giovedì 26 ottobre 2017

St.Sal.Stats: Tiri costruiti o inventati, al ferro o in sospensione. Così attacca Turner

Le percentuali di Elston Turner, anche contro Napoli, non sono state eccezionali: 7/18 dal campo, suddiviso in 5/12 da due punti e 2/6 da tre. In quattro giornate di campionato siamo al 43% da due (19/44) e al 23,5% da tre (4/17). C'è qualcosa che non va nelle sue scelte di tiro?
  

La mappa mostra da dove sono arrivati canestri ed errori della sua ultima prestazione (in rosso gli errori, in verde i canestri, la F sta per fallo subito). Oltre alla predilezione per il lato destro del campo, facilmente intuibile dalla grafica, vediamo come sono arrivate quelle soluzioni.

Gioco a due e tiro da tre.
Scelta adottata quattro volte cercando di sfruttare un blocco di Ebanks, una quello di Simonovic. Un solo canestro, quello del 67-63, e quattro errori.

Gioco a due e tiro dalla media.
Anche qui 1/5. Al solito Ebanks (compartecipe di tre dei cinque giochi) si aggiungono Lestini e Vildera.

1 contro 1.
1/2. Subito un bel canestro in avvio da posizione frontale, poi un tiro corto dal gomito.

Gioco a due e penetrazione.
2/3 e un fallo subito. Anche qui il compagno di merende preferito è Ebanks, con cui converte due penetrazioni su due. Sempre col suo stile: lettura della scelta difensiva, ingresso in area in slow motion ma con grande controllo del corpo e della palla, appoggio al ferro. Nell’altra situazione in cui sfrutta il blocco di Simonovic non segna, ma il rimbalzo d’attacco è di Casella. Nel secondo tempo prova ad attaccare Vangelov sul cambio e si procura due tiri liberi.

Penetrazione solitaria.
0/1 e un fallo subito. È l’ultima azione del primo periodo, Turner attacca il cuore dell’area e prova un floater; il tiro non entra ma la difesa si è mossa tutta su di lui e Simonovic può convertire il facile tap-in. Altra penetrazione sul finire del terzo parziale, con raro tentativo di andare a sinistra, la difesa è costretta al fallo. Fa 1/2 dalla lunetta.

Catch and shoot.
2/2. Ricevendo palla da un compagno Turner ha prodotto il 100%. Sandri (nell’azione che ha chiuso il terzo periodo) e Casella (per il cesto del 69-66) i due assistmen. Solo il piede destro di pochi centimetri sulla linea dei 6,75 ha impedito che fossero due triple a bersaglio.

In conclusione.
Solo due volte si è visto un 1vs1 puro, Turner palla in mano e tutti gli altri a guardare. In altre dieci situazioni l'1vs1 è derivato dal cercare di sfruttare un vantaggio, presunto o effettivo, di un bloccante (quasi sempre Ebanks) con tiri dalla lunga o dalla media distanza: due soli canestri. Per contro, nelle sei circostanze in cui Turner ha attaccato il ferro o il cuore dell’area sono arrivati undici punti (sette per sua mano, di cui tre da tiri liberi; altri quattro derivanti da rimbalzo d’attacco). Quando ha ricevuto palla con i piedi già a posto ha segnato entrambe le volte.



***

Leggi anche: 

  

Nessun commento:

Posta un commento

gli argomenti

altre senesi (24) Anichini (28) associazione (50) avversari (137) Bagatta (7) Binella (15) Catalani (3) città (1) Coldebella (2) Comune (10) consorzio (64) Crespi (8) De Santis (2) Decandia (1) Eurolega (2) ex (46) Fortitudo (1) Frullanti (24) giovanili (27) Griccioli (12) inchiesta (64) infortuni (5) iniziative (5) Lnp (33) Macchi (4) Marruganti (20) Mecacci (18) media (10) Mens Sana Basket (91) mercato (77) Minucci (26) Moretti (2) Nba (2) Pianigiani (4) Polisportiva (39) ramagli (19) Ricci (21) riposo (2) Salvadori (26) Serie A (3) società (35) sponsor (25) statistiche (91) sul campo (392) Tafani (11) tifosi (79) titoli (21) trasferte (22) Viviani (3)