martedì 7 novembre 2023

Basket City: Virtus nel gruppone, Costone dove voleva essere. Volti e ricette del primato

Salutate le capolista. Le vittorie su Empoli e Valdisieve regalano a Virtus e Costone il primato momentaneo in classifica, rivendicando ai rispettivi campionati le giuste, giustificate e grandi ambizioni di entrambe le squadre. Certo, siamo in mezzo a un far west di calendari zoppi, recuperi e classifiche in cui non ci si capisce niente. Ma ciò non deve sminuire il valore di primati da godersi a pieno.


QUI VIRTUS

La Virtus è iscritta al gran ballo per la lotta di vertice. E c’è tanto a ballare. Sono ben 6 le squadre appaiate ai vertici della classifica a quota 10 punti. Tra queste c’è la Virtus che nell’ultimo turno ha superato con carattere Empoli, agguantando la testa della classifica adesso condivisa con la stessa Empoli e poi con Quarrata, Cecina, Spezia e San Miniato. Tra queste squadre, i rossoblù hanno già affrontato e battuto anche Spezia (in trasferta) mentre hanno perso in casa alla prima di campionato con San Miniato. Da affrontare invece Cecina e Quarrata. 

Ma al di là di questo, sorprende vedere una classifica così livellata e con tante squadre a fare cammino di vertice. Per la Virtus, essere nel gruppone in fuga rappresenta sicuramente una bella iniezione di fiducia e di autostima. Doti che stanno facendo crescere il rendimento collettivo virtussino, esaltato anche da coach Lasi nel post-partita specialmente per quanto riguarda la difesa.

A livello di singoli, spiccano su tutte le prestazioni di Matteo Calvellini che, con i suoi 12.1 punti a partita, è tra i migliori realizzatori stagionali della Virtus. Secondo solo Dal Maso (12.4), ma con una media migliore rispetto ai “colpi di mercato” Diminic (11.9) e Laffitte (10.9). Insomma, la Virtus va avanti per la sua strada, lo fa arrivando in vetta e lo fa portando avanti quella che è la sua filosofia storica che valorizza i giocatori provenienti dal settore giovanile. Calvellini, a dire il vero, è un featuring visto che ha iniziato il suo percorso nella cantera della Mens Sana e poi lo ha terminato alla Virtus. Però la sua esplosione in questa stagione rappresenta un altro fiore all’occhiello della scuola-Virtus, oltre che un valore aggiunto per tutto il team rossoblù. Che ha trovato un altro valido elemento da crescere e da valorizzare. E su cui impostare le strategie presenti e future della società.


QUI COSTONE

Prato non ha giocato contro San Vincenzo a causa dell’alluvione che si è abbattuta sulla città e poi ha osservato il turno di riposo. Il Costone nel frattempo ha fatto il suo dovere vincendo sempre, e sono 4 le affermazioni consecutive della squadra di coach Tozzi, e ottenendo la vetta in solitaria della classifica. Dopo il passo falso di Sansepolcro i gialloverdi hanno rimesso quindi le cose a posto e adesso sono lanciatissimi là dove tutti si aspettavano che potessero essere a inizio stagione.

Da non sottovalutare il successo di Pontessieve, in un parquet difficile e contro un avversario che le ha provate di tutte per mettere i bastoni tra le ruote a Bruttini e compagni. Il Costone – che ha sempre condotto nel punteggio – ne aveva però di più. Soprattutto a livello di individualità. Quando i fiorentini sono arrivati fino al -3 ci ha pensato Nasello con 4 giocate decisive a fila a risolvere molte questioni, ricacciando indietro (con canestri e assist) le velleità dei locali. Migliori realizzatori sono stati poi Radchenko ed Ondo Mengue, autori di 22 e 20 punti.

Ma è il “sistema-Costone” nella sua totalità che sembra aver ingranato la marcia giusta. Perché a prescindere dall’avversario che si trova di fronte, la squadra sembra aver trovato sempre più una dimensione e un’identità collettiva in grado di mettere in ritmo anche chi ha un minutaggio inferiore o chi non parte in quintetto. Basti vedere le prestazioni di Ceccarelli e Terrosi a Pontassieve per avere una chiara dimostrazione di quanto appena detto. Le avversarie del Costone sono avvisate.


Andrea Frullanti

  
 
 
***


Leggi anche:

  










  




   
 









 



 
 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (62) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (197) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (22) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (237) giovanili (40) Grandi (41) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (150) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (166) Serie A (3) Serie D (8) Sguerri (22) silver (1) società (86) sponsor (28) statistiche (107) storia (64) sul campo (794) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (248) Viviani (3)