domenica 4 aprile 2021

Difesa, sofferenza, liberi e rimbalzi: Mens Sana con un piede in Poule A. Caos nell'altro girone

Fiuuu (cit.)
 
Il sospiro di sollievo, enorme, è quello che segue il tentativo di Mendico di portare all’overtime la sfida con la Laurenziana. Il ferro dice no, il tabellone scrive 66-63 e la Mens Sana intasca così la quinta vittoria in sette partite. Per l’accesso alla Poule A potrebbe essere l’affermazione decisiva.
  
Nel numero 63 (i punti subiti) sta una buona chiave di lettura del successo che riscatta i due ko precedenti. All’intervallo erano stati 40, senza la tripla di tabella di Taiti (molto più complicata di quella poi fallita da Mendico) sarebbero stati la metà esatta nel secondo tempo. Per una squadra che non ha tanti punti nelle mani è indispensabile contenere il numero di segnature avversarie. Altrimenti si rischiano seratacce come quella di Empoli. Ancora una volta si gira attorno a quella quota: 63 ieri, 64 col Costone, 65 con Laurenziana e Empoli all’andata. È qui che si vince.
 
LA PARTITA - Le difficoltà non erano mancate neppure stavolta. La Laurenziana apre bene il campo e costruisce un vantaggio di dodici punti. Margine notevolmente ridotto già prima dell’intervallo, ma per rimettere la testa avanti occorre attendere l’ultimo possesso del terzo periodo, il canestro del 53-51 di Sabia. Il quarto periodo è una bagarre, con polveri bagnate per cinque minuti su entrambi i lati del campo e poi con i fuochi d’artificio finali. Due azioni simbolo: il canestro in tuffo di Sabia con fallo per il 62-60, la difesa di Sprugnoli su Taiti nel possesso avversario successivo. Il 4/4 dalla lunetta di Sprugnoli e Benincasa, a fronte dello 0/2 di Agnoloni, pone le basi del trionfo.
 
ALCUNI NUMERI - 17/18 ai liberi per la Mens Sana, 6/15 per la Laurenziana. Ma anche 49 rimbalzi biancoverdi, 30 degli ospiti. Due statistiche che fanno la differenza e permettono di cancellare il 3/18 da tre punti di Pannini e compagni. Ogni canestro dall’arco è da festeggiare come un gol, per la rarità delle volte in cui si vede la retina muoversi.
 
IL TABELLINO - Monnecchi, Pannini 9, Iozzi 7, Sprugnoli 7, Giorgi, Benincasa 19, Manetti, Chiti 11, Milano, Sabia 13, Collet, Gelli.
Spicca il 19 di Benincasa, ancora buona la produzione di Chiti e Sabia. Uno sguardo anche ai minutaggi, visto che in casa si può: 38 per Pannini, 32 per Iozzi, 31 per Sprugnoli, 28 per Benincasa. Se poi consideriamo i 19 a testa di Sabia e Chiti, alternativi nel ruolo di numero cinque, si capisce perfettamente quale sia stato l’assetto prediletto di coach Binella per la serata, a dispetto della scelta iniziale di Monnecchi (che poi è stato in campo solo 8 minuti) per Benincasa nel quintetto di partenza.
 
LA DICHIARAZIONE - “Erano state due settimane di sofferenza dopo due gare molto brutte, è stata una prova di carattere contro una squadra tosta, fisica, che ci poteva mettere in difficoltà. Devo dare merito ai ragazzi che hanno superato i dubbi di queste due settimane, oggi abbiamo messo molto agonismo e molto carattere. Abbiamo concesso solo 23 punti nel secondo tempo, grande reazione, vittoria di rabbia e volontà. Nel primo tempo sono stati bravi loro a punire le nostre scelte. Vittoria importante per il morale e per la classifica, ora abbiamo il 2-0 con Laurenziana. Ringrazio lo staff tecnico per il grande supporto, Benincasa è quello di stasera, ha portato un grande contributo” (coach Pierfrancesco Binella)
 
BANDIERA GIALLA - Ci sono voluti 15’ al Costone per sbloccarsi ed entrare in partita a Terranuova ma poi è arrivata l’unica cosa che serviva ai gialloverdi per continuare a rincorrere un piazzamento nella poule promozione: la vittoria. Un successo peraltro nettissimo, 76-52 il finale. La svolta è arrivata a metà secondo quarto, quando il Costone (dopo essere finito sotto di 12) ha iniziato a trovare canestri importanti con Bruttini e il rientrante Tognazzi. Una rimonta suggellata da un parzialone di 10-0 alla fine primo tempo, con la ciliegina sulla torta della schiacciata di Juliatto che ha regalato il primo vantaggio (35-34) poco prima della sirena di metà gara. Nel terzo quarto i gialloverdi hanno preso definitivamente il largo: il Galli non ha più trovato i canestri dalla distanza che gli avevano permesso di prendere un vantaggio a inizio partita, lasciandosi andare anche ad eccessi di nervosismi, con una lunga serie di tecnici (e anche qualche espulsione) piovuta sulla panchina valdarnese. 28-8 per il Costone il parziale del periodo che ha lanciato definitivamente il team della Piaggia verso la vittoria lasciando ciò che restava sul cronometro al garbage time. (Andrea Frullanti)
 
LE ALTRE - Quarrata - Empoli 74-59. Classifica: Quarrata 14, Mens Sana 10, Laurenziana 8, Costone 6, Empoli 4, Galli 0.
 
LA PROSSIMA - Mercoledì 7 aprile alle 21,15 a Terranuova. Con una vittoria la qualificazione alla Poule A è matematica, perché in quel caso almeno una fra Laurenziana e Costone (che si devono affrontare all’ultima giornata) rimarrebbe sicuramente dietro.
 
IL GRUPPO B - Ci sono seri problemi. Us Livorno e Juve Pontedera sono alle prese con numerosi casi di positività e hanno sospeso l’attività. È circolato un documento firmato da Maurizio Fabbri, responsabile Ufficio regionale gare, in cui si annullano le restanti gare delle due squadre, fermo restando la possibilità per le stesse di accedere alla seconda fase. Però con quali risultati, visto che si portano dietro quelli della prima fase? Detto che sul sito della Fip/Toscana e su quello delle due società interessate (e relativi account facebook) non è riportata questa decisione, il problema c’è e non è di facile risoluzione. Si è giocata solo una gara, in cui il Cus Pisa ha stracciato Fucecchio 84-64. La classifica è questa: Cus Pisa 14, Fucecchio 8, Pontedera 6, Carrara 4, Liburnia 2, Us Livorno 0.

 

***

Leggi anche:  


 



 
 
 



 


 


 
 

 
 







 



 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (64) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (11) C Silver (20) Catalani (3) Chiusi (25) città (14) Coldebella (2) Colle (38) Comune (21) consorzio (70) Costone (59) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) fip (1) Fortitudo (1) Frullanti (127) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (145) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (4) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (55) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (78) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (57) sul campo (597) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (108) titoli (21) trasferte (22) Virtus (73) Viviani (3)