domenica 14 giugno 2015

L'ultima avversaria

Tutto in 40 minuti. Con Sebastian Vico in dubbio fino all'ultimo. Una stagione in un'ora e mezzo, quella che dopo dieci mesi dirà se questo gruppo di lavoro ha raggiunto o non ha raggiunto sul campo (sul campo) l'unico obiettivo stagionale, la promozione. Che è anche un po' ingiusto (per eccesso o per difetto, punti di vista) che a dare una sentenza così forte sia una sola partita. Ma è lo sport, anche a più alti livelli. Con la differenza, non secondaria, che la Mens Sana il suo campionato lo avrebbe già vinto. Non basta. Ma la storia della stagione dice che questo gruppo ha tutto per dimostrarsi all'altezza del compito per cui è stato messo insieme. Ultimo ostacolo, unico ostacolo: Agropoli.

Agropoli ha perso al sabato con Rieti 67-66 una partita che ha a lungo inseguito anche con grosso svantaggio, è rientrata facendo più punti nel terzo quarto (26) di quanti ne avesse fatti in tutto il primo tempo (21).  E nel punto a punto finale ha visto sbagliare il tiro libero del supplementare da quel Roberto Marulli che da solo (29) ha fatto quasi metà dei punti di squadra (66), in una giornata per lui anche da 10 falli subiti e 11/12 ai tiri liberi (unico errore, quello decisivo...) e per il gruppo da 34% da due e 28% da tre. Per tutto l'anno una delle punte di Agropoli a 14.1 punti di media, Marulli 29 non li aveva comunque mai segnati. Potrà ripetersi 24 ore dopo?

Parliamo di una squadra con qualità distribuita su almeno sei giocatori da doppia cifra di media, la cui altra punta è Davide Serino (in stagione 16.4 punti e 7.3 rimbalzi col 62% da due), che si divide il reparto lunghi con gli altri giocatori oltre i due metri Lorenzo Molinaro e Dulio Birindelli: prendono 23 rimbalzi di media in tre, una valanga, per evidenziare subito un punto cardine dei salernitani secondi nel loro girone per rimbalzi totali e primi per rimbalzi d'attacco (10.8).

Parliamo del girone in cui sdottorava l'attuale mensanino Biagio Sergio, che Agropoli ha vinto con 22 vittorie in 26 partite, dopo aver chiuso imbattuti l'andata e aver perso due partite a primato ormai ampiamente acquisito. Ai playoff ne è seguito un non sorprendente cappotto 8-0 con Martina Franca, Pescara e Palermo: è rinata dal -22 per vincere in volata gara-1 di finale, poi sia in finale che in semifinale ha vinto in volata la decisiva gara-3 in trasferta, per il resto ha sempre dominato.

Di questo girone Agropoli è stato il miglior attacco con 83.6 punti, con la miglior percentuale da due (55%), il più alto numero di tiri liberi tirati (22.7 di media con 20.3 falli subiti), terza nel girone per tentativi da tre (25.6, col 30% di realizzazione). Numeri che parlano di una squadra che costruisce sui giocatori interni la possibilità di riaprire per i tiri da fuori (Salvatore Parrillo e Riccardo Romano, le altre due "punte", insieme ne tirano circa 13 a partita!), e viceversa.

E la forza interna si vede anche nel 46% da due concesso alle avversarie, proteggendo l'area (anche a suon di falli, 20.7) e preferendo indurle a riaprire per il tiro da fuori, costringendole oltretutto a 15.5 perse di media. Certo, in quel girone. Ma Agropoli ha delle certezze. E nella partita dell'anno è da quelle che si riparte. 

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)