sabato 31 gennaio 2015

Non solo German. Con Monsummano è questione di priorità

Non c'è il tempo di pensare troppo al successo di Cento, ed è un bene: perché adagiarsi su eventuali allori non sarebbe costruttivo e perché il doppio impegno settimanale (saranno 7 partite in 23 giorni) fin qui ha avuto solo risvolti positivi. Domani è di nuovo campionato e per un paio di giorni c'è solo Monsummano, per tornare a pensare al ritorno con Cento da domani sera alle 20. Con tanti temi sul tavolo.

BIG - Il primo richiamo è quello dei personaggi. Il ritorno a Siena di German Scarone (ne parlai più di due mesi fa) evoca ricordi di grande significato: legati al dramma mensanino vissuto nell'ultimo anno, ma anche quelli legati all'inizio della grandeur, quando arrivò insieme... a Roberto Chiacig, e il cerchio si chiude. Si pensa a lui ma in pochi pensano al fatto che in panchina adesso c'è un altro big del basket anni '90 come Andrea Niccolai (qui il post de suo arrivo), non ex mensanino ma ex avversario tra i più sentiti: la sua presenza aumenta il tasso di "termalità" di Monsummano, di fatto la reincarnazione di Montecatini o almeno l'asilo di tanti suoi personaggi storici.

RIVALITA' - Proprio la "termalità" era tra i motivi che rendevano a bocce ferme in estate Monsummano una plausibile rivale di riferimento, con l'annunciata presenza di Mario Boni che poi si è tirato indietro. La rivalità pareva anche tecnica dopo quella partita all'andata in cui la Mens Sana visse la prima "quasi sconfitta". In realtà quella partita fu vissuta all'insegna dell'estrema sportività, per la disponibilità della dirigenza di Monsummano in settimane in cui alla Mens Sana in trasferta venivano chiuse tante porte in faccia.

CAMBIO DI PASSO - Che la rivalità tecnica non ci sarebbe stata lo si è capito col passare delle giornate, con Monsummano restare a fondo classifica fino al cambio dell'allenatore. Finché c'è stato l'altra vecchia gloria Alessandro Fantozzi il bilancio era di 9 sconfitte su 11 partite, dall'arrivo di Niccolai (e uno Scarone da 12.3 punti avrà avuto il suo peso) il ruolino è di 3 vittorie in 5 gare, una marcia da playoff comodi, cedendo all'ex capolista Livorno ma battendo big come Cecina e Varese.

DIVERSI - Un mondo totalmente diverso rispetto all'andata, rispetto a cui mancherà Matteo Martini, andato all'OrziBasket, ma rispetto a cui in più ci sarà, oltre a Scarone, anche un altro ex mensanino (è romano, ma qui ha chiuso le giovanili) come Valerio Circosta, arrivato da una settimana. La settimana del turno di riposo, che potrebbe avere l'effetto pessimo che ha sempre avuto sulla Mens Sana fin qui, oppure no, di certo creerà un'enorme disparità tra chi non gioca da dieci giorni e chi tre giorni prima ha vinto in rimonta sul campo della squadra più in forma della Serie B.

SOLO SOSTANZA - In questa partita stretta in mezzo al doppio impegno con Cento, la priorità sarà che la classifica non risenta degli impegni di Coppa, dunque non perdere il passo in campionato. In questo Monsummano sembra la squadra fatta apposta per rompere le uova nel paniere. Per questo sarà uno dei pochi casi in cui il risultato conta molto più del modo in cui arriva. Poi è chiaro che se ci fossero segnali particolarmente preoccupanti andranno presi in considerazione. Ma è questione di priorità.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (35) Anichini (38) Asciano (4) associazione (51) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (15) Catalani (3) città (8) Coldebella (2) Colle (3) Comune (10) consorzio (65) Costone (2) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (37) giovanili (28) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (34) Macchi (7) Mandriani (10) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (79) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (8) Pianigiani (4) Poggibonsi (3) Polisportiva (40) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (37) Serie A (3) Sguerri (10) società (42) sponsor (25) statistiche (101) sul campo (447) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (9) Viviani (3)