martedì 8 settembre 2015

Il Prof Bruno Casini

L'otto settembre è l'anniversario di una pietra miliare del basket senese. Cogliendo spunto da un puntale post di Andrea Sbardellati, è doveroso ricordare che dodici anni fa moriva infatti il professor Bruno Casini. Ezio Cardaioli, nel libro che è stato un piacere scrivere a quattro mani, ne parlava come del "nonno della pallacanestro senese", descrivendo sé stesso come il padre e Simone Pianigiani come il figlio. Al di là degli alberi genealogici, sicuramente un padre della patria. Che è un piacere ricordare.

Con una cultura sportiva evidentemente totale e non solo cestistica, fu insegnante di educazione fisica al Liceo Piccolomini, humus naturale per la nascita e crescita di tanti giocatori dei primordi cittadini. Faceva un reclutamento d'altri tempi, andando a prendere i ragazzi che giocavano a calcio al Costone (dove seguiva il settore giovanile, mentre era anche allenatore della Mens Sana) per portarli nell'attiguo campo da basket in terra battuta per insegnare loro la pallacanestro.

E' anche così che dette un impulso decisivo all'esplosione della pallacanestro a Siena nel Dopoguerra: dal suo lavoro è fiorita la generazione che ha visto la consacrazione del gioco in città. Maniaco dei fondamentali, attingendo dai maestri americani del gioco, è stato il fondatore della scuola tecnica senese che ancora oggi prospera (giusto per enumerare: un senese c.t. della Nazionale, un altro senese allenatore in Serie A, altri due senesi assistenti in A2, per non parlare di tutti quelli che non sono senesi di nascita ma di adozione). Lasciata la Mens Sana nel 1958, era sulla panchina della Virtus quando nel 1966 i rossoblu giocarono (e vinsero) il primo derby a livello senior col Costone.

Il suo ricordo è l'occasione per continuare a cullare il sogno di una cultura della memoria che possa esprimersi quanto prima anche attraverso un museo del basket mensanino, per quanto di diretto controllo della Mens Sana, ma sarebbe unico pensarne uno anche in chiave cittadina. I traguardi raggiunti nella storia della Mens Sana, e dunque anche le emozioni provate dalla sua gente, sono frutto del lavoro e dell'impegno di uomini come il professor Casini. Che nella storia occupa un posto speciale.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (46) Asciano (12) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) città (12) Coldebella (2) Colle (15) Comune (18) consorzio (69) Costone (21) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (66) giovanili (36) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (96) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (2) palazzetto (2) personaggi (10) Pianigiani (4) Poggibonsi (9) Polisportiva (50) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (41) Serie A (3) Sguerri (12) società (75) sponsor (27) statistiche (105) sul campo (500) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (92) titoli (21) trasferte (22) Virtus (31) Viviani (3)