martedì 9 ottobre 2018

Quest'anno, così

Non un post, ma una comunicazione di servizio, per quanto articolata, su quello che sarà questa stagione Palla al Cerchio. Per spiegare a chi legge, per dare il benvenuto a chi scrive.
 
Nella free agency estiva abbiamo perso coach Pierfrancesco Binella, che ha deciso di portare i propri talenti in viale Sclavo (semicit.). In bocca al lupo. Una prima novità è che Palla al Cerchio è diventata una testata giornalistica registrata. Nella forma è un passaggio importante. Nella sostanza non cambia niente per chi legge, per come è fatto il blog, e non cambia niente per chi scrive, che il proprio retaggio giornalistico nel blog lo ha sempre messo.

E' stata un'estate di quasi silenzio voluto, nel senso che ci piace scrivere se c'è qualcosa di costruttivo da dire (e da scrivere poteva esserci un bel po', ma non di costruttivo). Ora con l'inizio la "squadra" torna, rinforzata anche nei numeri: averla in grado di garantire una copertura profonda sul basket è anche un auspicio che ci si possa occupare soprattutto, se non solo, di quello, del basket. Dal lunedì al venerdì, ogni giorno ci sarà un appuntamento diverso. In ordine sparso, confermati l'appuntamento statistico con Stefano Salvadori, firma della Nazione, e le pagelle della settimana con Francesco Anichini, firma del Corriere di Siena, liberi però anche di spaziare oltre gli spazi fissi.

Confermato Andrea Frullanti, che quest'anno si occuperà delle altre realtà del basket cittadino, a partire (ma non solo) dalla Virtus che quest'anno farà la Serie B, ovvero lo stesso campionato che faceva la Mens Sana quando per raccontarla è nato questo blog, anzi allora era la quarta serie e ora è la terza. Il titolo della rubrica, "Basket City", non è arroganza ma un doveroso richiamo identitario per una città in cui la pallacanestro vive un momento particolare a livello di radicamento, forse allo stesso modo in cui le botteghe storiche lasciano il posto ai negozi in franchising, ma è la stessa città che attorno non a una ma a tre società storiche ha contribuito a fondare la pallacanestro italiana. Nel dna di Siena c'è il basket e nel dna del basket italiano c'è Siena.

E poi gli acquisti, di livello: Andrea Sguerri, anche volto di Siena Tv, e Tommaso Mandriani, anche volto di Canale Tre. Al primo il compito, in uno spazio nuovo per il blog, di raccontarci il personaggio della settimana, come lui sa fare, provando a entrare nelle pieghe di questa squadra dal punto di vista umano. Al secondo il compito di spiegarci nella rubrica tecnica il tema della settimana appunto in chiave tecnica, provando a entrare nelle pieghe di questa squadra dal punto di vista cestistico. E poi ci sarà la copertura delle partite, come sempre. Prima settimana di rodaggio, anche nei tempi di pubblicazione. Dalla prossima si parte a bomba, magari come la squadra in campo. Con passione, per passione, di chi scrive e di chi legge. Buon basket.



Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (34) Anichini (38) Asciano (3) associazione (51) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (8) Coldebella (2) Colle (3) Comune (10) consorzio (65) Costone (2) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (36) giovanili (28) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (34) Macchi (7) Mandriani (10) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (78) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (8) Pianigiani (4) Poggibonsi (3) Polisportiva (40) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (36) Serie A (3) Sguerri (10) società (41) sponsor (25) statistiche (100) sul campo (444) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (9) Viviani (3)