domenica 25 aprile 2021

Spezia shock, Pielle in arrivo. La poule della Virtus è già una bagarre

«First reaction: shock». È un brusco ritorno alla realtà quello che ‘shockato’ ha la Virtus a La Spezia, dove i rossoblu sono stati letteralmente travolti per 79-61. Un passivo pesante che, oltre che infrangere buona parte dei sogni di lotta per la promozione diretta, proietta la Virtus in piena bagarre in ottica playoff. E se la forza di La Spezia ha impressionato, cosa aspettarsi dalla Pielle, prossima avversaro sul cammino delle Vu senesi e sempre trionfante in stagione contro il team ligure?

LA CHIAVE

La svolta della partita è arrivata ad inizio secondo quarto quando La Spezia ha iniziato a trovare continuità in attacco. La prima frazione di gioco si era infatti chiusa con la Virtus avanti di 4 lunghezze (21-17). Un gap che è stato colmato subito con i primi due attacchi, dando così molta fiducia ai padroni di casa che poi hanno preso il largo. Il parziale dei secondi 10’ è stato di 24-12 per La Spezia, 20-9 quello del terzo per il 62-42 al 30’.

Numeri inflessibili per la Virtus, anche se grandi meriti vanno dati alla difesa spezzina che ha pressato e messo tanta fisicità, impedendo alla Virtus di correre, di far circolare palla o, per esempio, di cercare l’uno contro uno dal post. Insomma, i rossoblù sono stati colpiti nei propri punti forti e non sono letteralmente riusciti a reagire in maniera efficace, se non con poche e alquanto sporadiche iniziative personali.


LA SITUAZIONE

Interessante scorrere anche il tabellino spezzino dove ben 4 giocatori sono arrivati in doppia cifra: i due lituatni Kibildis e Suliauskas hanno chiuso rispettivamente a 20 e 15 punti, Bolis ne ha messi a segno 19 e anche l’ex Casoni ha raggiunto quota 13. Insomma La Spezia è una squadra molto forte e che, dopo qualche incertezza a inizio stagione, sembra adesso aver ingranato la marcia giusta. Il potenziale c’è tutto e adesso può anche sparigliare le carte, scompaginando i piani di diverse squadre, non solo della Virtus.

E pensare che La Spezia partiva da quota 0 per aver perso entrambi gli incontri con la Pielle Livorno. A tal proposito, l’interrogativo è d’obbligo: quanto è forte il team labronico? Il dubbio sarà presto esaudito visto che domenica 2 maggio, alle 18, al PalaPerucatti arriva proprio la Pielle. Occasione migliore per la Virtus per testare la forza di questo avversario e misurare le proprie (effettive e reali) ambizioni non ci potrebbe essere. Anche se si tratta un avversario che mette oggettivamente paura e il 102-71 su Castelfiorentino con cui ha inaugurato la propria poule promozione rappresenta un biglietto da visita di non poco conto.



RISULTATI
La Spezia-Virtus 79-61
Pielle Livorno-Castelfiorentino 102-71
Legnaia-Agliana 60-79

CLASSIFICA
Pielle Livorno 6 punti
Agliana 4 punti
Virtus 4 punti
La Spezia 2 punti
Castelfiorentino 2 punti
Legnaia 0 punti

PROSSIMO TURNO
Virtus-Pielle Livorno
Castelfiorentino-Legnaia
Agliana-Spezia

Andrea Frullanti

 

***

Leggi anche:  
 
 
 
 

 


 
 


 


 



 
 
 



 


 


 
 

 
 



 


 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (68) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (21) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (15) Coldebella (2) Colle (38) Comune (23) consorzio (70) Costone (67) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (2) Fortitudo (1) Frullanti (139) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (148) mercato (90) Minucci (28) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (6) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (58) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (85) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (59) sul campo (619) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (110) titoli (21) trasferte (22) Virtus (90) Viviani (3)