domenica 10 aprile 2016

La corsa continua

La Mens Sana non è finita, la sosta non ha prosciugato la squadra meraviglia che prima della sconfitta di Rieti aveva vinto dieci partite su dodici. E che, in rimonta dal -14 a inizio secondo tempo contro una squadra che ha i suoi problemi, ha saputo trovare il modo per tornare contro Casalpusterlengo alla vittoria - praticamente l'unica di giornata in cui, tra chi è ai playoff e chi deve evitare i playout, non ha vinto la squadra che insegue - che la rimette in gioco per il terzo posto o comunque per il fattore campo al primo turno playoff. Col miglior Mattia Udom mai visto in attacco.

Udom ha chiuso con 9/10 al tiro, con 2/2 da tre e i suoi 24 punti ne sanciscono la miglior prestazione di sempre in maglia Mens Sana... quattro giorni dopo l'1/12 di Rieti. Di lui sarà il caso di riparlare. Anche Alex Ranuzzi 4/4 da tre non l'aveva mai fatto quest'anno. E la ciliegina l'ha messa Dane DiLiegro, che a metà quarto periodo aveva 6 punti, poi da lì in poi ne ha segnati 10 degli ultimi 13 di squadra. Tutto, questo e altro, utile a una serata ribaltata grazie a un terzo quarto da 32 punti e un secondo tempo da 60 punti, seppur nella giornata da 30% al tiro di Roberts e Bryant (e Borsato), che inquieta un po' sullo stato con cui sono tornati dalla sosta. Una prestazione con dei problemi, ma una vittoria aiuta più di una sconfitta a rimettersi in piedi.

"E' chiaro che non abbiamo difeso bene, non abbiamo eseguito le nostre scelte con la giusta qualità - ha commentato Alessandro Ramagli -, poi la zona ha rallentato il loro ritmo e ci ha dato un po' di fiducia, abbiamo fatto qualche canestro, e questo ha rimesso in piedi la partita, così di inerzia e di energia - anche se prevalentemente nella metà campo offensiva - siamo riusciti a mettere la testa avanti. A Rieti le avevamo impiegate tutte in difesa ma in attacco eravamo stati molto sterili. Stavolta abbiamo pensato meno, difeso sicuramente meno, ma offensivamente abbiamo trovato un ritmo che ci ha fatto alzare i giri della partita facendola venire verso delle caratteristiche più consone a noi che ai nostri avversari".

***

Raggiungendo (insieme ad Agropoli) Agrigento e Ferentino, la Mens Sana resta in lizza per un posto che va dal terzo al sesto. Il fatto che Agropoli non si sia staccata come previsto, anzi si è "riattaccata", non è una buona notizia nella misura in cui arrivare sesti rappresenta il pericolo di trovare ai playoff la Brescia di Moss. Magari agevolata dall'incrocio della settimana scorsa con Latina, Agropoli però dovrà comunque fare due punti in più della Mens Sana per finirle davanti, visto lo scontro diretto. Ci sarà modo di tornarci in maniera un po' più analitica, ma di queste quattro squadre Agrigento è quella messa peggio negli scontri diretti, 0-2 con tutti.

La Mens Sana invece è quella messa meglio di tutti con gli scontri diretti: 5-0 con le altre tre squadre e manca la sesta partita, il ritorno con Ferentino, in cui sarebbe comunque importante difendere il +9 dell'andata, a patto di vincere l'ultima partita con Biella che però a quel punto potrebbe non avere necessità di fare risultato (non farà i playoff solo se perde entrambe le gare e Casale le vince entrambe). La stessa lotta per il primo posto potrebbe avere un ruolo, nella misura in cui Agropoli chiude a Tortona e Ferentino a Scafati. L'obiettivo del fattore campo al primo turno playoff è lì da prendere, il successo su Casalpusterlengo ha detto che la Mens Sana ne ha ancora per provarci.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (21) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (20) giovanili (23) Griccioli (12) inchiesta (63) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (32) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (90) mercato (75) Minucci (25) Moretti (1) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (38) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (34) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (391) Tafani (11) tifosi (79) titoli (20) trasferte (22) Viviani (3)