lunedì 25 febbraio 2019

Basket City: Troppa Sangiorgese, la Virtus si lecca le ferite. D, Poggibonsi cerca il rilancio

Senza Ndour, con Maccaferri febbricitante, Pucci e Simeoli non al meglio e un Olleia a mezzo servizio (e fermatosi ancora nel terzo quarto), era veramente troppo incerottata la Virtus per cercare di impensierire Sangiorgese. E infatti non c’è stata partita. Per la Sovrana è arrivato l’ennesimo pesante ko di questa stagione, 81-58 il punteggio finale, giunto al termine di una partita letteralmente dominata da parte del team lombardo, più forte e più in palla rispetto ai ragazzi di Tozzi. Una sconfitta che smorza un po’ gli entusiasmi virtussini dopo che la squadra di coach Tozzi era andata molto vicino al colpo grosso in trasferta in casa della capolista Piombino.


Piombino che, in questo turno, era di scena a Domodossola: ebbene, la partita in questione è stata sospesa a causa di una lunga serie di sventure capitate al PalaRaccagni. Prima una serie di avarie a canestri e tabelloni avevano fatto slittare l’avvio dell’incontro. Poi, nel terzo periodo, sul 40-26 Piombino, l’uscita dal campo per il suo 4° fallo personale di Zaharie (Domodossola) ha scatenato la violenta reazione del giocatore, il quale ha dato un violento calcio alla borsa dei medicinali, facendo sversare sul parquet oli e altri liquidi vari. E cosa succede adesso? Le opzioni sono due: o si ridisputa la partita partendo dal terzo quarto e dal punteggio nel momento in cui è stata interrotta o si dà partita persa a Domodossola per «danno procurato». Insomma la palla adesso è in mano alla Lega, con la Virtus alla finestra per vedere come si compirà il destino (circostanziato all’incontro, ovviamente) della sua unica inseguitrice in classifica.


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

Rientrava dopo i ben noti problemi alla schiena ma si è dovuto rifermare per il riacutizzarsi degli acciacchi che stanno minando il suo rendimento stagionale. È Gianmarco Olleia l’uomo copertina della Virtus di questa settimana. Lui, bandiera del sodalizio cestistico rossoblù, sta vivendo un’annata complicata e condizionata dagli infortuni ma, ciononostante, sta continuando a dare il suo contributo. Contro Sangiorgese è stato protagonista di un entusiasmante avvio di partita, con 10 punti consecutivi che avevano fatto sperare in una partita assolutamente diversa rispetto a quella che poi è effettivamente stata. Anche e soprattutto per merito della forza di Sangiorgese. Olleia però è un simbolo di questa Virtus (lo sarebbe a prescindere stante la sua storica militanza in rossoblù) e del particolare momento che sta attraversando la squadra: recuperare lui, come tutti i suoi compagni infortunati o acciaccati, è l’unico rimedio per farsi trovare punti ai decisivi appuntamenti che attendono la Virtus nel mese di marzo.


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Tutti fermi in Serie B, c’è la Coppa Italia di categoria. Dal fine settimana successivo (9-10 marzo) resteranno solo sette giornate al termine della regular season: insomma, il count-down in vista dei playout sta per partire. Due settimane alla prossima partita. Un periodo di tempo molto utile per la Virtus per recuperare i vari infortunati e ricaricare le batterie in vista del rush finale di stagione. Il calendario propone per prima cosa due belle trasferte, Varese e Cecina, e poi il piatto forte: cioè il match-verità del PalaCorsoni contro Domodossola del 23 marzo. Il tema è imprescindibilmente solo uno: lavorare per alzare l'asticella tecnicamente e moralmente, lavorare per ritrovare una condizione fisica migliore, recuperare gli infortuni e ancora lavorare. Tempo a disposizione ce n'è.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Si salva solo Poggibonsi. In un fine settimana avaro di successi per le senesi impegnate nei campionati minors, il team valdelsano è stato l’unico a centrare la vittoria. E sono due punti di grande importante per la compagine di coach Romanelli che rialza la testa dopo il passo falso di San Giovanni Valdarno cercando di risollevarsi. In graduatoria così come a livello di convinzione nei propri mezzi. Certo, il problema è sempre lo stesso: la continuità di rendimento. La stagione poggibonsese sta viaggiando sulle montagne russe, in un continuo altalenarsi di emozioni contrastanti. Trovare quella quadra che permetta di infilare quei 2-3 risultati utili consecutivi sarebbe importantissimo per rilanciare definitivamente Poggibonsi in classifica. La partita del Bernino è stata sporca, maschia, ma assolutamente intensa. Caratteristiche tipiche degli incontri in cui balla un’elevatissima posta in palio e che avvalorano ancora di più il successo riportato. La speranza è che la vittoria possa da una scossa all’ambiente e alla squadra: certo c’è ancora da lavorare tanto per agganciare la zona playoff. Ottenere un piazzamento per la post-season non dipende solo da Poggibonsi, ci sono anche le altre da guardare sperando in qualche utile incastro di risultati. Tutto questo però  non deve scoraggiare: il team valdelsano deve guardare e focalizzarsi al massimo su ogni impegno, a partire dal prossimo turno infrasettimanale.

Passando alle altre, come detto, nel fine settimana appena trascorso sono arrivare solo sconfitte per le altre senesi di Serie C e D. Perde il Costone, infilato dai colpi di un ispiratissimo Biancorosso Empoli. Ed è un ko a sorpresa visto che, sulla carta, il Vismederi aveva tutte le carte in regola per fare bottino pieno. Si ferma anche Colle, alla prima battuta d’arresto del suo girone di ritorno, fermato a Fucecchio dalla Folgore per 64-58. Poco male per i ragazzi di coach Pacini che riescono a mantenere il secondo posto in classifica in solitaria: c’è però da resettare e concentrarsi al massimo in vista della trasferta del prossimo turno in casa della capolista Prato. Chiudiamo con la Serie D e con la serie negativa di Asciano: il team delle Crete è ancora in crisi di risultati e contro il Jokers Firenze è arrivata la quarta sconfitta consecutiva per i ragazzi di coach Locatelli.

RISULTATI
- Serie C. Biancorosso Empoli-Costone 71-65; Fucecchio-Colle 64-58 (Classifica: Colle 2°, 26 punti; Costone 9°, 18 punti). Serie D. Jokers Firenze-Asciano 67-52; Poggibonsi-Valdarno 56-50 (Classifica: Asciano 4°, 26 punti; Poggibonsi 10°, 20 punti).
PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Domenica 3 marzo, ore 18: Prato-Colle; Costone-Alberto Galli. Domenica 10 marzo, ore 18: Colle-Quadrata; ore 18:30: Pescia-Costone. Serie D. Mercoledì 27 febbraio, ore 21: Asciano-Laurenziana: ore 21:15: Buratti Firenze-Poggibonsi. Sabato 2 marzo, ore 21:15: Certaldo-Asciano. Domenica 3 marzo, ore 18: Poggibonsi-Campi Bisenzio. Sabato 9 marzo, ore 18:30: Firenze 2-Poggibonsi. Domenica 10 marzo, ore 18:30: Asciano-Biancoverde Firenze.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (58) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (11) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (34) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (87) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (73) sponsor (26) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (90) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)