venerdì 22 dicembre 2023

Basket City: Virtus di rincorsa fino in vetta. Dominio Costone, già un piede alla seconda fase

Natale in vetta. No, non è il titolo di un nuovo cinepanettone. Sono bensì le bellissime feste che trascorreranno Virtus e Costone, entrambe prime nei rispettivi gironi. Insomma: “campionato che vai, capolista che trovi”, verrebbe da dire. In particolare, la Virtus ha riagguantato il prima posizione con una bella rincorsa; mentre il Costone ha confermato, orami definitivamente, il proprio dominio. 
 

QUI VIRTUS

La vittoria della Virtus a Castelfiorentino sfata un tabù, quello che vedeva Nepi e compagni come ammazza-grandi. La Virtus infatti è sfuggita alle forche caudine castellane dove invece erano cadute le altre prime in classifica, Empoli e Cecina. Però che sofferenza! Dopo un primo tempo concluso coi rossoblù sotto di 11 punti, dal terzo quarto poi la Virtus ha imposto maggiormente la sua fisicità in difesa, innescandosi così in attacco con Bartoletti, Calvellini, Costantini e Diminic ispiratissimi (a referto ci sono 20, 19, 15 e 14 punti a testa). Il risultato? 56 punti messi a segno nel secondo tempo, equamente distribuiti tra terzo e quarto quarto, il doppio esatto di quelli realizzati dai padroni di casa nello stesso frangente di partita. 

È stata una risposta convincente, tosta, pratica e quanto mai efficace. Quella del secondo tempo è stata forse una delle più belle Virtus di quest’anno, specie se si mette a confronto con le incertezze della prima metà di partita. Ma si sa, le grandi squadre sanno esaltarsi nelle difficoltà e trovare nuove energie per venir fuori dalle situazioni difficili. La Virtus a Castello l’ha fatto. E il primo posto in classifica è il più bel premio che la squadra di Lasi si potesse fare per tutti gli sforzi profusi sul parquet. Un primo posto in solitaria frutto anche del mezzo regalo confezionato dalla vittoria di Arezzo su Cecina. E sono proprio gli aretini il prossimo avversario sul cammino della Virtus alla ripresa del campionato (il 7 gennaio alle 17.30 al PalaCorsoni): tra l’altro c’è da prendersi la rivincita dal -7 dell’andata in una sconfitta che ancora grida vendetta per come è maturata.


QUI COSTONE

Chi invece si è già preso la rivincita dall’unica sconfitta patita quest’anno è il Costone che, contro Sansepolcro, ha anche ribaltato la differenza canestri a proprio favore. Il +10 finale è frutto di una partita sempre condotta dalla squadra di coach Tozzi e in cui il vantaggio gialloverde ha superato anche i 20 punti. Ma di fronte c’era una squadra forte e profonda che mai ha mollato la presa sulla partita. Ed anche per questo il successo del Costone, il decimo consecutivo, acquisisce ulteriore importanza. Senza considerare che non c’era Banchi, tenuto precauzionalmente a riposo per i guai muscolari accusati a Monsummano, e che Terrosi gioca sempre sul dolore.

Al di là della solita prestazione monstre di Nasello (27 punti, 12 rimbalzi, 4 assist e 37 di valutazione), c’è un altro dato da sottolineare: il Costone adesso è in vantaggio con tutte le avversarie del proprio girone perché tutte sono state battute almeno una volta e con differenziali sempre importanti. Poi, oltre a questo, ci sono 10 punti di differenza, quindi 5 vittorie/sconfitte, da chi occupa il quarto e quinto posto in classifica (Sansepolcro e Montevarchi in coabitazione). Vien da sé che Bruttini e soci hanno almeno un piede nella seconda fase. Anche se gli scontri diretti arriveranno nelle ultime giornate, il vantaggio acquisito è veramente considerevole. 

Un fattore, questo, che adesso può consentire di preparare con tranquillità le finali di Coppa Toscana nel weekend dell’Epifania, di lasciar partire Ondo Mengue per le qualificazioni ad Afrobasket 2025 con la nazionale della Guinea Equatoriale nel mese di gennaio, cercando di recuperare un po’ degli infortunati e presentarsi al meglio alle fasi successive di stagione dove l’obiettivo è continuare a esercitare il netto predominio visto fin qui.


Andrea Frullanti


***
 
Leggi anche:

























 


  







  



   
 



Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (62) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (228) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (22) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (261) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (150) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (176) Serie A (3) Serie D (18) Sguerri (22) silver (1) società (87) sponsor (29) statistiche (107) storia (69) sul campo (823) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (277) Viviani (3)