lunedì 8 aprile 2019

Basket City: Vittoria Virtus, playout a un passo. Al Costone il derby di C col Colle

Un passo in avanti, quasi sicuramente decisivo, per centrare l’obiettivo dei playout. È questo il significato più importante della vittoria della Virtus su Empoli, 81-76 il punteggio finale sul tabellone del PalaCorsoni. Una bella affermazione, grazie ad un prova estremamente positiva dei rossoblù, sempre avanti nel punteggio e bravi a contenere i vari tentativi di rimonta dei valdelsani. Complice la sconfitta a Vigevano di Domodossola, adesso, manca veramente poco alla Virtus per avere la certezza dei playout. In sostanza, è una questione di sola matematica. Ma basterà ottenere gli stessi risultati di Domodossola nelle ultime 2 partite di stagione regolare per avere la possibilità di giocarsi le chance di permanenza in Serie B nella post season. 


IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA

18 punti in 30’ di impiego, 4 assist e 2 rimbalzi. Sono i numeri di Alessandro Nepi, mvp del match contro Empoli. Una prova di carattere per il “nuovo” play di casa Virtus, da autentico trascinatore. Nepi, del resto, sta vivendo una stagione in grande ascesa e, soprattutto da quanto è stato reinventato playmaker da coach Tozzi, ha visto aumentare le sue cifre e il suo peso specifico all’interno della squadra. Mezzi tecnici e atletici non gli sono mai mancati ma adesso sta diventando un vero e proprio leader per il team rossoblù. Forse proprio grazie al nuovo ruolo. Oltre a Nepi, in doppia cifra contro Empoli c’erano anche Gianmarco Olleia (18 punti), Alessandro Pucci (13) e Francesco Gnecchi (11, replicando per di più la bella prestazione di una settimana fa ad Omegna). Canestri pesanti sono arrivati anche da Federico Casoni, specie nel finale di partita. Come dire: la rubrica ci spinge a parlare dei singoli ma la cosa più rilevante è che contro Empoli la vittoria è stata di squadra e che tutti hanno dato un contributo di grande importanza per arrivare al successo finale. La speranza è che tutto questo possa essere di buon auspicio per il futuro.


IL TEMA DELLA SETTIMANA

Lecito fare tutti i gesti scaramantici del caso ma, onestamente, i playout sembrano cosa fatta per la Virtus. Anche perché Domodossola dovrebbe vincere le ultime 2 partite e sperare in altrettante sconfitte della Sovrana: difficile però pronosticare un successo dei piemontesi nel prossimo turno, quando ospiteranno la capolista Omegna, impegnata in un bel testa a testa finale contro Piombino per il primo posto. A Siena arriverà invece Vigevano dove gioca Lorenzo Panzini, grande protagonista del campionato di Serie B vinto dalla Mens Sana 2014/2015. Al di là di questo, è tempo di iniziare a concentrarsi sulla post season.

Si perché i playout non sono un punto di arrivo per la Virtus, ma rappresentano invece una nuova ripartenza per tentare una difficile e lunga rincorsa alla salvezza. La formula non è delle più semplici: il primo turno si gioca tra squadre dello stesso girone con la quintultima che affronta la penultima e la quartultima la terzultima. A oggi (e difficilmente cambierà qualcosa) le sfide sarebbero Montecatini-Virtus e Valsesia-Cecina. La formula è al meglio delle 5 partite con le prime due in casa della squadra con la miglior classifica. Chi perde la serie è retrocessa. Tra le vincenti, la squadra con la peggior classifica (al termine della regular season) dovrà disputare ancora una finale a 4 con le altre 3 vincenti (ma con classifica peggiore) del primo turno playout provenienti dagli altri gironi di Serie B. Non si sa ancora dove si disputerà questa “final-4 fratricida” ma ciò non cambia la sostanza di quello che serve alla Virtus per salvarsi: vincere la serie con Montecatini e poi centrare almeno un successo nelle sfide della finale a 4.


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

È stato necessario un tempo supplementare per decidere il derby tra Colle e Costone, vinto dal team senese per 81-74. È stata una sfida maschia, molto fisica ed equilibrata e che per larghi tratti ha visto un netto predominio delle difese sugli attacchi (come del resto era ampiamente nelle aspettative). Man of the match Luigi Bruttini, capitano del Costone, autore di due triple impossibili negli ultimi 26” di tempo regolamentare che hanno permesso alla squadra di Braccagni di andare all’over-time quando ormai il pubblico colligiano iniziava a fare festa. Poi, al supplementare, il Costone ha trovato con maggiore lucidità e continuità la via del canestro grazie alle realizzazioni dei vari Ceccatelli, Benincasa e Panichi.

In linea generale si può dire che è stata una vittoria meritata per il Costone che ha condotto quasi sempre nel punteggio, seppur con scarti minimi (un dato su tutti: il +7 finale è anche il massimo vantaggio di tutta la partita). E qui vengono anche i meriti di Colle: la squadra di Nencini ha giocato una buona partita, soprattutto dal punto di vista dell’intensità difensiva. In attacco però i valdelsani sono andati troppo a folate, sfruttando le vene realizzative del momento ora di De Giuli, ora di Moroni, ora di Sprugnoli. Ma anche qui, di rimando, se l’attacco colligiano ha viaggiato a corrente alternata è stato per effetto delle difese tattiche costoniane.

Per quanto riguarda Colle, si può dire che la squadra ha pagato nel supplementare il contraccolpo psicologico di una vittoria praticamente centrata ma che è sfumata negli ultimi secondi dell’ultimo quarto. Ciò non toglie però i meriti di un Costone mai domo e in decisa fase di crescita: quella del PalaFrancioli è la sesta vittoria consecutiva per i ragazzi di Braccagni che adesso si candidano ad essere un’autentica mina vagante nella griglia playoff.

Un tabellone che, a una giornata dal termine, è ancora tutto da disegnare per le due senesi di Serie C. Colle è attualmente terza (a pari merito con Fucecchio con cui è in vantaggio per effetto della differenza canestri) e nell’ultimo turno se la vedrà in trasferta con Arezzo: per Peruzzi e compagni l’obiettivo è vendicare il -28 dell’andata, solo con uno scarto maggiore i valdelsani possono sperare di arrivare al secondo posto. In caso di sconfitta, ci sarà da da studiare con estrema attenzione la classifica avulsa, con i colligiani potrebbero scivolare addirittura in quinta posizione. Infatti, a quota 32 potrebbero arrivare potenzialmente 4 squadre. Tra queste c’è il Costone, quinto per effetto della classifica avulsa, a quota 30 punti a pari merito con il Minibasket Carrara e Quarrata. E l’ultimo incontro sul calendario è un quanto mai decisivo Costone-Quarrata.

In Serie D, invece, umori diametralmente opposti tra Asciano e Poggibonsi. Il team delle Crete si sbarazza facilmente di Valdambra imponendosi in casa per 90-45 e conquistando matematicamente l’accesso ai playoff. Speranze appese a un filo invece per Poggibonsi, battuto in trasferta dal Valbisenzio. I ragazzi di Romanelli sono definitivamente spalle al muro, trovandosi a 4 punti di distanza dallo stesso Valbisenzio (attualmente ottavo), ma con differenza canestri in favore dei valdelsani, e a pari merito con la Sestese (con scontro diretto a sfavore). In sostanza Poggibonsi deve vincere le ultime due partite di stagione regolare, sperando che Vaiano perda in entrambe le circostanze e che, al tempo stesso, anche Sesto Fiorentino risulti sconfitta in almeno uno degli ultimi due incontri.

RISULTATI - Serie C. Colle-Costone 74-81 (Classifica: Colle 3°, 32 punti; Costone 5°, 30 punti) Serie D. Asciano-Valdambra 90-45; Valbisenzio-Poggibonsi 78-72 (Classifica: Asciano 6°, 34 punti, Poggibonsi 10°, 28 punti).
PROSSIMI INCONTRI - Serie C. Domenica 14 aprile, ore 18: Arezzo-Colle; Costone-Quarrata. Serie D. Sabato 13 aprile, ore 18.30: Poggibonsi-Jokers Firenze; ore 20.45: Buratti Firenze-Asciano.


***

Leggi anche: 


Scafati di casa
Istiantanea
Giochi senza frontiere

Strada facendo

Panico da zero a dieci: I link, Sanremo, gli sfoghi e il Protocollo P.D.M.

Basket City: Virtus, nove ko di fila. In C Colle marcia da grande squadra
Noche Latina










Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (50) Asciano (19) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (10) città (12) Coldebella (2) Colle (23) Comune (18) consorzio (69) Costone (29) Costone femminile (5) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (85) giovanili (36) Grandi (6) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (102) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (11) Pianigiani (4) Poggibonsi (16) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (46) Serie A (3) Sguerri (14) società (77) sponsor (27) statistiche (105) storia (5) sul campo (527) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (97) titoli (21) trasferte (22) Virtus (41) Viviani (3)