martedì 10 novembre 2015

Ritrovare Alessandro Magro

E' sempre strano incrociare il cammino di un vecchio amico, uno con cui si sono condivisi momenti unici, eccezionali, dal punto di vista personale - umano e lavorativo - ma anche per la traccia lasciata oggettivamente con un percorso di eccellenza. Che ti ha cambiato la vita. E' la sensazione che proverà Alessandro Magro nell'incrociare Siena, e Siena nell'incrociare Alessandro Magro, nel turno infrasettimanale di campionato tra Omegna e Mens Sana.

Ci sarebbero tante cose di cui parlare sul piano del basket. Per una volta tutto questo resta da parte, ci si penserà in campo, ci penseranno gli uomini di campo. Ha fatto il giro dei social network in queste ore l'amarcord della lettera che Alessandro scrisse a Siena la notte precedente a gara-7 di finale scudetto a Milano. Di come sta, di come va, di Siena, di Omegna e di come sia ritrovarsi, ne ha parlato anche a Palla al cerchio.


"Molti mi chiedono come sarà questa partita... Credo che la partita non sarà ovviamente una partita normale (Siena è Siena), ma la partita emotivamente devastante sarà il 17 febbraio, quando giocheremo a Siena... Lì ritroverò moltissime persone alle quali sono legato e mi dovrò sedere sulla panchina che non toccavo neppure in allenamento... Quello sarà davvero "particolare". In questa occasione invece vedrò con piacere amici e giocatori che conosco. Sarà strano, ma ripeto, la partita dei ricordi sarà la prossima, davanti al "mio" popolo biancoverde".

- Eri anche a Forlì per la Final Four promozione della Serie B... Come hai seguito la Mens Sana in questo anno e mezzo?

"Ho sempre seguito con piacere ed interesse la vicende mensanine. La gente di Siena e Siena stessa si meritano di tornare al livello che gli spetta...".

- Raccontaci la stagione di Omegna.

"La stagione è iniziata correndo in salita, a causa del calendario e del livello, sia fisico che tecnico, al quale non eravamo abituati. Abbiamo dovuto imparare in fretta e già da tre partite abbiamo fatto enormi passi avanti rispetto alle prime tre uscite stagionali. Purtroppo abbiamo raccolto troppo poco per quanto prodotto, ma vogliamo investire sulla nostra crescita per continuare a vincere, già con Siena, per dare una gioia anche ai nostri tifosi". 

- Come sta andando la seconda stagione lontano da Siena, soprattutto la seconda da capo allenatore?

"Fare il capo allenatore (ovviamente) è completamente diverso, per responsabilità, pressione e impegno mentale a 360 gradi, avendo sotto la propria supervisione molti più aspetti da controllare.
Cercare di portare un modello non è mai facile... Soprattutto in altri contesti tecnici e ambientali, ma la disponibilità e fiducia del club e della squadra sono altissimi".

- Dopo questi anni, cosa ti sorprendi di più a portarti dietro di Siena?

"Di Siena mi porto dentro tutto... Forse troppo, nel senso che non è sempre facile replicare o provare a portare un modello da imitare in un mondo dove quel modello di lavoro non è la normalità. Cura maniacale dei dettagli. Esigenza. E tanto tanto lavoro. Provo a portare l'amore e la passione per il nostro lavoro. Cosa che stava alla base dei nostri successi".

- Vista da fuori, che valutazione dai di quello che sta facendo la Mens Sana?

"Stiamo attraversando un momento di crisi (economica) per l'intero movimento. Per programmare ci vogliono soldi ma sopratutto idee (che non hanno prezzo) , ed il coraggio di rischiare. Siena sta provando a ricostruire. Può vantare un pubblico che pochi hanno, la passione ed il calore di una città... Tutti ingredienti che servono per tornare a "volare"...".

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (48) Asciano (15) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (5) città (12) Coldebella (2) Colle (19) Comune (18) consorzio (69) Costone (25) Costone femminile (1) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (77) giovanili (36) Grandi (2) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (97) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (12) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (43) Serie A (3) Sguerri (13) società (77) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (514) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (94) titoli (21) trasferte (22) Virtus (36) Viviani (3)