martedì 22 dicembre 2015

Mens Sana All Star

Certo con un colpevole eccesso di enfasi, dettato dalle prime impressioni e dall'entusiasmo per le novità del salto di categoria, c'era stato modo di parlare (sul blog, non la Mens Sana) dell'All Star Game di Livorno del 9 gennaio come uno degli obiettivi stagionali. Secondari certo, ma con un senso, perché le convocazioni erano e sono basate su due criteri: i due migliori stranieri del girone e i dieci migliori Under 23, "categoria" in cui la Mens Sana aveva e ha cinque giocatori "eleggibili". "Mandare qualcuno a Livorno significherà aver lavorato bene per quello che è l'obiettivo di quest'anno: la loro crescita". Poteva anche starci, anche se oggi lo spirito della stagione per come la si sta vivendo non dà quel senso di "obiettivo raggiunto". Ma intanto all'All Star Game i giocatori della Mens Sana saranno due.

Uno è Chris Roberts, ritenuto uno dei due migliori stranieri della categoria. Decisione arbitraria, potevano starcene altre. Forse il migliore è Josh Mayo, ma da Scafati arriva già l'altro straniero, Jeremy Simmons. Il reggino Austin Freeman è appena rientrato da un lungo infortunio, Marc Trasolini non è né straniero né Under 23 e comunque tra i lunghi Simmons esclude anche Loubeau, Raymond, Buckles o Hall. Tra gli esterni ci potevano stare Martin e Voskuil, Jackson o Mays, Bray o Pepper, poi se devono andarci Roderick o Ferguson, allora va benissimo Roberts. Che però è soprattutto uomo da All Star Game per eccellenza, perché in questo contesto ha già dato spettacolo in D-League e in Serie A da protagonista della gara delle schiacciate.

L'altro mensanino è Mattia Udom. Compreso lui, che è fuori dal conteggio degli Under obbligatori per regolamento, la Mens Sana utilizza i suoi cinque giovani (metà del roster) per circa un terzo del minutaggio totale a disposizione. Bucarelli è apprezzabile ma ancora troppo giovane (17 anni) per entrare in una selezione del genere, il 19enne Cacace e il 20enne Marini coi valori emersi in allenamento non sono ancora riusciti a ritagliarsi più dei 6'30" e 5'20" di media fin qui (in 8 partite su 13), ma sarà bello vederli più coinvolti più avanti in stagione. Così, dei cinque giovani mensanini, il discorso si circoscrive per forza a Udom e Cucci.

Stona un po' vedere Udom all'All Star Game in un periodo in cui non è andato oltre i 7 punti, i 4 rimbalzi, i 22 minuti in quattro delle ultime cinque partite, perdendo anche (certo, pure per motivi tattici) il quintetto in favore proprio di Valerio Cucci che è reduce dalla miglior partita della stagione, 15 punti. Poi la scelta su chi convocare oltre ai cinque più votati è stata del coach della selezione Ovest, Giovanni Perdichizzi, e un peso lo hanno avuto i voti, che per Udom sono stati molti di più che per Cucci, ed evidentemente non c'entra solo il rendimento. Tra gli altri convocati ci sono protagonisti veri come Imbrò (da Ferentino anche Benvenuti) e De Vico (da Biella anche Grande e La Torre), Spissu, Spizzichini e Lupusor, più De Laurentiis di Agrigento.
  
C'entrano anche le aspettative: alte quelle su Udom, che dopo la stagione ad Agrigento è tornato per avere un ruolo importante; meno alte quelle su Cucci, che il ruolo importante se lo è ritagliato con le prestazioni. Udom sta conducendo una stagione comunque da 9.2 punti e 6.6 rimbalzi in 25', anche se quel 18% da tre non sorprende ma fa male. Con una difesa fatta di lampi di alto livello e qualche buco. Anche i buoni segnali si annacquano se la prospettiva è quella di un giocatore preso per avere un peso. Qualche dolore di crescita si poteva mettere in conto, di certo la destinazione finale (farne un titolare affidabile) è più importante del percorso con cui ora c'è da fare i conti. L'intermezzo per l'All Star Game serve per ricordare quanto sia importante lo sviluppo giocatori, Udom e gli altri, nella stagione della Mens Sana.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (20) giovanili (23) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Moretti (1) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (34) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (391) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)