venerdì 25 settembre 2015

La provaccia (contro il figlio di George)

L'ultima prova generale della Mens Sana prima dell'inizio del campionato è a  Ferrara, a otto giorni di distanza dall'esordio in stagione del 4 ottobre contro Latina. Ferrara è una squadra di A2 ma non del girone della Mens Sana, quindi non ci si ritroverà di fronte prima degli eventuali playoff, o più probabilmente mai, però resta un'avversaria attendibile per l'ultima messa a punto. Ecco perché.

Ferrara ha chiuso la stagione scorsa al secondo posto della Silver, a soli due punti dalla capolista Treviso, conquistandosi così il diritto a entrare nel tabellone playoff, dove ha sfidato Trieste, vincendo la prima partita e poi perdendo le due seguenti. Da allora ha perso Kenny Hasbrouck, che ha fatto il doppio salto verso Cantù, e il coach Alberto Martellossi, che si è scambiato la panchina con Alberto Morea che era a Mantova.

Il tuffo al cuore nell'affrontare Ferrara ha un nome, Ryan, e soprattutto un cognome, Bucci. L'ormai 34enne figlio di George, guardia, 192 centimetri, è ormai uno specialista della categoria dopo aver giocato tra Ozzano, Ragusa, Osimo, Soresina, Barcellona e Ferentino.

A Ferrara è la guardia titolare di una squadra quasi totalmente cambiata, con Jordan Losi leader in regia, lo svedese ex Reggio Calabria (e Varese) Erik Rush a completare il perimetro a suon di canestri. Vicino a canestro ha ingaggiato solo a inizio settimana (e dunque mancherà)  l'americano Esian Henderson - al posto di Rhett, tagliato per infortunio - di fianco a David Brkic, arrivato da Napoli. Più Ebeling Jr (il "vecchio" fa il gm) e Lestini dalla panchina. Non malissimo.

Tanto che Ferrara, dopo un inizio di preparazione pesante contro Fortitudo (-20) e Legnano (-15), si è rimassa in moto giocandosela con Casale (-8), battendo la Udine di Lardo (Serie B, +13), sfiorando il colpo con Reggio Emilia (-6), e infine mercoledì sera battendo (+4) la quotata Treviso. E' a questa partita che alla Mens Sana chiede di sapere quanto c'era di proprio nella larga affermazione su Roma, dopo le formative ma severe sfide di Serie A a Lucca. Dalla prossima, ci si giocheranno i punti in classifica.

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (66) Anichini (51) Asciano (21) associazione (59) avversari (138) Bagatta (7) baskin (1) Binella (16) Catalani (3) Chiusi (13) città (12) Coldebella (2) Colle (25) Comune (18) consorzio (69) Costone (31) Costone femminile (6) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (90) giovanili (36) Grandi (8) Griccioli (12) inchiesta (69) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (35) Macchi (29) Mandriani (17) Marruganti (20) Mecacci (18) media (11) Mens Sana Basket (105) mercato (88) Minucci (27) Moretti (3) Nba (2) pagelle (3) palazzetto (2) personaggi (12) Pianigiani (4) Poggibonsi (18) Polisportiva (51) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (49) Serie A (3) Sguerri (15) società (78) sponsor (27) statistiche (105) storia (8) sul campo (536) Tafani (11) tecnica (3) tifosi (98) titoli (21) trasferte (22) Virtus (43) Viviani (3)