venerdì 6 ottobre 2017

Bine&Roll: Il sistema di gioco della Mens Sana

Il sistema. Ovvero le scelte che lo staff tecnico fa per poter utilizzare i giocatori. Prima di tutto il restoFar coesistere le caratteristiche dei giocatori sul campo. 
Esaltare i pregi di ognuno, nascondere i difetti dei giocatori “formati”, migliorare ed ampliare le capacità dei giocatori di prospettiva. Chiarire le gerarchie. Ovviamente su entrambi i lati del campo. 
Durante la stagione entreremo più nello specifico delle situazioni che il campo offrirà al nostro sguardo, ma questa prima uscita necessariamente introduttiva parte da lontano, dalle basi, dai princìpi alla base della nuova Mens Sana.
 
STRUMENTI

Gerarchie ben definite all'interno del sistema, fornendo alla squadra certezze tecnico-tattiche alle quali attingere nei vari momenti della partita.
L'impiego di Turner ed Ebanks, le punte di diamante, probabilmente anche considerando la qualità degli stranieri delle altre squadre, per metterli nelle condizioni di nuocere agli avversari, chiedendo loro il "sano egoismo" e di ampliare il range di pallacanestro dei compagni. 
  
ATTACCO - MOTION OFFENSE

La scelta di Coach Griccioli e del suo staff è stata quella di rivolgere l’attenzione a situazioni di motion offense, giochi di attacco che prevedono tutti i giocatori in movimento (ormai principio fondamentale di ogni attacco visto il livello di specializzazione delle difese) all’interno dei quali presentare situazioni di vantaggio tecnico-tattico.

Sandri in post basso - Simonovic sale per aprire il campo

E quindi portare a giocare Turner e Sandri in post basso contro avversari più piccoli e/o più bassi, aprire il campo per gli 1c1 frontali di Ebanks (un giocatore prestato al ruolo atipico di ala forte ma con caratteristiche di esterno - STRETCH 4) e Simonovic (la vera nuova frontiera del lungo-centro-pivot per i nostalgici), proporre a Casella uscite dai blocchi in cui ricevere e tirare (catch and shoot), utilizzare le proprietà di tiro di Lestini (cm e taglia per difendere i lunghi avversari)

1c1 di Ebanks fronte a canestro - Vantaggio generato da un blocco sulla palla

Simonovic fronte a canestro

Casella in uscita dai blocchi
 
ALLARGARE IL CAMPO (STRETCH THE FLOOR)

In ogni quintetto 4 giocatori con caratteristiche di perimetro (tiro da tre punti, 1c1 fronte a canestro) ed un giocatore interno (non necessariamente il più alto) che possa garantire equilibrio di gioco interno ed esterno (costringere la difesa a collassare in area - PACK) per creare maggiore vantaggio sul perimetro.



Ball Screen centrale – Area vuota


Penetrazione di Casella – Area vuota

CORRERE

Senza star troppo a pensare.
Essere più "leggeri"per essere in vantaggio sui 28 metri (costringere gli altri ad inseguire).
Arrivare prima degli altri. UN VERO E PROPRIO AUSPICIO 

Sovrannumero
  


Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (26) Anichini (33) associazione (50) avversari (138) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (3) Coldebella (2) Colle (1) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (48) Fortitudo (1) Frullanti (27) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Mandriani (3) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (93) mercato (78) Minucci (26) Moretti (3) Nba (2) pagelle (1) personaggi (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (30) Serie A (3) Sguerri (4) società (37) sponsor (25) statistiche (94) sul campo (407) Tafani (11) tecnica (1) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Virtus (2) Viviani (3)