lunedì 8 marzo 2021

La reazione, la difesa, le triple: Mens Sana due su due grazie all'anima da ultimo quarto

Due su due. Per arrivarci è stata percorsa una strada ripida e tortuosa, però alla fine è arrivata una vittoria sul campo della Laurenziana (74 a 65) che (sì, ok, dopo due sole giornate e con due gare del gironcino non disputate), permette di guardare tutti dall’alto. Non durerà, forse, però intanto è così. E non dispiace.
 
Non è possibile dare una lettura statistica dell’incontro, non essendo stato reso disponibile un servizio ufficiale. Certo al Palaestra siamo un passo avanti, lì periodo per periodo c’è un tabellino che conforta nella visione di quello che ad occhio nudo, talvolta, può sfuggire. Per raccontare il match bisogna andare di sensazioni, quelle di una squadra che non sbagliava praticamente mai nel primo tempo, la Laurenziana, e di una che invece faceva una fatica tremenda su entrambi i lati del campo. Poi che è successo? 
 
Poi un quarto periodo in cui una tripla di tabella non dichiarata da parte di Sprugnoli dà il via ad una rimonta in cui spiccano le triple di Gelli (vedi non ha la mano quadrata, lo 0/5 di domenica era solo un passaggio a vuoto), la solita solidità di Pannini, anche dalla lunetta, il killer instinct di Iozzi, autore della tripla del +7 un attimo prima di uscire per cinque falli. Il cambio di marcia però avviene anche di qua, nella metà campo difensiva, dove alla formazione color crema (con numero bianco, una roba tremenda) non entra praticamente più nulla.
 
IL BIS - Contro Empoli il parziale degli ultimi dieci minuti era stato 20-9, stavolta è stato 28-10. Complessivamente il totale degli ultimi due periodi di gioco è 48-19 ed è un dato che intriga, perché quando il livello di intensità è salito, per ora è cresciuto nettamente anche il rendimento su entrambi i lati del campo. Due indizi non fanno ancora una prova, però non siamo lontani.
 
IL TABELLINO - Monnecchi 9, Pannini 16, Iozzi 9, Sprugnoli 7, Benincasa, Manetti, Chiti 16, Milano, Sabia 6, Collet, Malentacchi, Gelli 11.
Una piacevole conferma, quella di un Monnecchi ancora efficace anche come produzione offensiva dalla panchina, e una ‘new entry’, quella di Chiti che con Empoli era andato in difficoltà presto per i falli, mentre sul parquet scuro old style della Laurenziana ne ha sfornati 16. Benincasa era a referto, ancorché poi non utilizzato: il suo esordio è imminente.
 
LA DICHIARAZIONE - “Abbiamo avuto una grande tenuta difensiva nel quarto periodo, siamo stati assistiti dalle percentuali. Grande reazione verso la fine del terzo quando abbiamo tenuto i loro strappi. La partita a quel punto è girata, loro non si aspettavano la nostra reazione e la nostra ripresa di qualità offensiva. Fino ad allora era stata una partita molto difficile, sapevamo che sarebbe stata così per la taglia fisica dei nostri avversari, per la loro unità di squadra, è un gruppo che gioca insieme da anni e ha fatto aggiunte di qualità. Temevamo questa prima trasferta. C’è stata una fisicità che forse con Biancorosso Empoli non c’era stata. È stata una partita di contatti, nervosa, e questo ce lo dobbiamo aspettare in questo campionato. Nei primi due quarti noi abbiamo camminato guardandoli, intimoriti, pensando che gli arbitri ci dovessero qualcosa. Dopo l’intervallo abbiamo resettato difensivamente, subendo solo ventiquattro punti in venti minuti anziché averne subiti quarantuno”. (coach Piefrancesco Binella)
 
LE ALTRE - Si fa veloce, perché in attesa che il Costone dia sfoggio della sua potenza tecnica, è stata giocata solo una partita, quella tra Sesa Biancorosso Empoli e Dany Basket Quarrata. Vittoria esterna, come da pronostico, della formazione pistoiese, una delle favorite del lotto, con un netto 88 a 67. 19 punti e 10 rimbalzi di Toppo, 16 per Riccio, 13 per Biagi e Nesi in una gara equilibrata solo nel primo periodo.
Nell’altro gruppo comandano con quattro punti Pontedera e Cus Pisa, seguono con un bilancio 1-1 Fucecchio e Carrara, ancora al palo Livorno Basket e Liburnia.
 
LA PROSSIMA - Mercoledì al Palaestra, alle 21, arriva la A. Dil. C.S. Alberto Galli, formazione di cui si sa che alla prima giornata ha perso 61-55 in casa contro la Laurenziana. In questo turno doveva incontrare il Costone, ma la gara è stata rinviata al 24 marzo. Sarà quindi più fresca ma meno rodata.

 

***

  
 
Leggi anche:  
 


 
 

 
 







 
  
 
 
 





 



Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (68) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (22) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (15) Coldebella (2) Colle (38) Comune (23) consorzio (70) Costone (68) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (2) Fortitudo (1) Frullanti (143) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (148) mercato (90) Minucci (28) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (6) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (58) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (89) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (59) sul campo (623) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (110) titoli (21) trasferte (22) Virtus (94) Viviani (3)