sabato 13 giugno 2015

La partita dell'anno

E' quella della domenica di Final Four con Agropoli, visto come è andata quella del sabato con la Fortitudo: tanti a pochi. A pochissimi.

42 punti in stagione la Mens Sana non li aveva mai segnati. Col 24% al tiro alla fine, era 19% alla fine di un primo tempo in cui si è stati quasi 15' senza canestri dal campo, da 5'41" a 19'21", imbarcando nel frattempo il 27-1 (ventisette a uno) che ha poi fatto andare la Fortitudo anche fino a +25. La partita è finita qui, sbagliando un quarto. Come un quarto sbagliato fu fatale in Coppa Italia con Cento.

La Fortitudo non è stata questa tutto l'anno ma solo da quando ha Boniciolli. Forse la Mens Sana è inferiore alla Fortitudo. Ma non così. A proposito di precedenti, corsi e ricorsi, la sensazione di ineluttabilità è stata la stessa di quando la Fortitudo andò a perdere quell'Eurolega 2004 di 44 punti a casa del Maccabi.

Sarebbe stato duro che la gestione del secondo tempo convincesse quella del primo, ma di certo ha permesso anche di chiudere - certo ormai sul +20, quindi in un contesto competitivo il giusto - con un recupero della compostezza (espressione mal tradotta dall'inglese) che ha rimesso un minimo in piedi la Mens Sana, in vista di Agropoli, tra gestione dei titolari e uso delle seconde linee.

L'analisi si ferma volutamente qui, in questi casi meglio turarsi il naso e voltare pagina che psicanalizzare una partita come questa, ed essere molto duri. Non è che non sia successo niente, e non c'è nessuna scusante (l'infortunio di Vico, il poco riposo, la situazione ambientale... niente), ma più che sviscerarlo ha senso, per essere costruttivi e non distruttivi, trasformarlo in rabbia in vista della partita che, questa senza appello, dirà se la Mens Sana è stata o non è stata in grado di conquistare sul campo l'obiettivo stagionale.

Una nota per il fattore ambientale: la Fortitudo era mezzo palazzetto. Ma Siena c'era. E c'era con una forza che la sola contabilità degli spetttatori (comunque riempiendo una curva) non può spiegare. Commovente, visto il contesto, l'ultimo anno, e tutto.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (49) Asciano (17) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (8) città (12) Coldebella (2) Colle (21) Comune (18) consorzio (69) Costone (27) Costone femminile (3) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (82) giovanili (36) Grandi (5) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (101) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (11) Pianigiani (4) Poggibonsi (14) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (44) Serie A (3) Sguerri (14) società (77) sponsor (27) statistiche (105) storia (4) sul campo (521) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (95) titoli (21) trasferte (22) Virtus (39) Viviani (3)