lunedì 11 dicembre 2023

Mens Sana, perché le ultime due prestazioni dicono che c'è un calo. Fisiologico

Il primo vero passaggio a vuoto della stagione. È stato già detto come il ko della Mens Sana nella palestrina di Sancat Firenze sia effettivamente la prima vera e propria sconfitta riportata dai biancoverdi in campionato. Non a livello di record ovviamente, ma solo dal punto di vista alle dinamiche che l’hanno propiziata. E allora è lecito chiederselo: cosa è successo alla Mens Sana?


LA CHIAVE

Due partite in trasferta a cavallo del giro di boa non sono il massimo nel calendario stagionale. Perché l’alternanza casa-trasferta aiuta sempre a trovare dinamiche e routine interne per impostare il lavoro di squadra. Al di là di questo, va detto, le prestazioni offerte a Livorno con il Don Bosco e a Firenze con Sancat sono state le due peggiori di tutta l’annata. Il fatto che arrivino a metà della prima fase di campionato può anche lasciar pensare che ci sia un fisiologico calo dal punto di vista fisico. O che le avversarie abbiano imparato a conoscere la Mens Sana, squadra che ha sempre bisogno di ritmo e intensità per mettersi in moto. Nei due scontri diretti, al di là del risultato opposto, è emerso sostanzialmente questo. Con una squadra, la Mens Sana, che ha peccato di scarsa lucidità nei momenti caldi del match. A Firenze, poi, dopo l’espulsione di Puccioni, anche le rotazioni corte hanno minato oltremodo le ambizioni biancoverdi.

In ogni modo è bene guardare il bicchiere mezzo pieno. La classifica non ha risentito della sconfitta e, sebbene adesso ci siano anche le fiorentine in vetta con la Mens Sana, è bene ricordare che al momento la squadra di Paolo Betti è in vantaggio su entrambe nel computo degli scontri diretti. In tal senso, con Sancat, il +35 dell’andata rappresentava una garanzia.


IL PROTAGONISTA

A Firenze ha messo a suo segno il suo personale record stagionale: 28 punti. Uno squillo, un lampo che ha squarciato le tenebre in cui sono incappati a tratti i biancoverdi e che ci ricorda quanto sia importante Gianluca Prosek in questa squadra. Il suo passato da semi-pro lo rende sempre il più lucido, anche in serate storte per i suoi compagni, come quella a Sancat. Al di là del terminale offensivo è però un totem per tutta la squadra, capace di manifestare una presenza fisica e tattica fuori dal comune. A Firenze la sua prova avrebbe meritato una maggiore fortuna.


L’IMMAGINE

Nella settimana in cui viene svelato lo sponsor principale della squadra, fa specie vedere la Mens Sana giocare in una palestra più da calcetto all’oratorio che in un campo da pallacanestro vero e proprio. Ma attenzione: lungi da noi avere puzza sotto il naso. Evitiamo di dire che la Mens Sana, la sua storia e il suo blasone meriterebbero palcoscenici diversi. Non c’è bisogno di fare un ripasso della storia recente per capire che oggi la realtà biancoverde è questa e che anche con questo tipo di ambienti bisogna misurarsi. 

Fatta questa doverosa premessa, quello che ha fatto maggiore impressione è stato soprattutto non vedere tifosi al seguito della squadra. Un fattore di non solo colore e calore, ma anche tecnico se si pensa a quanto la vicinanza della propria gente sia a detta di tutti un valore aggiunto per chi scende in campo con i colori della Mens Sana. Specialmente nella settimana in cui si presenta un “sostenitore” economico della squadra che, immaginiamo, se ha fatto questa scelta, l’ha fatta anche per la piazza e per il trasporto che c’è intorno ai colori biancoverdi. 


Andrea Frullanti


 
***
Leggi anche:

















 


  







  



   
 



Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (76) Anichini (69) Asciano (34) associazione (63) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (260) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (24) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (292) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (153) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) Palio a Canestro (1) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (183) Serie A (3) Serie D (26) Sguerri (22) silver (1) società (88) sponsor (30) statistiche (107) storia (71) sul campo (858) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (298) Viviani (3)