lunedì 19 ottobre 2015

Il valore di Cucci

Nella partita contro Casale gli acciacchi di Diliegro hanno costretto Ramagli a tenere in campo Cucci per gli ultimi, decisivi, minuti. Probabilmente 'costretto' non è la parola giusta, visto che l'ex Veroli ha speso minuti di qualità e ha fatto la differenza in difesa nei momenti più importanti della partita.

Non era la prima volta. Anche contro Latina i suoi punti e la sua aggressività sotto canestro avevano dato una prima, piccola, svolta alla partita. Contro Casale, sul finire del terzo quarto, il lungo romano ha dato il via al parziale, concluso dalla tripla di Roberts, grazie a quattro tiri liberi consecutivi segnati con una tranquillità inusuale per un ventenne. A fine partita Ramagli ne ha sottolineato la presenza significativa, e in effetti è questo quello che stupisce nelle due partite casalinghe giocate da Cucci: a dispetto della giovane età è stato una presenza concreta e palpabile in campo, una presenza in grado di spostare gli equilibri, se pur di poco.

Il carattere lo aiuta su questo aspetto: si vede che si alimenta dalle emozioni che la partita riesce a trasmettergli, in questo è molto simile a un altro carattere sanguigno come Ranuzzi. Ecco perché è riuscito a non uscire dalla partita nonostante i falli in rapida successione che si è visto fischiare al suo ingresso in campo. Anche dopo quei fischi è riuscito a tenere un'intensità difensiva elevata, presidiando l'area e chiudendo le penetrazioni al ferro che nel primo tempo avevano fatto malissimo alla difesa biancoverde. 

Oltre a questo è riuscito a contenere il pick and roll laddove invece le difficoltà nella mobilità laterale di Diliegro avevano spesso concesso tiri aperti a Casale. I tre rimbalzi offensivi poi sono la prova della sua utilità anche in attacco, visto che lo stesso Ramondino ha sottolineato il dato, indicandolo come uno dei fattori che hanno determinato la sconfitta della sua squadra.

Il rischio di un discorso simile è di caricare troppo di significato queste prestazioni, che sono stati sì ottime, ma rappresentano ancora un dato troppo piccolo su cui innestare un ragionamento serio. È per esempio da rivedere alla prova dei fatti il suo rendimento in trasferta, nella speranza che continui a rendersi così utile in tante piccole cose. 

P.S. Giusto una segnalazione alla Lnp: no, Cucci non è una guardia.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (27) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (14) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (17) giovanili (19) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (3) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (25) Serie A (3) società (32) sponsor (25) statistiche (90) sul campo (390) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)