lunedì 29 aprile 2024

Playoff Time! Mens Sana, il gusto della rimonta: ma così è più dura. Costone difesa e dominio

A questo giro la rimonta non è riuscita. Sconfitta di misura per la Mens Sana a San Vincenzo in gara-3 e serie riaperta sul 2-1 per i biancoverdi. Il tutto a confermare quanto, nonostante tutto, l’equilibrio regni sovrano tra le due squadre. Cosa che non succede nell’altro versante del tabellone dove il Costone ha già liquidato Agliana e attende di sapere da chi verrà raggiunto in finale.

 

LA CHIAVE

Si potrebbe stare a questionare ore e ore sul fatto di come sarebbe stato meglio o peggio gestire gli ultimi possessi. Si potevano fare scelte diverse? Visto il risultato finale è fin troppo facile rispondere sì. Però il nocciolo vero della questione è un altro: come mai la Mens Sana non è mai riuscita nella serie a reggere l’urto dell’impatto che ha San Vincenzo sulle partite?

È successo sempre, sia in gara-1 che in gara-2 e si è ripetuto anche in gara-3: nel primo tempo la squadra sembra non trovare le contromisure per arginare Bianchi, Persico e soci. Poi nel secondo tempo è sempre cambiato qualcosa – è successo anche a San Vincenzo, dove i padroni di casa hanno messo a segno appena 22 punti nel secondo tempo – e le partite sono tornate in equilibrio. Ma è chiaro che partire con un handicap di -10 o -15 sul tabellone non è mai semplice e non sempre si riesce a ribaltare la situazione.

È sicuramente questo lo spunto principale di analisi che separano la squadra di coach Paolo Betti da gara-4. Una partita che la Mens Sana dovrà giocare con maggiore lucidità e attenzione. È una nuova sfida, se vogliamo, per un collettivo molto emozionale e capace di “accendersi” quando vive e sente le partite in maniera molto forte. Ma l’ulteriore step di crescita può essere rappresentato proprio da una maggiore obiettività e consapevolezza di quello che c’è da fare in campo. Serve sangue freddo insomma, anche perché – obiettivamente – è ancora San Vincenzo che gioca spalle al muro. Non la Mens Sana. Approcciare in maniera frenetica gara-4 non aiuterebbe a frenare l’inerzia dei marittimi.

 

IL PROTAGONISTA

Sarà che sente l’aria di casa (per lui, di Rosignano Marittimo, quello con San Vincenzo è di fatto un derby), sarà che in una serie anche fisica le sue doti atletiche vengono esaltate. È stato Marrucci il migliore in campo per la Mens Sana in gara-3. Una prova di carattere condita da 17 punti in 31 minuti di impiego sul parquet. È stato il giocatore più sfruttato da coach Betti, anche per merito del suo consueto grande apporto sul piano difensivo. In doppia cifra sono arrivati anche Prosek e Puccioni, 17 e 10 punti, ma a entrambi è mancato il lieto fine, così come sempre questi due giocatori lo avevano vissuto in gara-1 e 2.

 

FRONTE COSTONE

Tutto come da copione. Il Costone chiude la serie sul 3-0 con Agliana ed è la prima finalista del campionato. Un risultato importante per la squadra di coach Maurizio Tozzi e rivendicato in una gara-3 dominata dal primo all’ultimo minuto. Eloquente il punteggio: 80-55. Mai nella serie Agliana è riuscita a tagliare il traguardo dei 60 punti (ha messo a segno 55.67 punti di media nei playoff). E questo la dice lunga non solo sulle differenze di carattere tecnico che c’erano tra le due squadre ma anche – e soprattutto - sul piano della “fame” e delle motivazioni. 

La vera differenza è che il Costone, a prescindere dalla propria forza, gioca con umiltà, applicazione e grande collaborazione. Specialmente in difesa. Doti che premiano il lavoro quotidiano fatto in palestra da tutto lo staff gialloverde e che adesso, con una piccola pausa per ricaricare le pile, stanno preparando la squadra della Piaggia a giocare la finale come meglio non si può fare.


Andrea Frullanti


*** 

Leggi anche:





















 


  

 


 

 
 

  

 

 
 



 

 
 

 

 
 

 
 
 







 
 
 
 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (63) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (259) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (24) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (290) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (151) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (183) Serie A (3) Serie D (26) Sguerri (22) silver (1) società (88) sponsor (30) statistiche (107) storia (69) sul campo (857) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (297) Viviani (3)