il magic-moment dei ragazzi guidati da coach Braccagni che passano anche a Quarrata in gara-2, staccando così il pass per le semifinale (dove attendono la vincente della serie tra Fucecchio e Libertas Livorno, 1-1 la situazione, il 5 maggio alle 19:30 la bella in casa della Folgore). Per la società della Piaggia si tratta della nona vittoria consecutiva tra stagione regolare e playoff ed anche il fatto di aver estromesso dalla corsa alla C Gold una corazzata come Quarrata (ad inizio stagione accreditata tra le principali contendenti per la vittoria insieme a Prato), certifica ulteriormente il lavoro dello staff gialloverde e soprattutto la grande crescita del gruppo costoniano, decisamente rinnovato e ringiovanito nell’annata 2018/2019. Oggi il Costone è con ampio merito tra le migliori 4 del campionato e venga chi venga, Fucecchio o Livorno, Bruttini e compagni non devono temere nessuno.

Incredibile anche quello che è successo a Carrara, dove Colle resta in vita e rimanda il discorso qualificazione alla bella che si giocherà al PalaFrancioli domenica 5 maggio (ore 20). Fa strabuzzare gli occhi anche il punteggio con cui i valdelsani si sono imposti in casa del Minibasket: 44-33 il punteggio per Colle al termine di una partita tattica, tesa, combattuta e in cui gli attacchi hanno decisamente offerto una prova affannata e poco lucida. Un risultato però importante per Colle che riesce a pareggiare la serie e a riportare la contesa in casa propria: gara-3 è un’altra occasione di riscatto i ragazzi di coach Nencini, squadra mai doma e assolutamente imprevedibile, nel bene come nel male. L’accesso alla semifinale sarebbe un altro attestato di merito per la società colligiana che, dopo la promozione dello scorso anno e il cambio in panchina sul finire di stagione regolare, dimostra sempre di esserci a supporto di un gruppo di talento e decisamente dotato. 


RISULTATI Playoff Serie C, gara-2. Quarrata-Costone 65-76; Minibasket Carrara-Colle 33-44.
PROSSIMI INCONTRI Playoff Serie C, gara-3: domenica 5 maggio: Colle-Minibasket Carrara. Playoff Serie D, gara-1: domenica 5 maggio: Grosseto-Asciano.




***



















Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)