venerdì 11 dicembre 2015

A due anni dal PVC

La mania per gli anniversari istigata dalle apposite funzioni dei social network riporta a galla che sono passati due anni da quel giorno di dicembre in cui si ebbe notizia della chiusura degli accertamenti amministrativi da parte della Guardia di Finanza sui conti della Mens Sana Basket con un processo verbale di constatazione (in realtà notificato il 5 dicembre) concluso poi, compresi sanzioni e interessi, con una richiesta alla vecchia società di pagamento all'erario di 17.807.266 euro.

Erano settimane inquietanti di trasferte a Firenze in un'atmosfera strana (a posteriori si è realizzato che era l'aria da orchestrina che continua a suonare sul Titanic) e email arrivate da anonym0us1871, settimane di allarmi sottotraccia su una futura chiusura ancora non conclamata ma bisbigliata in molti angoli di Siena, settimane di ritorno della centralità del ruolo della Polisportiva (in varie forme e attraverso varie persone) e di cda della sezione basket mai così attesi. L'uomo della strada si chiede come sia possibile che a due anni da quel giorno l'inchiesta ancora non sia chiusa.

Peraltro la settimana prossima cade invece il terzo anniversario, quindi un anno in più, di quel 17 dicembre (rileggere la cronaca è anche un po' tristemente buffo) in cui con una ventina di perquisizioni divenne di dominio pubblico il lavoro della Guardia di Finanza sulla Mens Sana, esploso all'inizio. Inchieste che durano più di tre anni senza essere ancora chiuse si fatica a ricordarne anche per temi che hanno fatto la storia d'Italia.

La vox populi dice che il lavoro della Procura dovrebbe concludersi entro fine anno. E ormai ci siamo, siamo a metà dicembre... E in fin dei conti era quanto risultava da fonti qualificate relativamente all'ultimo filone dell'inchiesta. Ma erano le stesse indiscrezioni per cui il grosso doveva essere chiuso dell'estate, e invece non è successo niente. Con l'asta degli ultimi beni forse non c'è più niente da dire anche relativamente alla procedura fallimentare. Di certo con l'anno nuovo ci saranno alcuni cambiamenti in Procura tra cui il trasferimento del pm titolare dell'inchiesta sulla Mens Sana, ed è logico che se ne vada dopo aver finito il lavoro. Ma non per questo è da escludere che lo lasci a chi arriverà dopo di lui. Di certo sarà qualcun altro a occuparsi poi di portare avanti l'accusa in fase dibattimentale.

Tornando alla parte relativa ai debiti con l'erario, quella è sicuramente ultimata. Più o meno tutti, anche i poveri cristi, hanno trovato un accordo con l'Agenzia delle Entrate per quanto di loro spettanza. Tra i tesserati, chi ha voluto continuare la propria carriera in Italia si è messo a posto, e anche chi non è rientrato risulta che ci stia pensando. Ma come finirà in fin dei conti è a questo punto una questione personale che riguarda privati cittadini.

Quello che conta è che a riguardare tra le ragioni formali (e anche sostanziali, molto sostanziali) fu quel PVC a scrivere la fine della Mens Sana Basket. Certo non furono né il provvedimento né l'indagine in sé: la causa furono le condotte che l'avevano innescato. Ma è quel PVC che si è rivelato la sentenza di morte della società, perché i 5.482.023 euro di buco in qualche modo si sarebbero trovati, di fronte alla prospettiva di non dover ripartire da capo. Ma i 17.807.266 euro per l'erario no.

Tanti ragionamenti sono stati fatti sul fatto che un accordo con l'Agenzia delle Entrate si sarebbe trovato. Bisogna essere del settore per parlare con cognizione, ma a occhio una risposta passata troppo sotto silenzio l'ha data nei giorni scorsi il tribunale, rifiutando la proposta di concordato dell'Ac Siena proprio per l'opposizione di enti previdenziali e Agenzia delle Entrate. Forse anche perché, come nel caso della Mens Sana, c'è ancora in piedi la volontà di perseguire un'accusa di accesso abusivo al credito e soprattutto di bancarotta fraudolenta. Abbiamo visto anche queste.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (20) giovanili (23) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (34) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (391) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)