martedì 22 marzo 2016

106

E' giovedì, 24 marzo, il giorno in cui la Mens Sana Basket a cospetto del notaio terrà l'assemblea straordinaria che delibererà il ripianamento delle perdite al 31 dicembre 2015 e la sottoscrizione del capitale con l'ingresso dell'Associazione Io Tifo Mens Sana con una quota del 70%, di fianco al 20% della Polisportiva e al 10% (sciolte le riserve) del socio privato Danilo Bono.

Per la giornata di mercoledì c'è in programma un consiglio nel pomeriggio e poi a seguire alle 21 all'auditorium di Chianti Banca una nuova assemblea dei soci dell'Associazione. Per completare un percorso che vorrebbe essere quanto più trasparente possibile, la nuova assemblea è un passaggio per arrivare alla firma dell'accordo quadro, che nel frattempo è stato riscritto nella forma pur rimanendo inalterato nella sostanza, con una votazione di approvazione (dopo il mandato a operare dell'assemblea precedente) a cui allegare un libro verbale con l'elenco dei soci con le firme degli intervenuti.

C'è quasi contemporaneità con l'annuncio da parte dell'Associazione del superamento dei 100mila euro di raccolta. 106mila euro (a provare a leggere a spanne il "countdown" sul sito) da soli. Non contando ancora (hanno cominciato a partire nelle scorse ore i versamenti, a breve risulteranno anche sul conto) le raccolte parallele degli altri gruppi più piccoli, che secondo quanto è emerso nelle settimane scorse sono quantificabili attorno ai 30mila euro complessivi, gruppi da cui hanno cominciato ieri a partire i versamenti.

"Siamo a metà del percorso", ha scritto l'Associazione. Circa 70mila euro del denaro raccolto sono già stati destinati alla copertura della perdita della semestrale per la propria quota parte. Il lavoro prosegue, magari con idee nuove, magari ricavando un minimo di sussulto ulteriore (ed è quello che gli addetti ai lavori narrano sia successo in questi due giorni) dall'apertura di uno "sportello" dedicato appena inaugurato presso la segreteria del club: magari gente che si è convinta domenica alla partita guardando in faccia la nuova realtà, magari gente che per età o predisposizione non è pratica di altre forme di pagamento attraverso siti o bonifici e preferisce fare come gli antichi.

Secondo il cronoprogramma messo dall'Associazione sul proprio sito, entro il 15 aprile è previsto il completamento di un secondo step di raccolta fondi. Se anche non si trattasse di una scadenza tassativa ma di un'indicazione di massima che l'Associazione si è data, il mese scarso che manca serve per dare una bella botta a quella metà di strada ancora da percorrere. Poi arriverà, nei programmi, anche il Consorzio, la cui attività diventerà operativa in questi giorni con il varo del sito di presentazione. La quiete apparente non toglie che sia - e sarà ancora per un po' - il tempo di spingere.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (20) giovanili (23) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Moretti (1) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (34) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (391) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)