lunedì 16 novembre 2015

Così le avversarie della Mens Sana limitano Truck

Bryant è reduce da una delle peggiori partite di questa prima parte di stagione. Numeri alla mano non la peggiore (contro Tortona ha collezionato un bel due di valutazione mentre a Barcellona si era fermato a uno), ma forse quella in cui visivamente è sembrato più in difficoltà. La domanda adesso è quanto la Mens Sana si può aspettare dal suo play e se quella di domenica sia stata solo una serataccia passeggera o l'avvisaglia di qualcosa di più grave.
Dovremmo partire considerando che i 26 punti messi a referto da Truck contro Reggio Calabria distano solo sette giorni dal 2/8 al tiro contro Tortona. Nel mezzo c'è stata una partita a Omegna incolore (1/8 dal campo in quel caso) e quindi i punti interrogativi aumentano: come si passa da una prova monstre a due prestazioni negative in maniera così repentina?

Uno dei nodi della questione è senza dubbio la difesa dell'avversario di turno. Dopo aver vinto contro i biancoverdi Magro aveva sottolineato l'importanza di frenare i due americani di Siena: 

"Abbiamo puntato a escludere dal campo Bryant e credo che ci siamo riusciti bene. Abbiamo fatto un po' una difesa alla Obradovic su Stonerook, lasciando spazio a Udom e intasando l'area".

Bryant e Roberts sono riconosciuti come i principali pericoli da ogni coach che affronta la Mens Sana, quindi imbrigliarli è la base di ogni piano partita. Nello specifico Tortona ha messo una pressione fortissima sui due americani, in special modo sul pick and roll. Se Roberts è riuscito ad affrontarla bene prima dell'infortunio, anche arrivando a spezzare raddoppi e riuscendo a battere sempre l'uomo dal palleggio, Bryant ha avuto molte più difficoltà. Per capire meglio consideriamo la gif qui sotto.


Questa è solo un esempio dell'aggressività di Tortona in certe situazioni. Per comparare, qua sotto c'è invece la difesa che Reggio Calabria aveva preparato su Truck, molto più attendista e con l'obiettivo di sfidarlo al tiro (che in quella partita gli è sempre entrato, a differenza della sfida con Omegna per esempio).


Contro Reggio Bryant ha potuto sfruttare spazi che questa domenica non ha avuto. Questo però non vuol dire che ci dobbiamo fermare a una difesa della Derthona da lodare. Bryant ci ha messo molto del suo nel complicarsi la vita: tra palleggi pasticciati, azioni a cui ha dato il via con troppo ritardo e una difesa spesso rivedibile c'è molto di migliorabile nella sua prestazione. E questo alla fine è anche una nota positiva, se Bryant avesse giocato al meglio delle sue possibilità e fosse stato totalmente annullato dalla difesa ci sarebbe da preoccuparsi non poco per il futuro.

Adesso invece la palla passa a Ramagli e al suo staff, dando per scontato che molte altre squadre ripeteranno simili difese per tentare di imbrigliare Bryant (e lo hanno già fatto, del resto Tortona non è stata la prima a frenare Bryant o Roberts) la sfida risiede nel trovare nuovi modi per far uscire la palla velocemente da simili trappole, sfruttando il vantaggio che in quel modo verrebbe creato. Il tutto in attesa che Bryant torni a essere Truck.

2 commenti:

  1. Complimenti per l'analisi e per l'esempio tecnologico comprensibile a tutti. Come lo staff della Mens Sana 1871 anche questo blog sarebbe meritevole di occuparsi di categoria superiore!!

    RispondiElimina

gli argomenti

altre senesi (26) Anichini (33) associazione (50) avversari (138) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (3) Coldebella (2) Colle (1) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (27) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Mandriani (3) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (78) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (30) Serie A (3) Sguerri (4) società (37) sponsor (25) statistiche (94) sul campo (407) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (2) Viviani (3)