mercoledì 30 giugno 2021

Borgomanero è perfetta, Virtus a -18. In Piemonte serve l’impresa

Le due settimane di astinenza dalle partite giocate possono aver inceppato i meccanismi della Virtus? Sembrerebbe proprio di sì, specialmente se si guarda al match di andata del primo turno di spareggi interregionali contro Borgomanero. Alla fine il risultato è impietoso: 93-75 per il College Basket e -18. Un passivo importante (ma poteva essere peggiore) che complica il cammino virtussino: i rossoblù devono cercare un’autentica impresa in Piemonte per tentare ribaltare la differenza canestri e accedere al secondo turno.


Al di là dei propri (tanti) demeriti, c’è da dire che se si è vista la più brutta Virtus di questa stagione, sono grandi i meriti di Borgomanero. Una squadra che, a discapito della carta d’identità (ricordiamo che solo due sono gli over 20 del roster, poi sono quasi tutti diciannovenni, diciottenni o minorenni), gioca con una maturità, un cinismo e degli automatismi veramente incredibili.

Pressoché perfetto il primo tempo dei piemontesi, arrivati anche sul +30 dopo il primo quarto d’ora di partita. Impressionante soprattutto l’eclettismo della squadra di coach Di Cerbo: giocatori con caratteristiche fisiche e tecniche assolutamente complementari ma anche, per molti suoi effettivi, assolutamente interscambiabili. Caratteristica che ha impedito alla difesa virtussina di prendere le misure agli avversari.

E adesso? Adesso la strada della Virtus si fa in decisa salita. Ribaltare un passivo così pesante è sicuramente molto complicato. Sebbene lo scatto d’orgoglio finale (e una Borgomanero più rilassata) abbia evitato guai peggiori.

Ribaltare un -18 è difficilissimo ma non impossibile (come tutto nello sport). Certo è che la Virtus non dovrà ripetere gli errori della prima metà di partita, quando anche la pressione di giocare in casa ha presumibilmente inciso sull’avvio a rilento rossoblù.

Del resto, ora, la Virtus non ha più niente da perdere e deve giocare con la mente più sgombra e - soprattutto - con molta meno frenesia. Quella che ingannato la squadra di Spinello nel primo tempo trascinando i rossoblù a rincorrere ritmi più serrati e decisamente più congeniali a Borgomanero.


IL TABELLINO

Virtus-Borgomanero 75-93
Virtus: Berardi ne, Bartoletti 9, Lazzeri, Bianchi 3, Ricciardelli ne, Olleia 27, Lenardon 3, Imbrò 8, Ndour 9, Nepi 12, Braccagni ne, Bovo 4.
Borgomanero: Manto 2, Piscetta 4, Mauri ne, Ferrari 20, Giustina, Loro 3, Okeke 22, Boglio 14, Attedemo 1, Airaghi 13, Ghigo, De Bartolomeo 14.

 

Andrea Frullanti

 

***

Leggi anche:  
 
 
 
 
 
 
 
 




 
 

 
 
 


 
 
 

 


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (69) Anichini (68) Asciano (34) associazione (61) avversari (138) Bagatta (8) baskin (1) Binella (16) C Gold (21) C Silver (32) Catalani (3) Chiusi (25) città (14) Coldebella (2) Colle (38) Comune (22) consorzio (70) Costone (67) Costone femminile (15) Crespi (8) Cus (1) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (49) Finetti (1) fip (2) Fortitudo (1) Frullanti (139) giovanili (40) Grandi (39) Griccioli (12) inchiesta (71) infortuni (5) iniziative (5) Legabasket (1) Libero basket (1) Lnp (35) Macchi (31) Maginot (1) maglia (7) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (19) media (13) Mens Sana Basket (148) mercato (90) Minucci (28) Moretti (3) Nba (3) pagelle (8) palazzetto (5) personaggi (19) Pianigiani (4) Poggibonsi (31) Polisportiva (57) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (85) Serie A (3) Sguerri (22) silver (1) società (84) sponsor (28) statistiche (105) storia (59) sul campo (619) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (109) titoli (21) trasferte (22) Virtus (90) Viviani (3)