martedì 21 novembre 2023

Basket City: Virtus da big, ma che equilibrio. La prova del più forte, ora il Costone è in fuga

Dice il saggio: «Più si è in alto e più si riesce a vedere lontano». Detto che si presta alla perfezione per descrivere il momento super positivo di Virtus e Costone. Entrambe prime nei rispettivi campionati e con orizzonti e prospettive decisamente ben auguranti per il più immediato futuro.


QUI VIRTUS

Il 101-70 rifilato a Sestri è una vittoria da grande squadra. Un successo, il quinto consecutivo, di un collettivo maturo che ha preso le misure all’avversario nel primo quarto e poi ha regolato la pratica nei restanti 30 minuti con autorità e convinzione. Del resto se si è primi e si affronta la terz’ultima forza del campionato l’atteggiamento deve essere questo. E la Virtus ha assolto a pieno i suoi doveri.

Lo ha fatto per di più con grande distribuzione di punti e responsabilità. Come testimoniano i 5 uomini mandati in doppia cifra: Diminic 19, Bartoletti 17, Laffitte 14, Bolis 12 e il solito Calvellini a quota 10 punti. Insomma, tanti protagonisti per restare in vetta e continuare a fare cammino di vertice insieme a San Miniato e Cecina che nell’ultimo turno ha regolato Quarrata, prossimo avversario della Virtus. 

Ma proprio le coinquiline del “super attico” fungono da esempi per quello che ci si potrebbe attendere dalle prossime giornate. Il +21 di Cecina su Quarrata ci dice che i pistoiesi forse non sono brillanti come a inizio stagione quando erano loro in vetta alla classifica. Ma anche che proprio per questo non sono affatto da sottovalutare. Come del resto nessuna avversaria è da sottovalutare. Per informazioni chiedere a San Miniato che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per superare di misura Serravalle. Ma anche Empoli che ha dovuto dire addio alla testa della classifica dopo aver perso a Castelfiorentino che, da ultima, si è regalata la prima vittoria in campionato superando un’ex capolista. Bene quindi che la Virtus sia andata avanti con regolarità nel suo percorso), il campionato può riservare insidie ovunque.


QUI COSTONE

È fuga in solitaria per il Costone che, dopo aver battuto Prato in trasferta (sesta vittoria a fila per la squadra di Tozzi), si gode una classifica che vede i gialloverdi a +6 sulle più immediate inseguitrici e con un piede e mezzo ormai nella seconda fase. Solo un cataclisma vero e proprio potrebbe fermare la marcia da schiacciasassi del Costone.

Che tale si è confermata anche a Prato nel match che metteva di fronte le due squadre più accreditate per la vittoria finale del campionato. Il Costone si è dimostrato semplicemente più forte. A tutti i livelli, non solo dal punto di vista delle individualità. Perché anche Prato ha tante individualità ma il Costone si è imposto di squadra, sopperendo anche alle difficoltà contingenziali legate ai problemi di falli di Nasello che, una volta rientrato in campo, ha messo a segno le giocate che hanno indirizzato definitivamente il match.

Però è tutto il collettivo costoniano ad aver trionfato: Prato è stata quasi raddoppiata a livello di valutazione complessiva e, anche a livello si singoli attori, sono stati 5 i gialloverdi che hanno terminato l’incontro in doppia cifra (Zeneli 19, Nasello 15, Bruttini e Radchenko 14 e Banchi 10 punti). Un elemento decisamente significativo sul dominio incontrastato avuto dai gialloverdi sull’incontro e, a questo punto, sull’intera stagione: dopo l’inciampo – che ci può stare – di Sansepolcro, nessuno è stato più in grado di reggere l’urto del Costone, collettivo che marcia compatto e coeso verso l’obiettivo con una potenza che sembra in crescita costante. Si sapeva da inizio anno che il Costone poteva essere una fuori categoria per il campionato: il campo sta confermando meritatamente il pronostico giornata dopo giornata. 

Andrea Frullanti


***


Leggi anche:






 


  







  



   
 



 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (75) Anichini (69) Asciano (34) associazione (63) avversari (138) Awards (1) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (79) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (19) Coldebella (2) Colle (38) Comune (26) consorzio (71) Costone (260) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) derby (24) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (4) Fortitudo (1) Frati (1) Frullanti (292) giovanili (41) Grandi (46) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (151) mercato (93) Minucci (28) Monciatti (16) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (9) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (63) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (183) Serie A (3) Serie D (26) Sguerri (22) silver (1) società (88) sponsor (30) statistiche (107) storia (69) sul campo (858) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (112) titoli (21) trasferte (22) Virtus (297) Viviani (3)