domenica 14 marzo 2021

Di lotta e di fatica: la Virtus cala il poker. Ora si ferma e vede la poule promozione

Quattro su quattro per la Virtus che chiude il suo personale girone di andata (settimana prossima, quando le altre arriveranno al giro di boa, il team rossoblù osserverà il turno di riposo) con un percorso netto di sole vittorie. Contro Legnaia c’è stato da soffrire più del dovuto e, anche per merito degli avversari, la Virtus si è espressa sotto le proprie potenzialità. Ma era troppo importante vincere e così è stato, anche al termine di un incontro sporco e spigoloso (60-56 il finale): grazie a questo successo la Virtus ha adesso un piede e mezzo nella poule promozione.


IL GIOCATORE

Ci sarebbe ancora da parlare del super Alessandro Nepi di questo avvio di stagione virtussino: anche contro Legnaia sono arrivati 19 punti per lui e, soprattutto, giocate di assoluta responsabilità che sono risultate di capitale importanza per la sua squadra. Il riferimento va ai 10 punti consecutivi messi a segno a metà del secondo quarto, dopo ben 5’ di astinenza totale per l’attacco della Virtus (sorpasso subito sul 18-17).

Ma, quella contro Legnaia, è stata soprattutto la partita di Renè Maurice Ndour che ha chiuso con uno scout di 16 punti e 16 rimbalzi. Senza dimenticarsi dei due tiri liberi finali che hanno fissato il risultato sul 60-56, dopo che Legnaia era rientrata sul -2 negli ultimi 3’ di partita. L’allungo precedente delle Vu senesi portava, tra le altre, proprio la firma di Ndour, così come i canestri più importanti del terzo quarto: un periodo in cui la squadra di Spinello ha difeso arcignamente un prezioso vantaggio di 4 lunghezze, imprescindibile se si pensa a quello che è stato poi l’esito finale del match.

Insomma, in un match molto fisico e con numerosi contatti sporchi, Ndour è sceso nella mischia e ha iniziato a battagliare contro ogni avversario gli capitasse sotto tiro. Ed è questa la convinzione che tutto l’ambiente Virtus si aspetta da questo ragazzo: una sana cattiveria agonistica che, unita alle sue doti fisiche e tecniche, possa permettergli di crescere ancora ed esser ancor più determinante.


IL TEMA

Un po’ di riposo dopo tanti impegni ravvicinati e poi due settimane di soli allenamenti sono manna dal cielo per la Virtus. Coach Andrea Spinello e il suo staff hanno adesso bisogno di lavorare insieme alla squadra. Con tranquillità. Punto principale all’ordine del giorno: capire come migliorare il proprio rendimento contro squadre fisiche e che ti mettono le mani addosso. Un po’ come è stata Legnaia che ha impostato un incontro molto aggressivo da questo punto di vista. E per molti tratti della partita, la Virtus è caduta nella trappola, abusando troppo spesso dell’uno contro uno contro le difese tattiche dei fiorentini.

Anche perché, dopo questo poker di vittorie, il mirino delle altre sarà necessariamente puntato sulla Virtus: occorre farsi trovare preparati a questo tipo di partite, dove ogni avversario utilizzerà mezzi più o meno leciti per impedire ai rossoblù di giocare come sanno.


LE ALTRE

E’ la Synergy Valdarno la principale inseguitrice della Virtus in classifica. Questo il responso che arriva da San Giovanni dopo il successo dei padroni di casa su Arezzo, 71-66 il risultato finale. Anche se, nel girone C, tutto può ancora succedere alle spalle della Virtus. Attenzione soprattutto al prossimo turno dove spicca un Legnaia-Synergy: se i valdarnesi perdono, tra due settimane al PalaPerucatti, la Virtus potrebbe giocarsi il primo match-point per accedere alla seconda fase del campionato.

Doppio successo labronico nel girone A dove Pielle e Don Bosco battono rispettivamente Lucca e Montale. Importante soprattutto il successo del Don Bosco e non solo perché ottenuto in trasferta: con questa vittoria rilancia le proprie ambizioni in vista del prossimo match contro La Spezia, oggi di riposo, che potrebbe indirizzare in maniera decisiva la stagione delle squadre. Nel gruppo B continua la marcia inarrestabile di Agliana che passa a Montecatini per 102-90, mentre Castelfiorentino batte il fanalino di coda Prato per 82-78.


LE CLASSIFICHE

GIRONE A

Pielle Livorno 6 punti
Don Bosco Livorno 4 punti
La Spezia 4 punti
Montale 2 punti
Lucca 0 punti

GIRONE B
Agliana 6 punti
Montecatini 4 punti
Castelfiorentino 4 punti
Valdisieve 2 punti
Prato 0 punti

GIRONE C
Virtus 8 punti
Synergy 4 punti
Legnaia 2 punti
Fides Montevarchi 2 punti
Arezzo 0 punti

 

***

Leggi anche:  
 


 


 


 
 

 
 







 
  
 
 
 





 


 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (64) Asciano (34) associazione (60) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (11) C Silver (20) Catalani (3) Chiusi (25) città (14) Coldebella (2) Colle (38) Comune (21) consorzio (70) Costone (59) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Finetti (1) fip (1) Fortitudo (1) Frullanti (127) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (70) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (145) mercato (89) Minucci (27) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (4) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (55) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (78) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (57) sul campo (597) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (108) titoli (21) trasferte (22) Virtus (73) Viviani (3)